Skip to main content

Il pollo alla cacciatora è un secondo piatto molto celebre in Italia, nato probabilmente in Toscana ma ormai in uso nella cucina di tutte le famiglie italiane, grazie alla preparazione semplice e veloce. Un piatto saporito e aromatico, da preparare in padella con pezzi di pollo come ali, cosce e fusi, assieme a un trito di verdure, aglio, rosmarino e polpa di pomodoro. Ideale in tutte le stagioni dell’anno, viene particolarmente apprezzato durante i mesi autunnali e invernali grazie al suo gusto avvolgente e alla sua deliziosa cremina in cui è impossibile non fare una scarpetta con il pane fresco! Il pollo alla cacciatora è ottimo accompagnato da verdure, ma dà il meglio di sé abbinato a un contorno di funghi: vi suggeriamo quindi di servirlo con dei funghi trifolati, funghi gratinati o con dei semplicissimi ma gustosi funghi al forno!

Ingredienti per 2 persone

  • Pollo: ½
  • Cipolla: ½
  • Carota: 1
  • Costa di sedano: 1
  • Aglio: 1 spicchio
  • Polpa di pomodoro: 250 g
  • Rosmarino: 1 rametto
  • Vino bianco secco: 30 ml
  • Olio extravergine d'oliva: 40 ml
  • Prezzemolo: q.b.
  • Sale: q.b.
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 50 minuti
  • Totale: 1 ora, 20 minuti
  • Calorie: 315 kcal/porzione

Preparazione

1

Iniziate con la preparazione del soffritto: sbucciate la cipolla e pelate la carota, lavate con acqua abbondante la costa di sedano ed eliminate le estremità. Tagliate il sedano e tritatelo sottilmente. (

2

Tagliate la carota a bastoncini, poi tritatela molto finemente.

3

Affettate la cipolla, tritatela e riunite in una ciotola tutte le verdure.

4

Con un cannello a gas fiammeggiate il pollo per eliminare tutti gli eventuali residui di piume. Dividete il pollo in pezzi, andando a tagliare prima le ali, poi ricavando le cosce e il petto. Vi consigliamo di usare un coltello piuttosto grosso e affilato per effettuare l’operazione, ponendo il pollo su un tagliere. I pezzi vanno tagliati andando a incidere le giunture delle ossa, in modo che sia più semplice ricavarli.

5

Versate l’olio di oliva in una casseruola capiente e ponetela sul fuoco a fiamma vivace. Aggiungetevi i pezzi del pollo e coprite con un coperchio, facendo rosolare 10 minuti.

6

Spostate il coperchio e con una pinza da cucina andate a girare tutti i pezzi, in modo da farli rosolare anche dall’altro lato. Trascorsi cinque minuti aggiungete il soffritto.

7

Mescolate e unite anche uno spicchio di aglio in camicia, poi fate rosolare per 5 minuti e unite il rametto di rosmarino precedentemente sciacquato e asciugato con della carta assorbente.

8

Sfumate con il vino bianco. Appena l’alcool sarà evaporato aggiungete il sale. Il quantitativo di sale può essere aggiunto in base ai vostri gusti, ma noi vi consigliamo di aggiungere poco sale ed, eventualmente, assaggiare prima di aggiungerne altro a fine cottura.

9

Mescolate bene, poi unite la polpa di pomodoro e chiudete con un coperchio. Fate cuocere a fuoco moderato per 30 minuti mescolando di tanto in tanto. Se durante la cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda.

10

Alla fine della cottura il liquido nella pentola dovrà essersi rappreso a sufficienza da formare un sughetto cremoso. A cottura ultimata aggiungete il prezzemolo tritato, trasferite su un piatto da portata e servite.

Consigli e suggerimenti

Per personalizzare il pollo alla cacciatora potete usare diverse spezie ed erbe aromatiche. Potete sostituire, per esempio, il rosmarino con il timo oppure con l’origano secco.

In estate potete utilizzare dei pomodori freschi da sugo al posto della passata di pomodoro.

Se non vi sentite pronti a tagliare da soli il pollo, potete chiedere al macellaio di dividerlo in pezzi. Potete, in ogni caso, usare anche solo ali, cosce o fusi di pollo: il risultato sarà lo stesso.

Potete aggiungere qualche altro ingrediente per insaporire il pollo alla cacciatora: per esempio potete aggiungere un cucchiaio di capperi dissalati e qualche oliva nera denocciolata, così da dare ancora più sapidità. Aggiungeteli dopo aver sfumato con il vino bianco.

Conservazione del pollo alla cacciatora

Il pollo alla cacciatora si conserva per 2-3 giorni in un contenitore a chiusura ermetica, in frigorifero.

Se avete usato ingredienti freschissimi, il pollo alla cacciatora può essere congelato in un contenitore per alimenti chiuso per 1 mese. Va lasciato scongelare a temperatura ambiente e poi scaldato in padella per 15 minuti a fiamma medio-bassa.

Curiosità

Il pollo alla cacciatora è un secondo piatto molto celebre in Italia, le cui origini sono contese tra le regioni del centro come le Marche, la Toscana e l’Umbria. La tradizione fa del pollo alla cacciatora una ricetta principalmente toscana. Nato probabilmente tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, il pollo alla cacciatora prende questo nome probabilmente per gli aromi della ricetta, come rosmarino e aglio, notoriamente utilizzati dai cacciatori per dare gusto alla selvaggina.

Lascia una risposta