fbpx

La giardiniera in agrodolce fatta in casa

Tutti i nostri consigli per preparare direttamente in casa nostra la buonissima giardiniera in agrodolce.
Giardiniera in agrodolce
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La giardiniera in agrodolce è senz’altro una delle ricette lasciate scritte sui foglietti dalle nostre nonne. Solitamente la acquistiamo al supermercato a prezzi accettabili, ma prepararla da soli in casa porta grossissimi vantaggi. Probabilmente non risparmieremo, ma potremo scegliere le migliori verdure e decidere la quantità dei nostri ortaggi preferiti. Naturalmente chi ha il proprio orto a disposizione ha un vantaggio ancora maggiore. La giardiniera può essere servita come antipasto, possiamo utilizzarla in estate per condire l’insalata di riso o l’insalata di pasta e può essere un contorno ideale.

Ingredienti per 3 barattoli (300 g circa)

  • Aceto di vino: 1 l
  • Acqua: 1 l
  • Cavolfiore: 1 piccolo
  • Carote: 200 g
  • Fagiolini: 200 g
  • Peperone giallo: 1/2
  • Peperone rosso: 1/2
  • Peperone verde: 1/2
  • Cipolla piccola: 1
  • Gambo di sedano: 1
  • Zucchero: 3 cucchiaini
  • Sale grosso: 1 cucchiaio
  • Alloro: 2 foglie
  • Chiodi di garofano: 3
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Totale: 60 minuti
  • Calorie: 35 Kcal/100 g

Preparazione

1

Eliminare le estremità, il filo dei fagiolini e la buccia della cipolla.

2

Eliminare le foglie e la parte dura del cavolfiore.

3

Eliminare le foglie e la parte dura del cavolfiore.

4

Lavare tutte le verdure sotto acqua corrente.

5

In una grande pentola mettere l’aceto di vino, l’acqua, lo zucchero, il sale grosso, le foglie di alloro, il chiodo di garofano e portate ad ebollizione a fuoco alto.

6

Nel frattempo tagliate le verdure a pezzetti.

7

Una volta raggiunta l'ebollizione mettete nella pentola tutte le verdure a pezzetti e fate cuocere per circa 15 minuti.

8

Spegnete il fuoco e fate raffreddare completamente. Nel frattempo sterilizzate i barattoli facendoli bollire in acqua per 20 minuti, poi toglieteli dall’acqua con una pinza e lasciateli asciugare.

9

Togliere la verdura con un mestolo forato.

10

Con l'aiuto di un mestolo dividere la verdura nei barattoli asciutti.

11

Filtrate con un colino tutto il liquido della giardiniera in agrodolce e coprite interamente tutte le verdure.

12

Chiudete i barattoli ermeticamente, avvolgeteli in un canovaccio e fateli bollire in una pentola di acqua per 20 minuti circa.

13

Togliete i barattoli dall’acqua e fateli raffreddare completamente capovolti. Aspettate qualche giorno prima di consumare la giardiniera in agrodolce.

Accessori

  • Coltelli
  • Pela carote
  • Pentole capienti
  • Scolapasta
  • Colino
  • Pinza
  • Mestolo forato
  • Mestolo
  • Vasetti di vetro per il sottovuoto con tappi nuovi

Consigli e suggerimenti

Se volete conservare il prodotto almeno per sei mesi bisogna sterilizzare al meglio i barattoli di vetro, utilizzare sempre un tappo nuovo, per asciugare i barattoli dopo averli tolti dall’acqua è possibile inserirli nel microonde per 45 secondi a testa in giù, non utilizzare strofinacci potrebbero rimanere residui all’interno.

Per saperne di più sulla sterilizzazione potete leggere le linee guida del Ministero della Salute.

Potete variare gli aromi e le verdure a vostro piacimento l’importante che siano sempre fresche e sode e non riportino ammaccature.

Conservazione

Se i barattoli non avranno il sottovuoto consumate la giardiniera entro e non oltre 4 giorni tenendola in frigo.

La giardiniera in agrodolce si conserva in dispensa per 6 mesi e una volta aperta 4 giorni tenendola sempre in frigorifero.