fbpx

Come sterilizzare i vasetti di vetro: 3 metodi efficaci

Metodi e procedimento per sterilizzare i vasetti di vetro per le vostre conserve fatte in casa.
sterilizzazione del barattolo di vetro in pentola con acqua
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La conservazione del cibo in barattoli di vetro è un metodo diffuso ed efficace, usato da secoli, che permette di poter gustare frutta, verdura e molto altro in qualsiasi momento dell’anno. Sterilizzare i vasetti di vetro per le conserve fatte in casa è un passaggio necessario e fondamentale per poter conservare le proprie marmellate, salse, confetture, verdure sott’olio e sott’aceto.

La sterilizzazione dei barattoli, se ben effettuata, impedisce la formazione di batteri e muffe nelle conserve e può così salvarci da intossicazioni alimentari. Si rende indispensabile quindi conoscere le diverse tecniche per sterilizzare i vasetti di vetro, tecniche facili ed efficaci.

Attenzione ai tappi!

È comunque sempre necessario acquistare dei tappi o coperchi nuovi a ogni uso, senza mai riutilizzarli, per evitare che si formino sostanze nocive come il botulino, soprattutto se state preparando un tipo di ricetta che necessita di essere conservata a lungo, come le olive in salamoia. Per conserve che, invece, siete sicuri di consumare entro pochi giorni, potrete utilizzare anche tappi già usati, avendo cura di sterilizzare in ogni caso sia i tappi, sia i vasetti.

I metodi per sterilizzare i vasetti di vetro per le vostre conserve fatte in casa sono tre: la classica sterilizzazione in pentola con acqua bollente, la sterilizzazione nel microonde e la sterilizzazione nel forno. Tutte e tre sono semplici e veloci, l’unico accorgimento è utilizzare dei vasetti di vetro adatti alla cottura ad alte temperature.

Metodo 1: come sterilizzare i vasetti di vetro in pentola

La sterilizzazione dei vasetti di vetro in una pentola piena di acqua è il metodo più antico e conosciuto, più lungo rispetto agli altri ma semplicissimo da effettuare e sicuro nel risultato. Tutto ciò che vi servirà è una pentola capiente, delle pinze da cucina e un asciugamani o canovaccio pulito.

Se dovete sterilizzare un solo vasetto, inseritelo in una pentola capiente piena di acqua fredda, accendete la fiamma e portate a bollore. Lasciate bollire il vasetto per circa 20 minuti e, successivamente, rimuovetelo con l’aiuto di una pinza da cucina, per evitare di scottarvi. Lasciatelo asciugare con cura a testa in giù, su un canovaccio pulito.

Se, invece, dovete sterilizzare più vasetti e tappi, inseriteli nella pentola avvolti dal canovaccio pulito, in modo che non si tocchino tra loro e non rischino di rompersi durante il processo.

Potete inoltre pastorizzare i vasetti già pieni e chiusi con il tappo, avvolgendoli in un asciugamani e ponendoli in una pentola d’acqua fredda. Accendete il fuoco, aspettate il bollore e lasciate bollire almeno mezz’ora, coperti da un coperchio.

Passato i tempo necessario, i vasetti devono essere rimossi dall’acqua e lasciati a raffreddare capovolti. Per controllare che la pastorizzazione sia riuscita correttamente, provate a premere al centro del tappo: se non produce quel piccolo “click clack” tipico dei barattoli già aperti, allora il processo è riuscito.

Metodo 2: come sterilizzare i vasetti di vetro nel microonde

Se siete amanti del microonde e lo usereste per tutto, sappiate che potete perfino utilizzarlo per sterilizzare i vasetti!

Innanzitutto, lavate il vasetto (anche se nuovo) con del detersivo per piatti e sciacquatelo accuratamente. Riempite il vasetto con acqua fino a metà, programmate il microonde al massimo della potenza e premete start. Per arrivare a bollore basterà un minuto o un minuto e mezzo.

Rimuovete poi il barattolo con un guanto da forno, per evitare di scottarvi. Gettate l’acqua e lasciatelo asciugare a testa in giù su un canovaccio.

Con questo metodo non potete sterilizzare i tappi, per cui dovrete sempre usare dei tappi nuovi.

Metodo 3: come sterilizzare i vasetti di vetro nel forno

L’ultimo metodo consiste nello sterilizzare i vasetti di vetro in forno: accendete il forno a 120° e sistemate i vasetti e i coperchi su una leccarda da forno, in modo che siano ben distanziati tra loro. Infornateli per 20-25 minuti, poi toglieteli aiutandovi con un guanto da cucina. I vasetti devono poi essere utilizzati subito.

Questi tre metodi sono i migliori per sterilizzare i vasetti di vetro per le vostre conserve. Potete scegliere l’uno o l’altro a piacimento, in base ai vostri strumenti a casa e al numero di vasetti o tappi da sterilizzare. Vi consigliamo di usare il metodo del microonde se dovete sterilizzare solo 1 o 2 vasetti, mentre potete usare quello della pentola o del forno se i vasetti o le bottiglie di vetro sono di più.

Vi raccomandiamo sempre di seguire le linee guida del Ministero della Salute per conoscere tutte le regole per la preparazione delle conserve in casa.

Adesso che sapete come sterilizzare i vasetti di vetro, potete provare a realizzare tutte le nostre conserve! Perché non provare, per esempio, il chutney di pomodorini, la giardiniera in agrodolce o quella sott’olio, oppure una deliziosa marmellata di zucca?

Fateci sapere quali ricette realizzerete nei commenti!