fbpx

Aglio sott’olio, ricetta per una conserva semplice ma saporita

C’è chi lo odia e chi lo ama, ma un barattolo di Aglio sott'olio così non può mancare nelle nostre cucine: ottimo nel donare un aroma piacevole a tante pietanze
Aglio sott'olio barattolo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

L’Aglio sott’olio può essere un modo per rendere più leggero l’aglio, ma anche per averlo sempre a disposizione nella nostra dispensa. In questo procedimento lo si rende più digeribile andandolo a sobbollire per qualche minuto in un mix di vino e aceto. La sua conserva ci permette di poterlo usare nello stesso modo dell’aglio fresco, ma anche di usare l’olio che lo conserva: infatti questo, con il passare del tempo, diventerà aromatizzato e lo si potrà impiegare in qualsiasi altra ricetta come aggiunta a Verdure grigliate o a secondi piatti di carne o pesce. Sterilizziamo i barattoli e via con la preparazione dell’Aglio sott’olio!

Ingredienti per 1 barattolo di 200 g

  • Aglio: 100 g (circa 2 teste)
  • Aceto di vino bianco: 100 ml
  • Vino bianco: 100 ml
  • Zucchero di canna: 1 cucchiaino
  • Sale fino: 1 pizzico
  • Alloro: 3 foglie
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Totale: 50 minuti
  • Calorie: 51Kcal/100g

Preparazione

1

Prendere l'aglio e separare gli spicchi dalla testa; aiutandosi con un coltellino spelare tutti gli spicchi dalla pellicina esterna che li ricopre.

2

Mettere sul fuoco una pentola (a fiamma media), e aggiungere l'aceto, il vino e lo zucchero di canna.

3

Una volta che questa soluzione sarà arrivata ad ebollizione aggiungere le foglie di alloro e gli spicchi di aglio precedentemente spelati. Lasciare sobbollire per circa 2 minuti.

4

Prendere un colapasta, scolare l'aglio e lasciarlo intiepidire al suo interno.

5

Una volta raffreddati, tamponare gli spicchi con un panno assorbente da cucina.

6

Prendere il barattolo di vetro (precedentemente sterilizzato) e versare al suo interno gli spicchi di aglio, le foglie di alloro o altri aromi a proprio piacimento.

7

Aggiungere anche l'olio extra vergine di oliva all'interno del barattolo ed eliminare eventuali bolle d'aria premendo gli ingredienti con una forchetta.

8

Chiudere il barattolo con il suo tappo e posizionarlo all'interno di una pentola di acciaio riempita con acqua. Nel svolgere questa operazione prestare attenzione a non stringere troppo il tappo del barattolo di vetro per consentire all'aria di fuoriuscire, creando così il sottovuoto.

9

Coprire completamente il vasetto con l'acqua e portare a bollore a fuoco medio per circa 30 minuti; una volta trascorso il tempo, lasciare raffreddare il vasetto all'interno della pentola. Riporre il vostro Aglio sott'olio in un luogo fresco per almeno 1 mese prima di poterlo consumare.

Accessori

  • Due Pentole di acciaio
  • Scolapasta
  • Un coltello
  • Una forchetta
  • Cucchiaino
  • Panno assorbente da cucina
  • 1 Barattolo di vetro con coperchio da 200 g (sterilizzato)

Consigli e suggerimenti

  • Per limitare o attenuare l’odore di aglio esistono, per nostra fortuna, degli alimenti in grado di farlo: come prezzemolo, latte, mela e menta.
  • Possiamo inoltre arricchire la nostra versione di Aglio sott’olio con gli aromi che preferiamo: provate con peperoncino, origano, ginepro o chiodi di garofano.
  • Vi siete mai imbattuti nell’aglio nero? Per chi non ama il sapore troppo deciso dell’aglio classico, l’aglio nero è una valida alternativa. Altro non è che aglio sottoposto a fermentazione: da qui prende il caratteristico colore nero e un gusto dolciastro a metà tra la liquirizia e il tartufo. La sua consistenza è morbida ed è delizioso spalmato su una Bruschetta insieme a svariati ingredienti come il burro, i pomodorini, del salmone affumicato o con una fetta di lardo!
  • Se abbiamo più barattoli di Aglio sott’olio da preparare, prima di accendere il fuoco, servirà inserire un canovaccio tra i vasetti per evitare che in cottura possano sbattere tra loro urtarsi e rompersi.
  • Per verificare che il sottovuoto sia andato a buon fine controllare che il centro della capsula del barattolo di vetro sia abbassato.

Conservazione

L’Aglio sott’olio si può conservare in un contenitore di vetro (posizionato in un luogo asciutto) per circa 1 mese; una volta aperto conservarlo in frigorifero per massimo 3 giorni.

Storia e proprietà

L’aglio ha una storia antica poiché veniva usato a scopo medicinale per le sue proprietà come antibiotico naturale, oltre ad essere ricco di vitamine e minerali; ha un’azione stimolante sul sistema immunitario e regola la pressione sanguigna. Le sue origini sono asiatiche ma si è velocemente diffuso nel bacino del mediterraneo ed era già conosciuto nell’antico Egitto.

Oggi questo bulbo è immancabile in un soffritto per preparare un semplice sugo, su una fetta di pane o nella preparazione della famosa pasta aglio e olio per tutta la famiglia. Nella cucina piemontese l’aglio è il super protagonista della Bagna cauda, una saporita salsa piemontese a base di aglio e acciughe, ottima con verdure e uova e solitamente servita calda.

Come ormai noto, l’Aglio sott’olio ha proprietà importanti per la salute. Ha infatti la capacità di aiutare a depurare e di stimolare la diuresi. Non a caso è stato fin dall’antichità considerato un medicinale del tutto naturale, un vero e proprio antibiotico contro i cali di sali minerali e vitamine.