fbpx

Wiener Schnitzel, la ricetta della cotoletta austriaca

La ricetta originale per cucinare la Wiener Schnitzel, la cotoletta impanata considerata la risposta austriaca della cotoletta alla milanese.
wiener schnitzel cotoletta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La Wiener Shnitzel è la versione viennese della nostra cotoletta alla milanese, nonostante le sue origini siano della capitale è cucinata in tutta l’Austria e perfino nell’Alto Adige. In Austria è molto utilizzata anche per farcire i panini. Le origini della cotoletta sono motivo di discussione da anni, in un documento del 1148 a Milano si parlava già di lombata di vitello impanata, ma gli austriaci continuano a rivendicarne la paternità. Le differenze tra le 2 cotolette sono comunque talmente tante da rendere  le 2 ricette uniche.

Ingredienti per 4

  • Carne di vitello (fesa, noce o lombatina): 600 g
  • Uova medie: 4
  • Farina: q.b
  • Pangrattato: q.b
  • Sale: q.b
  • Burro chiarificato o strutto: 400 g
  • Limone: 4 fette
  • Preparazione: 25 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 35 minuti
  • Calorie: 233 Kcal/100 g

Preparazione

1

Sbattere le uova in una ciotola con un pizzico di sale.

2

Sistemare la carne su un tagliere ed eliminare eventuali nervature.

3

Battere con un batticarne per renderla più sottile. Lo spessore deve essere di circa 5/6 mm.

4

Impanare la carne passandola prima nella farina da entrambi i lati.

5

Dopo avere impanato la carne nella farina, fare lo stesso procedimenti immergendo la carne nell’olio e girarla dall’altro lato.

6

Infine eseguire lo stesso procedimento nel pangrattato.

7

Scaldare in una pentola bassa e larga lo strutto oppure il burro chiarificato.

8

Appena arriverà alla temperatura di 160°C immergere la prima cotoletta e friggere per 5 minuti.

9

Con un paio di pinze girare delicatamente la cotoletta e proseguire la cottura per altri 5 minuti.

10

Togliere la cotoletta dalla pentola e lasciarla per 2 minuti su un foglio di carta per fritto.

11

Salare e servire subito con una fetta di limone.

Differenze tra Wiener Schnitzel e cotoletta alla milanese

La differenza principale tra la nostra cotoletta e la Shinitzel riguardano principalmente il taglio di carne utilizzato, nella versione austriaca non è previsto l’osso e i tagli più utilizzati per prepararla sono la noce e la fesa.

Al giorno d’oggi la milanese si tende a friggere nell’olio di oliva, in realtà si dovrebbe utilizzare il burro chiarificato. Per realizzare la Schnitzel abbiamo utilizzato il burro chiarificato, in realtà la ricetta originale prevede la frittura nello strutto.

Un’altra importante differenza è lo spessore, la Shnitzel è molto sottile ed il suo spessore non supera i 5mm. Anche nel procedimento troviamo una differenza, prima della frittura la carne viene infarinata, passata nell’uovo e poi nel pangrattato.

Il contorno ideale per la Wiener Schnitzel

Il contorno più comune della cotoletta sono le patatine fritte, ovviamente nel 1148 le patate non erano ancora sbarcate in Europa e non possono essere il contorno originale! In Germania la cotoletta viene spesso utilizzata una salsa al mirtillo come accompagnamento. Un classico è senza dubbio una buona insalata mista peperoni rossi.