fbpx

Frico, un piatto della tradizione friulana

Un piatto di umili origini ma ricco di sapore, il frico si prepara con patate grattugiate, cipolle e montasio. Un piatto unico ricco e appagante.
frico
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Il frico è un piatto tipico della regione Friuli, più precisamente della Carnia. Nasce con il nome di Fricò, ma alla fine dell’Ottocento, con la contaminazione della lingua italiana sul dialetto della zona, perde l’accento finale trasformandosi in frico. Questo piatto è talmente amato dai friulani che gli sono state dedicate due sagre e un gioco da tavolo. E’ un piatto di umili origini, nato come ricetta per riciclare gli avanzi di formaggio, generalmente Montasio. Ne esistono due versioni: quella croccante, preparata unicamente con formaggio fritto, e quella morbida preparata con formaggio, patate e cipolle. E’ proprio quest’ultima che vedremo oggi. Ottimo come secondo o come piatto unico, il frico ricorda una frittata, pur essendo senza uova, e il particolare tipo di cottura conferisce al piatto un sapore unico.

Ingredienti per 6 persone

  • Cipolla: 1
  • Montasio: 250 g
  • Patate: 250 g
  • Olio evo: q.b
  • Sale: q.b
  • Pepe: q.b
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Totale: 60 minuti
  • Calorie: 258 kcal/ 100 g

Preparazione

1

Per la preparazione del frico, occorre essere pazienti. Prevede infatti due cotture, in un due pentole diverse, entrambe a fuoco lento.

2

Come prima cosa sbucciate la cipolla e affettatela finemente. Trasferitela in padella con un filo di olio e cominciate a cuocerla, aggiungendo se necessario qualche cucchiaio di acqua.

3

Nel frattempo sbucciate le patate e grattugiatele con una grattugia a fori grossi. Unitele in padella e cuocete per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto.

4

Grattugiate anche il Montasio (a voi la scelta se stagionato o semi stagionato) e unitelo alle patate.

5

Lasciate cuocere per 20 minuti finché non si sarà formato un composto omogeneo e il formaggio si sarà fuso. Regolate di sale e pepe.

6

A questo punto scaldate una padella anti aderente con giusto un filo di olio. Trasferite l’impasto ottenuto e compattatelo con il dorso di un cucchiaio.

7

Cuocete a fuoco vivace finché non si sarà formata una crosticina, quindi con l’aiuto di un piatto o di un coperchio, giratelo e cuocete anche dall’altro lato. Servite caldo, rimuovendo con un panno di carta l’eccesso di unto.