fbpx

Spigola al cartoccio, ricetta facile e gustosa

La spigola in cartoccio è un piatto consumato in tutta Italia. Le varianti sono innumerevoli: è possibile condirla con prezzemolo e limone, con erbe aromatiche e spezie, anche con altri pesci: il risultato sarà comunque delizioso.
Spigola al cartoccio ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La spigola al cartoccio è un piatto di pesce delicato, gustoso e molto sano. La spigola è conosciuta anche con il nome di branzino ed è un pesce del nostro mar Mediterraneo. Semplicissima da cucinare, adatta all’alimentazione di adulti e bambini, presenta una carne bianca, soda e saporita. Cucinare la spigola al cartoccio è semplice: basta disporre gli ingredienti sulla teglia, condire e lasciar fare il resto al nostro forno di casa! La cottura al cartoccio lascerà la carne del pesce morbidissima, grazie ai succhi del pomodoro e all’olio che resteranno intrappolati all’interno del cartoccio, conferendo al piatto un profumo e un gusto eccezionale. Nella ricetta vi spieghiamo passo passo come pulire il pesce, ma potete procurarvi un pesce già pulito dalla vostra pescheria di fiducia.

Ingredienti per per 2 persone

  • Spigola: 600 g
  • Pomodorini ciliegino: 10
  • Olive nere: 40 g
  • Capperi sotto sale: 20 g
  • Spicchi di aglio: 2
  • Olio Evo: q.b
  • Sale fino: q.b
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Totale: 50 minuti
  • Calorie: 150 Kcal/100 g

Preparazione

1

Appoggiate la spigola su un tagliere. Con un coltello procedete innanzitutto a rimuovere le squame: passate la lama del coltello sulla superficie del pesce, dalla coda alla testa, finché non avrete eliminato la maggior parte delle squame.

2

Praticate poi un taglio netto e profondo nella pancia del pesce, dal foro che trovate vicino la pinna ventrale fino alla testa, per rimuovere le interiora.

3

Eliminate le pinne tagliandole con cura.

4

Tagliate a metà i pomodorini, sciacquate i capperi dal sale, sbucciate gli spicchi di aglio.

5

Disponete sulla teglia bassa un foglio d’alluminio e, appena sopra, un foglio di carta da forno.

6

Sulla carta forno versate due giri di olio EVO, il sale, l’aglio e una parte dei pomodorini tagliati, dei capperi e delle olive.

7

Posate il pesce pulito sulla teglia. Cospargere con i restanti pomodorini, i capperi e le olive. Salate il pesce e cospargete con altri due giri di olio evo.

8

Avvolgete la spigola e il condimento nella carta da forno e nel foglio d’alluminio, arrotolando i due bordi come a formare una caramella, per garantire una cottura omogenea della spigola.

9

Fate cuocere in forno statico preriscaldato a 200° per 40 minuti.

10

A cottura ultimata aprire il cartoccio e servire ancora ben calda.

Accessori

  • Teglia
  • Carta da forno
  • Foglio d’alluminio (detto anche carta argentata)
  • Coltello affilato
  • Tagliere o piano di lavoro

Consigli e suggerimenti

Se non avete mai pulito un pesce o non ve la sentite di farlo, potete chiedere alla vostra pescheria di fiducia di pulirlo preventivamente.

L’olio EVO in cottura è facoltativo: per un risultato più light potete ometterlo e aggiungerne un filo a crudo, dopo la cottura.

Quando la spigola sarà a metà del tempo di cottura, potete girare il cartoccio in modo da essere sicuri che l’interno si cuocia uniformemente.

Se non avete la sicurezza che il pesce sia ben cotto, anche a causa della grandezza della spigola, potete infilare una forchetta nella pancia: se la carne si stacca facilmente dalla pelle, allora il vostro pesce è pronto. Se invece reca ancora tracce di sangue, richiudete il cartoccio e proseguite la cottura per qualche altro minuto.

Potete preparare una spigola per commensale, scegliendo esemplari più piccoli, e servendola direttamente nel cartoccio.

Una volta cotta, potete conservare la vostra spigola al cartoccio per due giorni in frigorifero, preferibilmente già deliscata.