Screwdriver, ricetta in 3 mosse del cocktail all’arancia

Una guida dettagliata e tanti consigli per preparare il delizioso cocktail Screwdriver direttamente a casa vostra.
Screwdriver cocktail
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Sono solo due e molto semplici gli ingredienti che fanno grande questo cocktail dolce e dissetante: il succo d’arancia e la vodka. Vi starete chiedendo di cosa stiamo parlando? Del cocktail dallo strano nome Screwdriver. In questo caso non si può dire che il suo nome è già un programma, visto che il suo significato è ‘cacciavite’. Ma bando alle leggende sul motivo di questo appellativo, lo Screwdriver è il cocktail più semplice da preparare della storia. Quel che è certo è che ha iniziato a servirsi nei bar di New York negli anni ’50, per divenire nel tempo famoso in tutto il mondo. Per prepararlo servono pochissimi accorgimenti. Uno su tutti è che le arance che vengono utilizzate siano ben mature e di qualità. Vediamo la ricetta di questo cocktail vitaminico e rinfrescante, ottimo in estate come in inverno.

Ingredienti per 1 persone

  • Vodka: 50 ml
  • Succo di arancia: 100 ml
  • Ghiaccio
  • Per guarnire: una fetta d’arancia
  • Preparazione: 5 minuti
  • Cottura:
  • Totale: 5 minuti
  • Calorie: 180 Kcal/cocktail

Preparazione

1

Vi avevamo avvisati, lo Screwdriver è il cocktail più semplice da preparare. Con i soli due ingredienti che lo compongono è pronto in pochi minuti e non richiede nessuna particolare dote da barman. Ecco i 3 passaggi per il vostro drink ricco di vitamina C.

2

Spremere le arance con lo spremiagrumi

3

Versare il succo d’arancia e la vodka nel bicchiere alto insieme ai cubetti di ghiaccio, fino a colmare il bicchiere

4

Mescolare gli ingredienti aiutandovi con il cucchiaino e servire guarnendo il bicchiere con una fettina di arancia
Tempi di preparazione: 5 minuti

Accessori

  • Un bicchiere highball, alto
  • Uno spremiagrumi
  • Un cucchiaino dal manico lungo

Consigli e suggerimenti

  • Lo Screwdriver è un cocktail ideale per l’estate, ma vi suggeriamo di berlo anche in inverno. Il periodo in cui le arance maturano diventando molto più dolci e succose.
  • Attenzione alla qualità delle arance che andate a spremere e al loro grado di maturazione. Più sono mature e più il vostro drink sarà saporito.
  • Se dovete preparare più bicchieri di questo cocktail, il consiglio è di miscelarlo in una caraffa. Sarà più agile per voi servirlo e gli ingredienti si amalgameranno meglio tra loro.
  • Per un sapore più speziato potete aggiungere una goccia di Angostura, otterrete uno Screwdriver molto più elegante nel sapore
  • Se invece volete provare qualche variante, tra le molte esistenti, vi suggeriamo il ‘Samerreto’ con l’aggiunta di liquore all’Amaretto o lo Sloe Screw, in cui viene inserito il gin.

Storia

La nascita precisa dello Screwdriver è incerta, come non è sicuro il reale motivo del nome a lui assegnato. Esiste però una versione popolare ufficiale secondo la quale il primo bicchiere di questo cocktail sarebbe stato servito in un bar del Park Hotel di New York agli inizi degli anni ’50. Un articolo del Time riporta il racconto secondo cui in questo bar si ritrovavano varie personalità, tra agenti segreti turchi e ingegneri americani, a bere le lattine di aranciata con l’aggiunta di vodka. Non avendo a disposizione gli strumenti adatti per mescolare la miscela, si dice utilizzassero un cacciavite. Ed ecco il nome Screwdriver, come lo conosciamo oggi. Nonostante il nome poco invitante, il drink è al giorno d’oggi tra i più famosi e conosciuti in tutto il mondo.

Conclusione

Anche se il nome è un po’ bizzarro, il suo sapore conquista proprio tutti. Soprattutto se dobbiamo organizzare un aperitivo in casa tra amici in una serata d’estate, o se vogliamo berci un drink dissetante dopo una cena gustosa in inverno. Se amate i cocktail a base di vodka vi suggeriamo anche gli ottimi Cosmopolitan, Sea Breeze e Caipiroska.