Skip to main content

La cucina inglese è conosciuta nel mondo per i suoi piatti particolarmente conditi, confortevoli e calorici. Tra questi non può certamente mancare il fish and chips: in italiano “pesce e patatine”, questo piatto viene venduto sia come street food nei locali appositi che servito all’interno di pub e ristoranti in chiave più elegante e raffinata. In qualunque modo sia servito, il risultato finale lascia felici tutti: del carnoso merluzzo fresco, dalle carni sode e compatte, passato in una semplice pastella di acqua e farina (in alternativa birra e farina, per il beer battered fish and chips) e poi fritto in olio bollente, servito con patatine rigorosamente fresche e non surgelate. La maggior parte dei locali ve lo servirà con una deliziosa cremina di piselli, da mangiare da sola. Ma se non avete la possibilità di andare in Regno Unito per assaggiare questo piatto, potete prepararlo a casa in pochissimo tempo, con la nostra ricetta facile e infallibile!

Ingredienti per 2 persone

  • Merluzzo fresco: 400 g
  • Patate: 400 g
  • Olio per frittura: 1 l
  • Farina: 100 g
  • Acqua fredda: 50 ml
  • Piselli freschi o surgelati: 200 g
  • Scalogno: 1
  • Burro: 20 g
  • Sale: q.b.
  • Brodo vegetale: 1 mestolo
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Totale: 1 ora, 20 minuti
  • Calorie: 698 kcal/porzione

Preparazione

1

Versate la farina in una ciotola capiente e iniziate a versarvi l’acqua in modo graduale, mescolando con una frusta in modo da evitare la formazione di grumi.

2

Continuate a mescolare versando l’acqua a filo. L’acqua deve essere ben fredda, meglio se di frigorifero. Appena avrete terminato tutta l’acqua e ottenuto un composto denso, coprite con della pellicola e lasciate riposare la pastella in frigorifero per 30 minuti.

3

Mentre la pastella riposa in frigorifero, preparate la crema di piselli: su un tagliere tritate grossolanamente lo scalogno dopo averlo sbucciato.

4

Ponete sul fuoco un tegame antiaderente e aggiungete all’interno il burro. Tenete la fiamma molto dolce e fate sciogliere completamente il burro.

5

Appena il burro sarà sciolto aggiungete lo scalogno e lasciatelo soffriggere per 3 minuti. Unite i piselli e il sale. Potete usare piselli freschi o congelati, mentre vi sconsigliamo di usare quelli in barattolo.

6

Aggiungete un mestolo di brodo vegetale e fate cuocere per 10 minuti a fiamma alta. Spegnete il fuoco e usate un frullatore a immersione per ridurre il tutto in crema. Mettete la crema di piselli da parte.

7

Dedicatevi alle patate. Lavate le patate sotto l’acqua corrente, poi sbucciatele con un pelapatate o un coltello. Dividetele a fette, poi ricavate dei bastoncini di circa 1x1cm e poneteli in una ciotola capiente assieme a 3 litri di acqua e 20 g di sale grosso, lasciandole riposare 30 minuti.

PREPARAZIONE DEL FISH AND CHIPS

1

Asciugate i filetti di merluzzo con carta da cucina. Il merluzzo deve essere asciutto il più possibile.

2

Tagliate i filetti in pezzi da 8-10 centimetri. Se preferite, potete anche usare i filetti interi.

3

In una padella o in un pentolino versate metà della dose di olio di semi. Accendete il fuoco a fiamma media e lasciate che l’olio si scaldi fino a raggiungere una temperatura di 160°C. A quel punto iniziate a immergere i filetti di merluzzo nella pastella ben fredda da entrambi i lati.

4

Trasferite i filetti di merluzzo dalla pastella direttamente nella padella con l’olio bollente, pochi pezzi alla volta in modo da non far abbassare la temperatura dell’olio. Lasciateli cuocere fino a doratura, girandoli con una forchetta 2-3 volte.

5

Nel frattempo ponete sul fuoco un’altra padella e versatevi il restante olio. Lasciatelo scaldare fino a 170°. Nel frattempo asciugate le patate con un canovaccio, poi tuffatele nell’olio e lasciatele friggere fino a doratura.

6

Man mano che friggete e che i filetti di merluzzo risultano essere ben dorati, scolateli con un mestolo forato e posateli su carta assorbente, spolverandoli con del sale fino.

7

Scolate anche le patate e lasciatele sgocciolare su un altro foglio di carta assorbente, aggiungendo il sale fino.

8

Servite il fish and chips ancora ben caldo con la crema di piselli.

Consigli e suggerimenti

In alternativa all’acqua potete usare la stessa dose di birra, fredda di frigo. Realizzerete così la versione “beer battered fish and chips”!

Potete usare la farina 00 o 0 per la pastella. Vi sconsigliamo di usare altre tipologie di farina, perché il risultato sarebbe diverso. Nella pastella potete aggiungere anche 1 pizzico di paprika dolce.

Vi consigliamo di preparare la pastella rispettando i tempi indicati nella ricetta.

Potete aromatizzare la crema di piselli con delle foglie di mentuccia.

È bene preparare il fish and chips con pesce fresco, perché quello surgelato può contenere troppa acqua. Se proprio non riusciste a trovarlo, potete usare pesce congelato ma fatelo scongelare e asciugatelo con molta cura con carta da cucina, cercando di assorbire tutti i liquidi. Il risultato sarà comunque differente.

Un trucchetto davvero delizioso? Nei locali anglosassoni specializzati in fish and chips servono il merluzzo fritto con una spruzzata leggera di aceto di vino bianco. Se vi piace, provatelo e non ve ne pentirete!

Conservazione

Vi consigliamo di consumare subito il fish and chips, in modo da gustare appieno ogni sapore e consistenza.

Se dovesse avanzare del pesce, potete congelarlo anche dopo averlo fritto. Per servirlo vi consigliamo poi di passarlo in forno per 15 minuti a 200° in modalità ventilata, oppure qualche minuto in friggitrice ad aria.

Lascia una risposta