Skip to main content

I crostini al salmone e avocado sono un antipasto sfizioso e raffinato, perfetto per una cena informale o per un aperitivo. La combinazione del sapore delicato dell’avocado con il gusto intenso del salmone affumicato offre al palato una piacevole armonia di sapori tutta da gustare. E’ questo un abbinamento che ritroviamo anche nel Temaki e nel Gunkanmaki, due varietà di sushi, nel Chirashi, un piatto tipico della cucina giapponese, e nella Poke Bowl, il tradizionale piatto hawaiano a base di pesce crudo. La preparazione dei nostri crostini al salmone e avocado è semplice e veloce, e richiede solo pochi ingredienti: pane, salmone affumicato, avocado, olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale. Come succede sempre quando si parla di ricette semplici e veloci, tutti gli ingredienti devono essere di ottima qualità; saranno loro a fare la differenza rendendo questi semplici crostini i protagonisti del buffet. L’abbinamento salmone e avocado è sicuramente uno dei più classici e apprezzati della cucina moderna. I due ingredienti, infatti, si sposano perfettamente sia dal punto di vista del gusto che da quello nutrizionale. Il salmone è un pesce ricco di proteine, omega-3 e vitamine, mentre l’avocado è un frutto ricco di fibre, potassio e vitamine. Entrambi gli alimenti sono fonte di grassi buoni, che sono importanti per la salute del cuore e del sistema cardiovascolare. Dal punto di vista del gusto, il salmone ha un sapore deciso e sapido, mentre l’avocado ha un sapore delicato e burroso. La combinazione di questi due sapori crea un piatto equilibrato e armonioso.

Ingredienti per Per 6 persone

  • Pane scuro: 6 fette
  • Salmone affumicato: 200 g
  • Avocado: 1
  • Limone: 1/2
  • Pomodorini: 2
  • Pepe: 1 pizzico
  • Sale: 1 pizzico
  • Cipolla rossa: q.b.
  • Erba cipollina: q.b.
  • Pepe rosa: q.b.
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura:
  • Totale: 20 minuti
  • Calorie: 206 Kcal/porzione

Preparazione

1

Taglia a metà l’avocado, elimina il nocciolo al centro e taglialo a cubetti. Inserisci la polpa in un mixer e aggiungi il succo di ½ limone. Aziona il mixer e frulla, facendo delle piccole pause affinché l’avocado resti leggermente cremoso con piccoli pezzi visibili.

2

Trasferisci la polpa frullata in una ciotolina e unisci pepe e sale. Taglia i pomodorini in piccoli pezzetti e aggiungili alla salsa di avocado. Mescola bene il tutto.

3

Taglia le fette di pane circa 1 cm e falli tostare su una piastra. Nel frattempo, prepara su un piatto il salmone, la cipolla tagliata a rondelle e l'erba cipollina.

4

Una volta tostate le fette di pane, spalma su ciascuna fetta la crema di avocado. Disponi sopra alcune fette di salmone, le rondelle di cipolla, l'erba cipollina e pepe rosa. Concludi con un giro di olio extra vergine a crudo.

Consigli e suggerimenti

Per scegliere un buon salmone affumicato, è importante tenere in considerazione alcuni fattori, tra cui:

  • La specie di salmone: il salmone affumicato può essere ottenuto da salmone selvaggio o da salmone allevato. Il salmone selvaggio ha un sapore più intenso e deciso, mentre il salmone allevato ha un sapore più delicato.
  • Il metodo di affumicatura: il salmone può essere affumicato a caldo o a freddo. L’affumicatura a caldo conferisce al salmone un sapore più forte e intenso, mentre l’affumicatura a freddo conferisce al salmone un sapore più delicato e aromatico.
  • La consistenza: il salmone affumicato deve avere una consistenza morbida e fondente, ma non deve essere pastoso.
  • Il colore: il salmone affumicato deve avere un colore rosa uniforme, senza macchie o bordi secchi.

In generale, è consigliabile acquistare il salmone affumicato fresco, da consumare entro pochi giorni. Se non è possibile, è possibile acquistare il salmone affumicato confezionato, che ha una durata di conservazione di circa 3 settimane.

Per quanto riguarda invece l’avocado soffermati su questi aspetti:

  • Scegli la varietà giusta. Le varietà più comuni di avocado in Italia sono la Hass e la Fuerte. La Hass ha la buccia di colore verde scuro con una punta marrone; è la varietà più diffusa e ha un sapore delicato. La Fuerte ha la buccia di colore verde chiaro con una punta marrone; ha un sapore più deciso e si presta meglio alla cottura.
  • Controlla la buccia. La buccia deve essere liscia e priva di macchie o ammaccature. Se la buccia è troppo morbida o troppo dura, l’avocado non è maturo.
  • Premi la polpa. Se premi delicatamente la polpa con le dita, deve cedere leggermente. Se è troppo dura, l’avocado non è maturo; se è troppo morbida, è troppo maturo.
  • Ascolta il nocciolo. Se scuoti l’avocado, il nocciolo deve muoversi leggermente. Se non si muove, l’avocado non è maturo.

Conservazione

I crostini al salmone e avocado si conservano in frigorifero per un giorno, ben coperti con pellicola per alimenti. La crema di avocado, infatti, tende ad ossi

Lascia una risposta