fbpx

Panuozzi: la ricetta tradizionale campana

I Panuozzi sono una ricetta della tradizione partenopea: comodi e pratici da preparare e mangiare, sono una golosissima alternativa alla pizza soprattutto a livello di cibo street food o da asporto
Panuozzi ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

I Panuozzi sono una ricetta tipica della cucina napoletana: si tratta di una sorta di pane ciabatta, cucinato in forno a legna e farcito con ingredienti a piacere. La ricetta tradizionale del Panuozzo prevede l’utilizzo della mozzarella e di pomodori tagliati a fettine, prosciutto cotto e melanzane passate in padella; ma un altro classico è sicuramente la farcitura con salsiccia e friarielli. Sbizzarritevi con gli ingredienti e stupite i vostri ospiti! E non preoccupatevi: se non disponete del forno a legna provate a cucinarli in un classico forno casalingo utilizzando questo impasto: il risultato sarà buonissimo e molto simile all’originale!

Ingredienti per 4 persone

  • Farina manitoba: 300 g
  • Farina di semola rimacinata: 150 g
  • Acqua: 250 g
  • Lievito di birra secco: 3 g
  • Sale fino: 15 g
  • Miele: 12 g
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Totale: 50 minuti
  • Calorie: 260Kcal/100g

Preparazione

1

Prendere una ciotola capiente ed inserire al suo interno i due tipi di farina e mescolare bene. Aggiungere anche il sale fino.

2

Inserire nella ciotola il lievito secco e il miele (in alternativa, quest'ultimo può essere sostituito con il malto); amalgamare di nuovo gli ingredienti.

3

A questo punto versare poco alla volta l'acqua a temperatura ambiente. Continuare a mescolare con una spatola fino ad ottenere un impasto abbastanza omogeneo.

4

Una volta ottenuta la consistenza desiderata, trasferire l'impasto su un piano da lavoro leggermente infarinato con della semola. Iniziare ad impastare con le mani.

5

Proseguire ad impastare per circa 5 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

6

A questo punto trasferire il panetto di impasto all'interno di una ciotola, coprirlo e tenerlo in un posto caldo per circa 2/3 ore per la lievitazione.

7

Trascorso il tempo, posizionare l'impasto lievitato su un piano da lavoro.

8

Formare un rettangolo dal quale verranno poi ricavate 4 strisce di uguale grandezza.

9

Ogni striscia ora dovrà essere ripiegata su se stessa.

10

Premere con le mani ogni striscia di impasto fino ad arrivare ad uno spessore di circa 1,5 cm e una lunghezza di 7/8 cm.

11

Recuperare una teglia, rivestirla con della carta forno e disporre sopra di essa i 4 panini così ottenuti, tenendoli un po' distanziati tra loro.

12

Coprire con un canovaccio la teglia e lasciare lievitare il pane per almeno mezz'ora.

13

Trascorso il tempo eliminare il canovaccio e preparare il forno per la loro cottura.

14

Inserire la teglia in forno statico preriscaldato a 240° e cuocere per circa 20 minuti, o fino a che la superficie del pane non risulterà dorata.

15

Una volta cotto il pane toglierlo dal forno e posizionarlo su una gratella per farlo raffreddare.

16

Una volta raffreddato tagliarlo nella lunghezza per verificare la cottura interna.

17

I Panuozzi saranno così pronti per essere farciti come più si desidera.

Accessori

  • Ciotola capiente
  • Cucchiaio
  • Spatola
  • Canovaccio
  • Coltello
  • Teglia
  • Carta forno
  • Gratella

Consigli e suggerimenti

  • Provate a creare la farcia dei Panuozzi napoletani riempiendoli con burrata e pomodorini ciliegino ed inserite vari affettati; deliziosa è anche la versione con peperoni grigliati e pollo oppure con delle Polpette al sugo per un gusto ancora più deciso.
  • Per una versione vegetariana vi proponiamo una farcia con burrata, cipolla rossa e olive o hummus di ceci e cubetti di tofu. Per un Panuozzo da leccarsi i baffi.
  • Per i più golosi, una versione dolce di Panuozzi riempiti con la Nutella sarà quello che fa per voi!

Conservazione

I Panuozzi possono essere conservati per 1/2 giorni a temperatura ambiente.

Storia

Il Panuozzo o ‘panozzo’ deve il suo nome dall’alterazione della parola ‘pane’: esso si presenta come una sorta di un grosso panino che, una volta cotto in un forno a legna, viene tagliato nella parte della lunghezza e farcito con gli ingredienti che più si amano.

La sua diffusione è partita dalla zona dei Monti Lattari, nella cittadina del Gragnano famosa per la pasta di grano duro. Le dimensioni dei Panuozzi possono variare: da quelle singole fino a quelle extralarge ideali per essere mangiati in compagnia, con la possibilità di scegliere anche più gusti.