Skip to main content

Gli involtini primavera con manzo e verdure sono una versione originale e diversa dai classici e tradizionali involtini primavera cinesi. In questa ricetta vi proponiamo degli involtini di pasta fillo ripieni con carne di manzo, verza, cipolla dorata, carote e germogli di soia, da friggere in pochi minuti in olio bollente. Non ce ne vogliano i puristi della cucina cinese: se vogliamo, potremmo definire questa preparazione “involtini primavera all’italiana”! Questi involtini sono ottimi da presentare come antipasto o come un aperitivo un po’ diverso dal solito, accompagnati da un’abbondante porzione di salsa agrodolce. L’accorgimento più importante da osservare in questa preparazione è di sigillare bene gli involtini di pasta fillo con l’albume d’uovo, in modo che non si aprano durante la cottura.

Ingredienti per 4 persone

  • Pasta fillo: 1 confezione
  • Macinato di manzo: 600 g
  • Verza: 1 media
  • Carote: 4 medie
  • Cipolla: 1 media
  • Germogli di soia: 250 g
  • Olio di oliva: 15 ml
  • Albume d’uovo: 1
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.
  • Acqua: q.b.
  • Olio di girasole: 500 ml
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 50 minuti
  • Totale: 1 ora, 30 minuti
  • Calorie: Calorie: 425 kcal/porzione (7 involtini)

Preparazione

1

Affettate e tritate la verza eliminando il torsolo, poi sciacquatela sotto l’acqua fredda.

2

Mondate la cipolla e la carota. Tagliate la cipolla a dadini e la carota prima a metà, poi in listarelle sottili.

3

In un wok o in una padella larga dai bordi alti versate l’olio di oliva, accendete il fuoco a fiamma media e fate soffriggere la cipolla e la carne tritata per qualche minuto. Unite la verza e mescolate.

4

Aggiungete anche la carota e i germogli di soia, mescolate e continuate la cottura a fuoco medio unendo 3-4 cucchiai di acqua bollente fino a far appassire tutte le verdure. Aggiungete il sale e il pepe e lasciate cuocere 30 minuti. A cottura ultimata fate raffreddare completamente il composto.

5

Quando il ripieno sarà ben freddo potete iniziare a preparare gli involtini. Srotolate la pasta fillo e dividete ognuno dei 7 fogli in 4 quadrati, ottenendo così 28 pezzi di eguale lunghezza. Vi avanzerà una striscia di pasta.

6

Posizionate il primo quadrato di pasta su un canovaccio umido. Il quadrato di pasta deve avere un angolo rivolto verso di voi. Prendete 1 cucchiaio di ripieno e posizionatelo appena sotto la metà del foglio. Piegate l’angolo inferiore verso l’alto, arrotolandolo senza schiacciare il composto.

7

Ripiegate gli angoli laterali verso il centro, senza premere per evitare di schiacciarli e di rompere la pasta.

8

Con la punta di un dito o con un pennello da cucina in silicone passate l’albume d’uovo sulla parte superiore del rettangolo di pasta. Arrotolate l’involtino dal basso verso l’alto.

9

Sigillate anche la punta aggiungendo un po’ di albume. Proseguite con tutti gli involtini.

10

Una volta terminati tutti gli involtini ponete sul fuoco un tegame dai bordi alti pieno d’olio di semi e accendete a fiamma media. Aspettate che l’olio arrivi a una temperatura di 170°, poi tuffate pochi involtini per volta.

11

Gli involtini saranno pronti in 1 minuto circa, dovrete solo aspettare che la pasta risulti dorata da entrambi i lati. Scolate gli involtini con un mestolo forato e lasciateli perdere l’olio in eccesso su un foglio di carta da cucina.

12

Servite i vostri involtini ancora caldi, accompagnati da salsa piccante o agrodolce.

Consigli e suggerimenti

Il termometro da cucina può essere acquistato al supermercato oppure online. Se non doveste averlo a disposizione, potete provare a tuffare un pezzetto di pasta fillo avanzata nell’olio: se fa le bollicine immediatamente, l’olio è alla giusta temperatura.

Tuffate sempre pochi involtini per volta, in modo da non far abbassare la temperatura dell’olio.

Sigillate bene l’involtino, in modo che non si apra durante la cottura. Un buon modo può essere quello di lasciar riposare gli involtini per qualche minuto prima di friggerli.

Potete cuocere gli involtini anche in forno, spennellando con poco olio e infornandoli a modalità statica 170° per circa 10 minuti.

Potete aggiungere al ripieno 4 cucchiai di salsa di soia e una spolverata di zenzero.

Il ripieno deve essere completamente freddo prima di comporre gli involtini. Vi consigliamo di riporlo per 30 minuti in frigorifero.

Potete trovare la pasta fillo al supermercato. Se, invece, volete provare la ricetta tradizionale con la carta di riso, potete trovarla online o nei supermarket cinesi.

Curiosità

La versione originale cinese degli involtini primavera prevede di usare la carta di riso, detta anche pasta wonton, con un ripieno a base di cavolo cinese, bambù a julienne, germogli di soia, carote e cipollotto, condito con salsa di soia e passato velocemente in padella con olio di sesamo.

Alcune versioni tradizionali includono la carne del maiale affettata sottilmente, insieme ai funghi shitake reidratati.

Al giorno d’oggi molti ristoranti propongono anche degli involtini primavera di carta di riso ripieni di pollo o macinato di manzo.

Conservazione

Gli involtini primavera con carne e verdure devono essere consumati subito. Sconsigliamo di conservarli in frigorifero o di congelarli, perché diventerebbero molli.

Lascia una risposta