fbpx

Il perfetto Uovo sodo in 5 mosse

È una delle ricette base più cucinate, ma quella con più dubbi: ecco come fare le uova sode con tutti i trucchi più utili
uovo sodo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Si fa presto a dire uovo sodo. Se bastasse metterlo in acqua e cuocerlo per riuscire nella sua preparazione non sarebbe una delle “ricette” più cercate nel web.

I dubbi sono sempre molti: acqua calda o fredda? Quanti minuti deve cuocere l’uovo? Come raffreddo le uova sode? Come sbucciarle? E se le uova non sono fresche? Con questo articolo vogliamo rispondere a tutte queste domande per permettervi di ottenere non un uovo qualunque ma l’Uovo sodo perfetto. Prima però due parole sulle uova.

Sapete che l’aspetto nutrizionale mi sta sempre molto a cuore, quindi ecco due informazioni.

Le uova sono una delle fonti proteiche migliori che è possibile assumere. Non è un caso infatti che rientrino nella colazione di molti sportivi (e non) in tutto il mondo. Sono anche ricche di vitamine del gruppo A, B e D. La parte con più colesterolo è il tuorlo, quindi se soffrite di ipercolesterolemia, si consiglia di consumarne solo l’albume.

Ma ora veniamo ora al sodo, in tutti i sensi: ecco alcune dritte da seguire e 5 passaggi per ottenere l’Uovo sodo perfetto.

Come fare le uova sode perfette?

Per prima cosa scegliete uova fresche e, possibilmente, da galline allevate a terra e biologiche. Per acquistare il giusto uovo non limitatevi a leggere quanto riportato sulla confezione. Leggete la sigla stampata sulle uova e fate riferimento al primo numero. Preferite le uova recanti come primo numero lo “0” (allevamento biologico) e solo in casi di irreperibilità scegliete l'”1″(allevamento all’aperto). Questo perché “0” indica che le galline vivono libere in spazi aperti. Ovviamente l’ideale sarebbe rivolgersi ai “vicini di casa” che hanno le galline ma purtroppo non tutti abbiamo questa fortuna. Vi siete sempre chiesti cosa significano le scritte sulle uova? Di seguito, trovate uno schema che lo spiega nel dettaglio.

codici sulle uova

Come capire se un uovo è fresco?

Per capire se un uovo da bollire è fresco, per prima cosa, agitatelo leggermente tenendolo vicino all’orecchio: non dovrete sentire alcun “sciacquio”. In secondo luogo, potete immergerlo in un bicchiere d’acqua. Ecco come interpretarne il risultato. Man mano che l’uovo invecchia, tenderà a restare sempre più a galla girando su sé stesso fino a portare la parte più larga in alto e la ‘punta’ verso il basso. Se invece l’uovo è fresco, resterà sdraiato orizzontalmente sul fondo del bicchiere. Ecco un’illustrazione che dimostra l’età in giorni dell’uovo utilizzando questa tecnica.

uova fresche

Cottura uovo sodo: come cuocere l’uovo sodo perfetto in 5 mosse

Una volta che abbiamo verificato la freschezza delle nostre uova, passiamo agli step per cucinare un uovo sodo alla perfezione. Quanti minuti per le uova sode perfette? Come raffreddarle e sbucciarle? Ecco tutti i passaggi dettagliati.

  1. Come prima cosa, adagiate le vostre uova a temperatura ambiente in una pentola piuttosto capiente. Copritele di acqua fredda che deve superare le uova di almeno un dito e mettete sul fuoco, fino ad arrivare al bollore. È sconsigliato inserire le uova con l’acqua che bolle già perché lo shock termico rischierebbe di rompere il guscio.
  2. A partire dal bollore dell’acqua, calcolate 8 minuti di cottura impostando un timer da cucina. Non superate mai i 10 minuti altrimenti attorno al tuorlo si formerà uno strato tendente al verde che potrebbe risultare nocivo. L’uovo bollito è così pronto.
  3. Una volta trascorso il tempo di cottura delle uova sode, raffreddatele immediatamente sotto acqua corrente fresca. In questo modo, oltre a fermare la cottura, farete meno fatica a sbucciarle.
  4. Per sbucciare le uova sode picchiettatele contro il piano di lavoro, delicatamente. Meglio se rompete per prima la base dell’uovo (quella più larga) in cui è presente la camera d’aria. Quindi, con pazienza, procedete alla rimozione del guscio. Vi lasciamo il link a un video dove viene illustrato un modo a dir poco alternativo per sbucciare le uova. Consiste nel rimuovere parte del guscio alle due estremità, soffiare con forza da un foro tenendo la mano davanti all’altra apertura in modo che sia pronta ad accogliere l’espulsione dell’uovo. Voi l’avete mai provato?
  5. Le vostre uova sode sono pronte per essere consumate. Ma oltre ai passaggi già indicati, ecco altri due trucchetti salva disastro. Se temete che le uova si rompano in cottura, aggiungete un pizzico di sale all’acqua: questo farà coagulare velocemente l’albume. Ma se non aveste messo il sale e l’uovo si è rotto? Non preoccupatevi: aggiungete un cucchiaino di aceto e il disastro è scongiurato.

Uovo sodo, uovo alla coque o uovo barzotto?

Le uova bollite sono semplici da fare, bastano alcune accortezze, soprattutto per quanto riguarda il tempo di cottura. L’uovo alla coque, l’uovo barzotto e l’uovo sodo si caratterizzano tutti per la loro cottura in acqua fredda con guscio, come del resto avviene per l’uovo in camicia. Quest’ultimo, però, viene cotto senza guscio creando un vortice di acqua. La vera differenza tra le varie tipologie di uovo bollito in acqua la fa il tempo di cottura.

  • Per ottenere un uovo alla coque, bucate con uno spillo o con l’apposito strumento la sommità dell’uovo e cuocetelo per 3 minuti a partire dal bollore. Toglietelo poi dall’acqua e rompetene la calotta servendolo nel porta uovo. Andrà gustato con un cucchiaino in quando l’albume non sarà completamente rappreso e il tuorlo risulterà ancora liquido.
  • L’uovo barzotto invece si ottiene cuocendo per 6 minuti dal bollore l’uovo. L’albume risulterà rappreso mentre il tuorlo sarà ancora morbido.
  • L’uovo sodo, come abbiamo già visto, deve cuocere 8 minuti e sarà ottimo per farcire tramezzini, arricchire insalate o gustato da solo, magari accompagnato da una delicata salsa rosa o con la Salsa tartara.

Riepilogando, ecco i tempi di cottura delle uova:

Uovo sodo: 8 minuti dal bollore

Uovo Barzotto: 6 minuti dal bollore

Uovo alla coque: 3 minuti dal bollore

Per una cena raffinata o finger food e per variare dalle classiche uova di gallina, provate anche le uova di quaglia sode. Il tempo di cottura delle uova di quaglia è più basso: sarà sufficiente cuocerle per 3 minuti dal bollore per ottenere un uovo sodo mignon e dal sapore unico!