fbpx

Polpette di patate, il secondo veloce che piace a tutti

La ricetta delle polpette di patate cotte in padella, piatto semplice, gustoso e veloce!
Polpette di patate
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Le polpette sono in assoluto il formato di cibo più amato, a qualsiasi età. Che siano tradizionali di carne o di pesce, di verdure, fritte o nel sugo di pomodoro, incontrano sempre i gusti di tutti e sono un perfetto e delizioso antipasto o secondo piatto, da accompagnare magari con le verdure o con una maionese o, per un tocco più etnico, con una deliziosa salsa al curry. Provate le nostre polpette di patate con caciocavallo e prezzemolo, una variante che, per la presenza del caciocavallo, affonda le sue radici nella tradizione culinaria siciliana. Troverete poi anche suggerimenti per delle versioni diverse e ugualmente gustose di polpette!

Ingredienti per 25 polpette

  • Patate: 500 g
  • Pane grattugiato: 70 g
  • Parmigiano Reggiano: 70 g
  • Caciocavallo da grattugiare: 200 g
  • Uova intere: 2
  • Sale: 10 g
  • Prezzemolo: 10 g
  • Pepe: q.b
  • Pane grattugiato: q.b
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 35 minuti
  • Totale: 50 minuti
  • Calorie: 175 Kcal/100 g

Preparazione

1

Inserite le patate in una pentola e ricopritele di acqua fredda. Ponete sul fuoco a fiamma media e lasciare cuocere circa 30 minuti dal bollore, o fino a quando non saranno ben morbide.

2

Grattugiate il caciocavallo con una grattugia a fori larghi.

3

Quando le patate saranno cotte, scolatele e lasciatele raffreddare. Quando saranno tiepide, sbucciatele.

4

Con uno schiacciapatate riducete le patate in purea.

5

Aggiungete il caciocavallo, il sale, il pepe e le due uova. Mescolate con una forchetta o una frusta da cucina.

6

Lavate e asciugate il prezzemolo e tritatelo con un coltello o una mezzaluna. Unite prezzemolo, pane grattugiato e grana padano all’impasto e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

7

Prelevate delle piccole porzioni di impasto da circa 25 g l’una. Arrotolandole tra i palmi delle mani formate 25 polpette. Passate ogni polpetta nel pane grattugiato e lasciatele riposare su un vassoio o un tagliere per qualche minuto.

8

Versate un dito di olio in una padella antiaderente e ponetela sul fuoco a fiamma media.

9

Attendete qualche minuto e poi cuocete le polpette nell’olio caldo, girandole spesso con una paletta da cucina fino a farle dorare da entrambi i lati.

10

Scolate le polpette di patate su carta assorbente e servitele ancora calde.

Consigli e suggerimenti

Le polpette di patate possono essere conservate in frigorifero per 2 giorni, coperte da pellicola trasparente.

Per non far aprire le polpette durante la cottura in padella, abbiate cura di passarle bene nel pane grattugiato e di lasciarle riposare per almeno una mezz’ora prima di friggerle. Potete anche valutare di passarle prima in un uovo sbattuto e poi nel pane grattugiato, in modo che la panatura sia ancora più solida!

Provate diverse varianti delle polpette di patate, aggiungendo a piacere prosciutto, speck, salame, zucchine o peperoni, per farne versioni con carne o vegetariane.

Potete non usare il caciocavallo e preferire del provolone dolce o piccante.

Una variante gustosa e fresca della stessa ricetta può prevedere l’uso della menta al posto del prezzemolo.

Storia

Le polpette hanno una storia millenaria: l’ipotesi più probabile è che furono inventate in Persia, dove sono chiamate kofta (dal termine koofteh, ovvero “carne schiacciata”). Dopo le conquiste persiane si diffusero in tutto il Medio Oriente e arrivarono in Europa anche grazie agli arabi, che avevano conquistato Spagna e Sicilia. Infatti, il termine spagnolo albondigas, che significa “polpette”, viene proprio dall’arabo al-bonâdiq.