fbpx

Fonduta di Camembert, il famoso formaggio francese

Come preparare una fantastica fonduta di formaggio Camembert, da gustare con una semplice bruschetta o con antipasti più sofisticati.
fonduta di camembert
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Il Camembert è un formaggio francese a pasta molle, realizzato con latte, sale e fermenti lattici stagionato. Durante la fase di stagionatura si sviluppa una crosta morbida ricoperta di muffa che può essere tranquillamente mangiata. Preparare la fonduta di Camembert è facile e ci permetterà di realizzare una golosa crema di formaggio da servire con verdure, bruschette di pane, per uno sfizioso antipasto o secondo piatto. La fonduta di qualsiasi formaggio diventa momento conviviale per condividere e servire al centro della tavola, questa pietanza, normalmente servita all’interno del “caquelone”. Per questa ricetta ho acquistato il formaggio contenuto in una forma in legno, se non doveste trovarlo è possibile realizzare la fonduta avvolgendo il formaggio nella carta stagnola, oppure in una pentola, tagliando il formaggio a cubetti e cuocendo a bagnomaria.

Ingredienti per 2

  • Camembert: 1 forma (300 g)
  • Pane abbrustolito: q.b
  • Preparazione: 5 minuti
  • Cottura: 25 minuti
  • Totale: 30 minuti
  • Calorie: 187 Kcal/100 g

Preparazione

1

Togliere il formaggio dalla scatola in legno, rimuovere la carta o pellicola protettiva.

2

Tagliare con un coltello affilato la parte superiore del formaggio. Adagiare nuovamente il formaggio nella sua scatola, senza coperchio.

3

Avvolgere il tutto nella carta stagnola, creando una sorta di cartoccio. Infornare in forno statico preriscaldato a 200°C per 20-25 minuti circa, fino a quando il formaggio non risulterà fuso. Servire caldo con bruschette di pane o verdure.

Accessori

  • Teglia
  • Tagliere
  • Coltello
  • Carta stagnola

Conservazione

Consumare la fonduta al momento della preparazione. Se avanza può essere conservata in frigo, in contenitore ermetico per 2 giorni, riscaldandola nuovamente al momento della consumazione.

Curiosità e suggerimenti

  • Il formaggio è un elemento versatile in cucina che oltre ad arricchire gustosi taglieri, può diventare protagonista non solo di fondute ma di particolari cotture. Provato il formaggio cotto sulla piastra per godere del contrasto tra consistenza morbida e aroma affumicato della griglia.
  • Se realizziamo la fonduta in padella, ricordiamoci di usare la cottura a bagnomaria, perché più delicata, ci eviterà di bruciare il formaggio. Possiamo inoltre aggiungere della panna per avere una consistenza più cremosa.
  • La fonduta di Camembert può diventare goloso condimento per la pasta o per accompagnare flan di verdure.

Storia

Il nome Camembert si riferisce ad un paese normanno di cui è originario. L’usanza di fondere il formaggio ha origini antiche, probabilmente diffusasi a partire da Svizzera, Francia e Italia. La fonduta viene realizzata oggi con diversi formaggi, quelli più classici anche in base alle zone di provenienza, sono Fontina, Groviera ed Emmental.