Skip to main content

La marmellata di fragole è una delle confetture più amate, in particolare dai bambini. Complice il suo colore rosso intenso e la sua dolcezza, questa confettura si presta benissimo a essere assaporata su una semplice fetta di pane o pancarrè, ma è ideale anche come ripieno per crostate,  biscotti o per farcire dei pan di spagna. Realizzarla a casa è semplicissimo e occorrono solo tre ingredienti: fragole, zucchero e limone. Non contiene conservanti né additivi ed è poco calorica, rappresentando la merenda ideale per tutti, anche per chi è attento alla linea. La confettura di fragole va poi conservata negli appositi vasetti di vetro: trovate qui le indicazioni per la corretta sterilizzazione dei vasetti per le conserve. E se vi piacciono le confetture e le marmellate, provate anche la nostra confetture di kiwi, di more di rovo e di zucca!

Ingredienti per 2 vasetti da 200 g

  • Fragole: 600 g
  • Zucchero: 120 g
  • Succo di limone: 20 ml
  • Scorzetta di limone: ½
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 60 minuti
  • Totale: 75 minuti
  • Calorie: 30 Kcal / 25 g

Preparazione

1

Lasciate riposare le fragole in una ciotola di acqua fredda per circa 10 minuti.

2

Passato il tempo necessario scolatele ed eliminate il picciolo.

3

Tagliatele a cubetti da 5 mm circa e versatele in un tegame di acciaio dal fondo spesso.

4

Aggiungete lo zucchero, il succo e la scorzetta grattugiata del limone. Vi consigliamo di grattugiarla con una grattugia a fori stretti.

5

Accendete il fornello a fiamma bassa. Portate sul fuoco il tegame e cuocete per circa 1 ora, mescolando di tanto in tanto.

6

Nel frattempo sterilizzate i vasetti di vetro e i tappi con il metodo che preferite, seguendo le indicazioni dell’apposito articolo che trovate in descrizione.

7

Appena la confettura sarà pronta trasferitela nei vasetti sterilizzati, ripulendo i bordi qualora si sporcassero.

8

Chiudete con il tappo e capovolgete i vasetti fino a totale raffreddamento. In questo modo avverrà il sottovuoto: per essere sicuri sia avvenuto correttamente premete al centro del tappo. Se non sentirete alcun “click-clack”, allora il processo sarà riuscito.

Consigli e suggerimenti

La consistenza della marmellata di fragole è meno densa rispetto ad altre confetture perché il frutto contiene meno pectina. Per una consistenza più vellutata potete frullare il composto di fragole con un frullatore a immersione prima di versarlo nei vasetti.

Per verificare che la confettura di fragole sia pronta potete versarne un cucchiaino su un piatto e provare a inclinarlo: se la confettura scivola velocemente, ha bisogno di cuocere ancora.

Potete aggiungere i semi di una bacca di vaniglia per aromatizzare la vostra confettura.

Le marmellate e le confetture vanno sempre cotte in tegami d’acciaio, perché conduce meglio il calore.

Scegliete sempre dei vasetti adatti alla quantità di confettura che state preparando, perché altrimenti il sottovuoto non avverrà correttamente.

Se vi piace, potete aggiungere una grattugiata di zenzero fresco prima della cottura.

Conservazione

La confettura di fragole può essere conservata in dispensa fino a 3 mesi, lontana da fonti di calore. Una volta aperta deve essere conservata in frigorifero e consumata entro 7 giorni.

Consigliamo di aspettare almeno 3 settimane prima di aprire i vasetti con la confettura.

Curiosità

Anche se generalmente non si fa distinzione tra la parola “confettura” e la parola “marmellata”, in realtà i termini si riferiscono a due prodotti diversi. La confettura è il risultato della cottura di frutta, zucchero e parte liquida. La marmellata invece è il risultato della cottura di zucchero, liquidi ed esclusivamente polpa di agrumi come arancia, limone, mandarini, cedri, pompelmi e altri.

Lascia una risposta