fbpx

Pasta con la ‘nduja: una ricetta piccante tipica calabrese

La Pasta con la 'nduja è un primo piatto che saprà coinvolgere tutti con il suo gusto deciso. La nota piccante del salume renderà questa pasta unica e gustosa!
Pasta con la nduja ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La Pasta con la ‘nduja è un primo piatto tipico della Calabria: si tratta di un salame piccante e morbido, composto da carne di maiale e peperoncino. Solitamente questo salume lo si impiega spalmandolo su fette di pane abbrustolito, in modo da attenuare il suo sapore intenso, ma è ottimo anche come base per ragù o aggiunto al sugo di pomodoro per condire la pasta, come nel caso di questa ricetta. Se siete più fantasiosi vi suggeriamo di guarnire una pizza o di abbinare la nduja a formaggi semi stagionati durante un aperitivo o, ad esempio, di mescolarla all’interno di una gustosissima Frittata con le cipolle. Preparate questa pasta con la nduja calabrese ed il suo gusto deciso affascinerà i vostri ospiti.

Ingredienti per 4 persone

  • Pasta: 400 g
  • Nduja: 100 g
  • Polpa di pomodoro: 400 g
  • Cipolla rossa: 1
  • Prezzemolo tritato: q.b.
  • Olio extra vergine di oliva: 2 cucchiai
  • Sale fino: q.b.
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 35 minuti
  • Totale: 45 minuti
  • Calorie: 152Kcal/100g

Preparazione

1

Prendere la cipolla, sbucciarla e tagliarla a piccoli pezzetti.

2

Versare l'olio extra vergine di oliva e la cipolla affettata all'interno di una pentola capiente dai bordi alti; lasciare rosolare gli ingredienti per circa 2 minuti.

3

Unire nella pentola anche mezzo bicchiere di acqua e cuocere per altri 5 minuti.

4

A questo punto eliminare il budello della nduja con un coltellino e tagliarla in piccoli pezzi.

5

Aggiungere la nduja al soffritto creato.

6

Lasciare sciogliere il salume nella pentola, mescolando di tanto in tanto.

7

Unire la passata di pomodoro ed un pizzico di sale (prestare attenzione a non esagerare con quest'ultimo in quanto la nduja è già molto saporita da sè).

8

Mescolare bene ed unire ancora mezzo bicchiere di acqua; lasciare cuocere a fiamma bassa per 20 minuti circa.

9

Mentre il sugo cuoce, posizionare sul fuoco una padella riempita con acqua e sale; una volta raggiunto il bollore buttare al suo interno la pasta e lasciarla cuocere. Trascorso il tempo, scolarla e amalgamarla con il sugo preparato.

10

Aggiungere una spolverata di prezzemolo tritato precedentemente prima di servire la pasta.

Accessori

  • Tagliere
  • Coltello
  • Cucchiaio
  • Pentola
  • Padella capiente dai bordi alti
  • Bicchiere
  • Spatola

Consigli e suggerimenti

  • Vi suggeriamo di aggiungere al soffritto di cipolle anche due peperoncini verdi tagliati a rondelle per avere una Pasta con la ‘nduja con un sapore ancora più deciso.
  • Esistono molte tipologie di pasta da poter impiegare per questo delizioso piatto; scegliete tra spaghetti, fusilli, rigatoni o saporite penne alla nduja: la pasta integrale tratterà meglio il sugo ed esalterà il sapore del salume.
  • Provate a completare la vostra Pasta con la ‘nduja con una spolverata di pecorino tagliato a scaglie sottili e non ve ne pentirete!

Conservazione

La Pasta con la ‘nduja può essere conservata in frigorifero, all’interno di un contenitore ermetico, per massimo 2 giorni.

Storia

La nduja è un salume tipico dell’altopiano del Poro, in provincia di Vibo Valentia. Viene preparato con le parti grasse del maiale e con l’aggiunta di peperoncino calabrese, insaccata ed in seguito affumicata. Il suo nome deriva da ‘andouille’ una parola francese che definisce una tipologia di insaccati dalla pasta morbida.

Storicamente considerato un piatto povero, è nato per utilizzare gli scarti delle carni del maiale; oggi invece si utilizzano solo le parti migliori che vengono impastate con sale e peperoncino calabrese sia dolce che piccante, che conferiscono a questo insaccato il suo tipico colore rosso.