fbpx

Saltimbocca alla romana, un piatto tipico della capitale

Preparare i saltimbocca alla romana con la ricetta originale è davvero semplice. Basteranno fettine di vitello, prosciutto e salvia per un secondo veloce.
saltimbocca alla romana
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

I saltimbocca alla romana sono un secondo semplice e gustoso. Si preparano anche all’ultimo momento e servono solo pochi ingredienti per realizzare questo ottimo piatto. Questo piatto è uno tra i più conosciuti anche all’estero, infatti subito dopo gli spaghetti, i saltimbocca sono un vero e proprio cavallo di battaglia della cucina italiana. Un piatto succulento che non passa inosservato! Negli anni la ricetta ha subito alcune modifiche: ad esempio l’infarinata della carne prima della cottura, oppure la sostituzione del burro invece dell’olio. I saltimbocca prima della cottura vengono arrotolati.

Ingredienti per 4 persone

  • Fettine di vitello: 300 g
  • Prosciutto crudo: 50 g
  • Salvia: 12 foglie
  • Vino bianco: q.b.
  • Burro: 50 g
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 5 minuti
  • Totale: 15 minuti
  • Calorie: 250 kcal/porzione

Preparazione

1

Per prima cosa togliere gli eccessi di parti bianche e battere leggermente le fettine in modo che siano tutte spesse uguali e in tutti i punti.

2

Stendere su ogni fetta di vitello una fetta di prosciutto crudo facendo attenzione che quest’ultima non esca dal bordo della carne.

3

Posizionare anche qualche fogliolina di salvia e fermarle con uno stuzzicadenti.

4

Tagliare a questo punto dei pezzi di carne in modo da ottenere dei bocconcini, o appunto dei saltimbocca.

5

Fare sciogliere il burro in una padella e fare rosolare da entrambi i lati la carne. Salare e pepare solo dal lato senza il prosciutto.

6

Sfumare con il vino bianco e fare evaporare l’alcool e servire ben caldi.

Curiosità

Pellegrino Artusi nel suo trattato “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” li descrive nella ricetta n. 222. Racconta di averli mangiati a “Le Venete”, un ristorante romano famoso a fine ‘800. La descrizione che si può leggere nel trattato e descrive perfettamente la ricetta. Sebbene si conoscesse già in questi anni, nessuno ha la certezza delle sue vere origini. È infatti combattuta tanto la nascita che la ricetta originale. C’è chi la prepara con lo speck e chi con il crudo, chi prepara dei piccoli bocconcini e chi dichiara che la vera ricetta fosse di rotolini di carne. Chi li vuole con la carne di maiale e chi con quella di vitello o di pollo. Insomma i saltimbocca vengono preparati in tutt’Italia e a detta di chi li prepara, quella è la ricetta originale, in ogni caso rimane una ricetta gustosa e dal sapore famigliare.

Conservazione e Consigli

I saltimbocca vanno consumati subito, belli caldi e fragranti senza aspettare troppo per evitare che la carne diventi stopposa e scura. Inoltre sono eccezionali anche come finger food, nel senso che si possono mangiare con el mani sotto forma di spiedino. Se invece lo servite come un secondo piatto vi consigliamo di accompagnarlo con un bel piatto di verdure di stagione.