Skip to main content

L’hosomakiè il pezzo di maki sushi più piccolo, con un ingrediente al centro, riso e alga nori. Si differenzia, quindi, dai futomaki e gunkanmaki per le dimensioni, ma sicuramente non per il gusto! Noi abbiamo deciso di usare il salmone, ma l’hosomaki può essere servito con cetriolo, carota, tonno, avocado, ma anche con ingredienti più particolari come le fettine di zucca o il gambero in tempura, realizzata con 100 ml di acqua freddissima e 100 g di farina di riso, da friggere in olio di semi di girasole bollente. Per cuocere il riso che vi servirà per preparare dei deliziosi maki rolls, vi rimandiamo alla ricetta degli uramaki. Per la gestione del pesce crudo o parzialmente crudo vi rimandiamo alle linee guida al consumo del pesce crudo del Ministero della Salute. Preparare a casa il sushi come al ristorante giapponese non è mai stato così facile!

Ingredienti per 2 persone

  • Alga nori: 4 fogli
  • Riso cotto: 240 g
  • Salmone: 200 g
  • Wasabi: q.b.
  • Preparazione: 1 ora, 20 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 1 ora, 30 minuti
  • Calorie: 216 kcal/porzione

Preparazione

1

Il procedimento per preparare l’hosomaki è davvero semplice: rivestite la stuoia per sushi di pellicola alimentare e sistemate l’alga sulla stuoia nel senso della lunghezza.

2

Prelevate 60 g di riso già cotto e raffreddato e ponetelo sull’alga. Distribuitelo con un cucchiaio di legno lasciando 1 cm di spazio vuoto sui lati larghi, sopra e sotto.

3

Spalmate un mezzo cucchiaino di wasabi al centro del riso. Il wasabi dà sapore, ma se non vi piace potete ometterlo. Sopra il wasabi poggiate la striscia di salmone.

4

Avvolgete l’hosomaki con la stuoia, prendendola dal basso e arrotolandola facendo una leggera pressione con le mani. Non arrotolate anche la stuoia assieme al sushi, ma fate in modo che l’alga con il riso scivolino piano piano sotto la pressione della stuoia, compattandosi bene. Alla fine premete bene tutta la superficie della stuoia per modellare il vostro hosomaki.

5

Bagnate la lama di un coltello con acqua acidulata, che servirà a non far attaccare l’alga e il riso al coltello. Iniziate a tagliare il rotolo in fette da 1 cm.

6

Procedete a tagliare tutto il rotolo a fette, andando a bagnare di tanto in tanto la lama del coltello. Procedete con il taglio di tutti i rotoli.

7

Sistemate su un vassoio e servite con zenzero marinato e un ciuffetto di pasta wasabi, da mixare con la salsa di soia.

Consigli e suggerimenti

Potete usare qualsiasi tipo di ingrediente all’interno: salmone, tonno o branzino crudi, marinati o cotti alla piastra, gamberi crudi o in tempura, verdure crude o in tempura, avocado, surimi o perfino frutta. Insomma, scatenate la vostra fantasia!

Come specifica il Ministero della Salute, prima di consumare pesce crudo, marinato o non completamente cotto, vi raccomandiamo di lasciare il pesce a nel congelatore contrassegnato da 3 o più stelle, a -18°C, per almeno 96 ore (4 giorni interi).

Se acquistate il pesce surgelato nelle pescherie provviste di congelatore non ci sarà bisogno di abbatterlo. Lasciatelo scongelare completamente a temperatura ambiente.

La stuoietta di bambù per la preparazione del sushi, così come l’apposito cucchiaio di legno, si possono trovare nei negozi specializzati in cucina oppure online.

Conservazione

Gli hosomaki possono essere conservati in frigorifero, coperti da pellicola trasparente, per 1 giorno al massimo. Vi sconsigliamo di consumarli dopo più di 1 giorno dalla preparazione. Non possono essere congelati.

Lascia una risposta