Skip to main content

Se siete amanti del Giappone e della sua cucina avrete voluto provare, almeno una volta, a preparare in casa il famosissimo sushi, uno dei piatti più conosciuti e diffusi anche in Italia. Se fino a oggi farlo in casa vi sembrava impossibile, con questa ricetta base del riso per sushi potrete preparare i vostri pezzi preferiti in pochissimo tempo e godere dell’esperienza come se foste al ristorante giapponese! La ricetta del riso per sushi si adatta a tutte le preparazioni, come gli hosomaki, gli uramaki, i futomaki, i gunkanmaki e i temaki, ma anche per i piccoli e delicati nigiri! Potete usarlo anche per preparare la base della pokè bowl e del chirashi. Preparate le bacchette e la salsa di soia!

Ingredienti per 1 kg di riso per sushi

  • Riso per sushi: 500 g
  • Acqua: 500 ml
  • Aceto di riso: 70 ml
  • Zucchero: 30 g
  • Sale: 15 g
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 25 minuti
  • Calorie: 254 kcal/100 g

Preparazione

1

Iniziate con l’eliminazione dell’amido in eccesso dal riso: versate il riso in un colino e sciacquatelo più volte sotto l’acqua corrente, ponendo nel lavandino una ciotola dove raccogliere l’acqua per verificarne il colore.

2

Il riso deve essere sciacquato finché l’acqua non diventerà completamente limpida. Trasferitelo poi nella ciotola e aggiungete dell’acqua fresca, lasciando il riso a bagno per 1 ora.

3

Nel frattempo potete preparare il condimento: Versate in un pentolino dal fondo spesso l’aceto, lo zucchero e il sale. Ponete il pentolino sul fuoco medio-basso.

4

Fate sciogliere il tutto, dando una mescolata iniziale, senza però far arrivare l’aceto a bollore. Quando il sale e lo zucchero si saranno sciolti completamente potete trasferire il condimento in una ciotolina o in una tazza e lasciarlo raffreddare completamente.

5

Scolate il riso dall’acqua fredda e lasciatelo riposare 10 minuti in un colino.

6

Versate il riso in una pentola capiente e versatevi 500 ml di acqua fredda.

7

Portate sul fuoco e coprite con il coperchio. Moderate il fuoco a fiamma media e lasciate che l’acqua arrivi a bollore, poi alzate il coperchio e date una mescolata con un cucchiaio di legno.

8

Cuocete per altri 10 minuti a fiamma bassa. Controllate di tanto in tanto: se l’acqua dovesse asciugarsi completamente prima dei 10 minuti, potete spegnere il fuoco e trasferire il riso in una ciotola, preferibilmente di legno o di vetro.

9

Una volta nella ciotola, potete aggiungere anche il condimento. A quel punto amalgamate delicatamente con una spatola di legno o con il cucchiaio di legno, senza schiacciare i chicchi, ma distribuendo bene il liquido. Lasciate raffreddare completamente e usate il riso per le vostre preparazioni di sushi.

Consigli e suggerimenti

Il miglior riso da usare è il riso apposito per sushi giapponese che potete trovare nel reparto etnico del supermercato. Se disponete di un market etnico nelle vicinanze, potete anche optare per l’acquisto di un riso varietà Kome, tipicamente giapponese e naturalmente glutinoso, che tiene bene la forma dopo la preparazione dei rolls di sushi. In alternativa potete usare il riso Originario, che fa parte della varietà japonica ed è molto comune da trovare nei supermercati: i chicchi sono piccoli e collosi, perfetti per la preparazione del sushi.

In alternativa potete acquistare il riso per sushi anche su siti e-commerce come Amazon, così come l’alga nori o il wasabi.

Se non riuscite a trovare l’aceto di riso, anche questo in vendita nel reparto etnico dei supermercati, potete optare per l’aceto di mele.

È fondamentale sciacquare accuratamente il riso sotto l’acqua corrente finché non diventa completamente trasparente: in questo modo eliminerete l’amido in eccesso che andrebbe a compromettere la tenuta finale del riso.

Potete usare gli attrezzi appositi per la preparazione del riso per sushi: l’hangiri, un recipiente in legno di cipresso utile a raffreddare il riso; l’uchiwa, il ventaglio tipico da sventolare sul riso per velocizzare il raffreddamento; lo shamoji, un cucchiaio piatto e sottile usato per dividere i chicchi di riso appena cotti. Se non possedete questi strumenti, non preoccupatevi: una ciotola di legno, un normalissimo ventaglio e una spatola, preferibilmente in legno, saranno comunque perfetti per questa ricetta!

Conservazione

Il riso per sushi può essere conservato per 1 giorno al massimo, a temperatura ambiente, coperto da un panno di lino o cotone pulito e bagnato. Non può essere congelato.

Lascia una risposta