fbpx

Vol au vent ripieni: la ricetta dei cestini di pasta sfoglia d’effetto

Avete voglia di un antipasto sfizioso che doni fascino ad un pranzo in famiglia? I Vol au vent ripieni sono la soluzione perfetta, facile e ad effetto in grado di soddisfare anche i palati più difficili!
Vol au vent ripieni ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

I Vol au vent ripieni sono degli sfiziosi antipasti o finger food, immancabili sulle tavole delle feste, perché belli da vedere e facili da preparare. Possono essere farciti con innumerevoli varietà di creme e salse: provate a riempirli ad esempio con una crema di salmone o alle erbe, con dell’Insalata russa o con una salsa ai gamberetti. Non necessitano di cottura e con il loro gusto friabile sapranno conquistare anche i palati più esigenti: date libero sfogo alla vostra mente e preparate con noi questi fragranti canestrini di pasta sfoglia ideali per mille ripieni diversi, dal salato al dolce.

Ingredienti per 14 porzioni

  • Pasta sfoglia rotonda: 3 rotoli
  • Tonno sott'olio: 160 g
  • Formaggio spalmabile: 300 g
  • Erba cipollina: 1 filo
  • Olio extra vergine di oliva: 2 cucchiai
  • Latte: q.b.
  • Prezzemolo: 1 rametto
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 12 minuti
  • Totale: 42 minuti
  • Calorie: 585Kcal/100g

Preparazione

1

Estrarre dal frigorifero la pasta sfoglia almeno 10 minuti prima del suo utilizzo per evitare che si rompa. Prendere un taglia biscotti o un coppapasta, del diametro di 7 cm, e formare tanti piccoli dischetti (da ogni rotolo di pasta sfoglia dovranno essere ricavati circa 19 dischi).

2

Disporre su una teglia un foglio di carta forno: posizionare sopra quest'ultima 14 dischi di sfoglia appena ricavati e bucherellarli con i rebbi di una forchetta per evitare che in cottura si gonfino. I dischi rimanenti, invece, dovranno essere ritagliati a loro volta in centro con un coppapasta più piccolo (dovrà essere di 3 cm).

3

A questo punto spennellate i dischi più grandi con del latte; sopra ognuno di essi appoggiare 3 dischi piccoli e continuare a spennellarli.

4

Posizionare la teglia in forno preriscaldato a 180° e cuocere per circa 12 minuti, o fino a quando i Vol au vent si gonfieranno un po' e diventeranno dorati in superficie. Trascorso il tempo, sfornarli e lasciarli raffreddare.

5

Nel frattempo preparare il ripieno: versare in un frullatore il formaggio spalmabile, l'olio extra vergine di oliva, il tonno e un filo di erba cipollina. Tritare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.

6

Prendere un cucchiaino o una siringa da pasticcere e cominciare a riempire ogni cestino di pasta sfoglia con il ripieno appena creato.

7

Completare la decorazione con del prezzemolo tritato, precedentemente lavato e asciugato.

Accessori

  • Taglia biscotti o coppapasta del diametro di 7 cm
  • Teglia
  • Carta forno
  • Forchetta
  • Pennello da cucian
  • Frullatore
  • Siringa per pasticcere con beccuccio a stella o un cucchiaino

Consigli e suggerimenti

  • Esistono numerose varianti di farcitura: che ne dite di imbottire i vostri Vol au vent ripieni con prosciutto cotto e philadelphia, oppure con tonno, fagioli e maionese?
  • In base alla stagione potrete sbizzarrirvi nel creare mousse di verdure sempre diverse e coloratissime, che daranno a questi piccoli antipasti un aspetto ancora più invitante, come un paté di funghi o una Crema di melanzane.
  • Per velocizzare la preparazione è possibile utilizzare dei Vol au vent già pronti.
  • Ricordate di farcirli all’ultimo momento per evitare che la sfoglia assorba il liquido, perdendo così la sua straordinaria croccantezza.

Conservazione

i Vol au vent ripieni si conservano fragranti per 1/2 giorni chiusi in un sacchetto alimentare.

Storia

I Vol au vent, che letteralmente dal francese significa ‘volo al vento‘, sono dei piccoli cestini formati da dischi di pasta sfoglia sovrapposti spennellati con uovo e cotti in forno, aperti in alto e vuoti all’interno; si possono riempire sia con verdure, crema di formaggio o funghi, gamberetti, carne tritata o fegatini, sia con ripieno dolce come creme, frutta o cioccolato. Il loro nome deriva dal fatto che sono leggeri tanto da poter essere portati via dal vento.

La loro origine è attribuita allo chef Marie-Antoine Careme che, fra fine ‘700 e inizio ‘800, avrebbe sostituito una crosta pesante con l’impasto leggero. I Vol au vent ripieni sono sicuramente fra i più famosi prodotti della cucina francese, da servire caldi o freddi, come antipasto o aperitivo.