fbpx

Ragù di carne, la ricetta semplice

Come preparare il classico ragù di carne in casa con la nostra ricetta classica e semplice.
Ragù di carne ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Quando si parla di ragù di carne è impossibile non essere colti da un’ondata di acquolina in bocca. Quel profumo di domenica inconfondibile che invade i sensi e prepara ad un pasto epico a base di lasagne, tagliatelle e buon vino, lo abbiamo praticamente sentito tutti almeno una volta nella vita. Molto probabilmente, almeno una volta, avremo cercato di intingere un pezzetto di pane fresco in quella pentola magica. Il ragù è un piatto straordinario, la cui ricetta originale è depositata dal 1982 alla Camera di Commercio da parte dell’Accademia Italiana della cucina. Insomma, è una specie di monumento culinario che si divide in due grandi scuole: a Napoli, il ragù si fa con pezzi di carne, mentre a Bologna si utilizza la carne trita. In entrambi i casi la base è un mix di carne di manzo e maiale. Quello che vi proponiamo nella ricetta di oggi è il ragù alla bolognese, una preparazione gustosa e semplice che vi farà fare un figurone con familiari e amici. Un consiglio: munitevi di tanto pane, perché tutti vorranno fare la scarpetta!

Ingredienti per 6

  • Carne trita mista maiale/manzo: 500 g
  • Cipolla: 1
  • Carote: 2
  • Sedano : 1 costa
  • Concentrato di pomodoro: 100 g
  • Passata di pomodoro: 600 g
  • Vino rosso: 1 bicchiere
  • Olio extravergine d'oliva: 60 ml
  • Sale: q.b
  • Prezzemolo: 1 rametto
  • Pepe nero: q.b
  • Cottura: 2 ore
  • Totale: 2 ore, 20 minuti
  • Calorie: 110 Kcal/100 g

Preparazione

1

Per preparare il ragù di carne lavate, asciugate la verdura ed eliminate la buccia della cipolla e delle carote. Togliete anche le estremità e pulite il sedano dalle foglie.

2

Tagliate a pezzi e tritate in un frullatore il sedano, la carota e la cipolla per il soffritto.

3

In una casseruola lasciate soffriggere dolcemente le verdure con l'olio extravergine per circa 10 minuti, continuando a mescolare per non farle bruciare.

4

Aggiungete la carne, alzate la fiamma e lasciate rosolare fino a quando questa non abbia cambiato colore e la sua acqua non sia evaporata del tutto, ci vorranno circa 30 minuti. Insaporite con il sale e il pepe.

5

Sfumate con il vino e lasciate evaporare.

6

Diluite il concentrato di pomodoro in poca acqua e mescolate.

7

Aggiungete il concentrato di pomodoro e la passata nella pentola, mescolate.

8

Abbassate la fiamma al minimo, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per un'ora e mezza

9

Spegnete il fuoco, aggiungete il prezzemolo lavato, asciugato e tritato finemente. Il vostro ragù di carne è pronto.

Consigli e suggerimenti

Cercate un vino da abbinare al vostro ragù di carne? Potete giocare in casa, optando per un vino rosso dell’Emilia-Romagna: Sangiovese o Lambrusco sono perfetti. Fuori dai confini regionali, invece, Valpolicella e Montefalco rosso sono sicuramente un abbinamento riuscito.

Perché si chiama ragù?

Il termine “ragù” deriva dal francese “ragoût, sostantivo del verbo “ragoûter” che significa mettere appetito, poiché in origine si chiamavano “ragoûts” le pietanze a base di carne stufata servite con abbondante condimento.

Conservazione

Il ragù si può conservare in barattoli sottovuoto e va consumato entro un anno. In alternativa si può anche congelare, ma in questo caso il tempo per consumarlo scende a 6 mesi. Potete anche prepararlo e consumarlo dopo 3/4  giorni, se lo conservate in frigorifero al riparo dentro un contenitore ermetico.