fbpx

Pane fritto: ricetta facile, veloce ed economica per usare il pane vecchio

Ecco la ricetta del Pane fritto: fette di ricche di fragranza e di gusto per una merenda da campioni o per uno sfizioso aperitivo in compagnia
Pane fritto ricetta facile
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Ecco la soluzione anti spreco per utilizzare il pane vecchio: il Pane fritto aromatizzato con il prezzemolo e impanato. Esiste forse una ricetta più semplice di questa? Eppure, nei suoi pochi ingredienti e facili passaggi, permette di ottenere delle sfiziose fette di pane perfette come accompagnamento a verdure, affettati o carni, oppure come aperitivo o antipasto finger food oppure come merenda che da la carica. Ecco come si fa il pane fritto, per riutilizzare il pane raffermo, con la nostra ricetta: è semplice, economico e piace a grandi e piccini!

Ingredienti per 4 persone

  • Pane casereccio: 300 g
  • Uova: 2
  • Latte: 60 ml
  • Parmigiano grattugiato: 40 g
  • Sale fino: q.b.
  • Prezzemolo: 1 o 2 rametti a piacere
  • Pepe nero: q.b.
  • Olio di semi di arachidi: q.b.
  • Pangrattato: q.b.
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 20 minuti

Preparazione

1

Per preparare il Pane fritto, iniziare a tritare il prezzemolo finemente, aiutandosi con un coltello. Tenere da parte.

2

Prendere la pagnotta e tagliarla a fette di circa 1 centimetro di spessore. Tenere da parte.

3

In una ciotola capiente, inserire le uova, il parmigiano grattugiato, il prezzemolo precedentemente tritato, il sale fino, il pepe nero e il latte.

4

Aiutandosi con una forchetta, mescolare bene tutti gli ingredienti. Una volta amalgamati, prendere una fetta di pane alla volta e immergerle velocemente nel composto.

5

Passare poi la fetta di pane nel pangrattato ricoprendo tutti i lati. Procedere in questo modo per tutte le fette di pane tagliate.

6

A parte, in una padella ampia, versare l'olio di semi di arachidi e portare sul fuco fino a raggiungere una temperatura di 170 gradi, controllando con il termometro da cucina.
Nel caso in cui non si disponesse del termometro, effettuare la verifica della temperatura con uno stecchino in legno: immergerne la punta nell'olio e se si formano delle bollicine significa che l'olio è arrivato alla giusta temperatura.

7

Procedere a friggere, pian piano, tutte le fette di pane nell'olio, rigirandole una volta, fino a raggiungere la giusta croccantezza e doratura.

8

Con una pinza da cucina o una schiumarola, prelevare le fette di Pane fritto dall'olio bollente e adagiarle su un vassoio coperto con carta assorbente da cucina, in modo da eliminare l'olio in eccesso. Infine, servire le fette croccanti ancora calde.

Accessori

  • Coltello seghettato
  • Coltello affilato
  • Forchetta
  • Tagliere
  • 2 ciotole
  • Padella ampia
  • Carta assorbente da cucina
  • Pinza da cucina o schiumarola

Consigli e suggerimenti

  • Per la preparazione di questa ricetta, noi abbiamo utilizzato il pane casereccio, ma è possibile utilizzare anche altre tipologie di pane, sia fresco che raffermo.
  • Preparare il pane fritto è facilissimo e non richiede particolari doti culinarie. Basta seguire i passaggi indicati in ricetta e regolarsi soltanto sulla dose di latte: se volete ottenere una fetta più morbida aumentare leggermente la quantità di latte, se si preferisce invece più secca e croccante, allora diminuirla. Regolarsi anche in base alla tipologia di pane utilizzato per la ricetta.
  • Se il pane risultasse troppo duro e secco, allora provare a immergerlo per alcuni secondi in una bacinella di acqua per ravvivarlo e ammorbidirlo leggermente.

Conservazione

È consigliabile consumare subito il Pane fritto appena pronto. In alternativa, è possibile conservarlo chiuso in un contenitore ermetico in frigorifero, per un giorno massimo (anche se probabilmente perderà la sua tipica croccantezza).