fbpx

Pollo alla diavola, piccante e dal sapore travolgente: ricetta e consigli

Croccante e dorato in superficie il Pollo alla diavola regalerà ai commensali delle carni tenere ed un sapore rustico irresistibile!
Pollo alla diavola ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Il Pollo alla diavola è un secondo piatto tipico della cucina italiana: succulento, croccante e molto gustoso. Il suo nome è attribuito ad una delle spezie utilizzate per ricoprire il pollo prima della cottura: il peperoncino. Si tratta di una valida alternativa al Pollo alla cacciatora, ideale da servire accompagnato dalle classiche e irrinunciabili Patate al forno, ma anche con insalata fresca o verdure di stagione grigliate o cipollotti in salsa agrodolce per smorzare il sapore piccante del piatto. Accendete i fuochi e preparate con noi questo eccezionale Pollo alla diavola!

Ingredienti per 3 persone

  • Fusi di pollo: 6
  • Pomodori secchi: 22 falde (non sott'olio)
  • Peperoncino: 2
  • Acqua: 300 ml
  • Vino rosso: 300 ml
  • Cipolla: ½
  • Zucchero di canna:2 cucchiai
  • Succo di limone: 1 cucchiaio
  • Aglio: 3 spicchi
  • Sale fino: q.b.
  • Pepe bianco: ½ cucchiaino
  • Olio extra vergine di oliva: q.b.
  • Prezzemolo tritato: 2 cucchiai
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Totale: 55 minuti
  • Calorie: 181Kcal/100g

Preparazione

1

Prendere i peperoncini, aprirli con un coltellino, togliere il picciolo ed eliminare i semini al loro intero; continuare con i pomodorini secchi aprendoli a metà.

2

Posizionare le verdure pulite all'interno di un pentolino pieno di acqua; portare a bollore e lasciarle cuocere così in ammollo per mezz'ora.

3

Trascorso il tempo, scolare le verdure e tenere da parte, in una ciotolina, circa 75 ml del brodo che si sarà creato dall'ammollo, filtrato con un colino.

4

Recuperare un'altra ciotola: versare al suo interno l'aglio, lo zucchero di canna, il succo del limone, la cipolla e il pepe bianco.

5

Unire anche i pomodori secchi e i peperoncini; aggiungere il brodo vegetale, tenuto da parte, il vino rosso e frullare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare la crema ottenuta all'interno di una ciotola, tenendone da parte un cucchiaino.

6

Lavare i fusi di pollo sotto acqua corrente, dopodiché condirli con sale e pepe bianco a piacere. Posizionare il pollo nella ciotola della marinatura.

7

Coprire i fusi di pollo con della pellicola trasparente e conservarli in frigorifero per circa 8 ore (girandoli almeno una volta durante questo periodo di tempo).

8

Rivestire una teglia con della carta forno, posizionare al suo interno il pollo scolato dalla marinatura e irrorarlo con un filo di olio extra vergine di oliva.

9

Cuocere il pollo in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. (Durante questa fase sarebbe meglio rigirare le cosce di pollo almeno un paio di volte spennellandole con la marinatura precedentemente tenuta da parte).

10

Una volta cotto, estrarre la teglia dal forno e guarnire il Pollo alla diavola con alcuni pomodorini secchi, dei peperoncini rossi (per avere un gusto maggiormente piccante) e del prezzemolo tritato.

Accessori

  • Coltellino
  • Pentolino
  • 2 ciotole
  • Colino
  • Frullatore
  • Spremiagrumi
  • Pellicola trasparente
  • Teglia
  • Carta forno
  • Pennello da cucina

Consigli e suggerimenti

  • Potrete accompagnare il Pollo alla diavola con varie salse: una Maionese classica oppure aromatizzata al tabasco o alla paprika; con la salsa messicana enchilada, aromatizzata con peperoncino e pomodoro. Per rendere il sapore più leggero e delicato basterà una salsina agrodolce preparata con del succo di limone.
  • Anche gli aromi impiegati in questa ricetta possono variare: dall’aglio, all’origano, passando dal rosmarino fino all’alloro.
  • Solitamente nella ricetta viene impiegato un pollo ruspante intero, ma si possono utilizzare anche solo cosce, petto e alette dell’animale a seconda dei propri gusti: il risultato sarà meno scenografico ma ugualmente saporito.
  • Questa ricetta si presta anche per una cottura al barbecue magari per una grigliata tra amici in una sera d’estate: grigliate il pollo per 15/20 minuti, dopo averlo spennellato generosamente con la marinatura, e voilà ecco un gustosissimo Pollo alla diavola da portare in tavola.
  • Per insaporire il Pollo alla diavola potrete utilizzare peperoncino rosso piccante, peperoncino di cayenna, pepe nero macinato o paprika; ottimo anche un mix di spezie cajun composto da pepe nero e bianco, peperoncino di cayenna, origano, timo e aglio.

Conservazione

Il Pollo alla diavola si può conservare in frigorifero per massimo 1/2 giorni.

Storia

Le origini del Pollo alla diavola sarebbero romane, ma secondo molti la sua invenzione la si deve alla Toscana. Tuttavia, la ricetta originale, così come la conosciamo oggi, arriva proprio dalla Capitale.

Esistono teorie diverse sull’origine del nome della pietanza: alcuni pensano che il termine ‘alla diavola’ derivi dal fatto che il pollo è cotto in padella su fiamma vivace, che ricorda l’inferno, per altri questa denominazione è da attribuire all’abbondante uso del peperoncino; secondo alcuni perché, soprattutto in passato, era accompagnata dalla salsa diable, una salsa rossa anch’essa molto piccante.