fbpx

Topolini di uova sode, l’antipasto di Pasqua più amato dai bambini

Vediamo uno degli antipasti pasquali tra i più originali e sfiziosi: i simpatici Topolini di uova sode
Topolini di uova sode piatto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

I bambini ne vanno matti e in più fanno anche bene: i Topolini di uova sode sono simpatici antipasti a forma di animaletto che aiutano a fare apprezzare uova e verdure ai più piccolini. State pensando a quali antipasti preparare per Pasqua? Si sa, le uova sode sono un must nelle festività pasquali. Ma se tra gli ospiti ci sono dei bambini e vorreste renderle più piacevoli agli occhi, scherzose e originali, i Topolini di uova sode sono la scelta ideale. Prepararli è molto semplice e veloce. Bastano alcune uova sode, carote, cetriolini e rosmarino per dare forma a simpatici topolini tutti da assaporare. Vediamo come preparare le curiose uova topolino tanto amate dai più piccini in pochi semplicissimi passi.

Ingredienti per 8 Topolini di uova sode

  • Uova: 4
  • Carota: 1
  • Cetriolino: 1
  • Rosmarino: q.b.
  • Per decorare: insalatina, maionese e ketchup a piacere
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 9 minuti
  • Totale: 19 minuti
  • Calorie: 155 Kcal/100 gr

Preparazione

1

Per preparare i Topolini di uova sode, iniziare a bollire le uova. Porre una pentola di acqua sul fuoco con le uova e, quando si raggiunge il bollore, contare 9 minuti, poi spegnere il fuoco e prelevare le uova.

2

Nel frattempo, pelare e spuntare una carota e tagliarla a rondelle spesse mezzo centimetro. Tagliare ogni rondella in quattro spicchi uguali. Saranno le orecchie dei topolini.

3

Passare alla preparazione di quelli che saranno gli occhi dei Topolini di uova sode. Tagliare per la lunghezza il cetriolini, formando 4 striscioline e poi tagliarli ulteriormente in piccoli pezzettini.

4

Passare alle uova: metterle sotto acqua corrente fredda per qualche minuto per raffreddarle e poi sbucciarle delicatamente, facendo attenzione a non romperle. Con un coltello affilato tagliarle a metà nel senso della lunghezza.

5

Passare alla decorazione delle uova sode: tenere la metà tagliata dell'uovo con il tuorlo rivolto verso il basso. Su un lato dell'albume cotto, aiutandosi con un coltellino appuntito e affilato, realizzare due piccoli taglietti e inserirvi due pezzetti di cetriolini per formare gli occhi. Procedere con altri due taglietti sopra agli occhi per inserire le carote a formare le orecchie. Infine, infilate gli aghetti del rosmarino che vanno a ricreare i baffi, la coda e il nasino del topolino. In tal caso non serve realizzare nessun taglietto, essendo già appuntiti e fini. Disporre i Topolini di uova sode su un piatto da portata accompagnati da ciuffetti di insalata, maionese e ketchup a piacere e servire.

Accessori

  • Un tagliere
  • Un coltello ben affilato

Consigli e suggerimenti

  • Per un risultato eccellente sui vostri Topolini di uova sode, l’ideale è che le uova siano freschissime. In questo modo, togliendo loro il guscio una volta cotte, la loro superficie sarà ben liscia e lucida. Per un effetto scenografico e ordinato.
  • In alternativa alle carote, per formare le orecchiette dei topolini potreste utilizzare anche i ravanelli. Attenzione alla difficoltà che potreste trovare nel tagliarli a fettine molti fini e poi in piccoli triangoli. Per realizzare la coda dei Topolini di uova sode, potreste utilizzare anche dei fili di erba cipollina, più lunghi rispetto alle foglie del rosmarino. Per gli occhi, invece, potreste usare delle olive nere tagliate molto finemente in sostituzione ai cetriolini. Insomma, trovate gli ingredienti che più preferite per abbellire i vostri simpatici Topolini di uova sode.
  • Per aiutarvi nella decorazione dell’uovo sodo, vi consigliamo di utilizzare anche uno stuzzicadenti oltre al coltellino affilato. Riuscirete a posizionare meglio gli elementi.
  • Volete provare un’alternativa alle classiche uova di gallina? Provate a realizzare degli originali Topolini di uova sode di quaglia!

Conservazione

I Topolini di uova sode si possono conservare nel frigorifero e consumare entro 2 giorni al massimo, chiusi in un contenitore ermetico. Sconsigliamo invece la congelazione.

Storia

Chi non ha mai dipinto le uova sode per il giorno di Pasqua o di Pasquetta? Divenute ormai una tradizione consolidata, le uova hanno una simbologia antica molto importante, risalente alle Nuove Scritture del Cristianesimo. L’uovo è la rappresentazione della vita e della rinascita legata alla Resurrezione di Cristo. A partire dal Medioevo, poi, iniziò a farsi largo l’usanza, durante la Pasqua cristiana, di regalare alle persone care le uova bollite colorate con fiori e foglie, come simbolo buon augurio e di auspicio.

La tradizione delle uova sode colorate e decorate resiste ancora oggi: negli Stati Uniti e nel Nord Europa è abitudine organizzare una caccia al tesoro in giardino dedicata ai bambini che devono scovarle tutte. Usare uno dei simboli classici della Pasqua per fare divertire i più piccoli è possibile anche realizzando i simpatici Topolini di uova sode che vi abbiamo mostrato.