fbpx

Cosciotto di agnello al forno

Consigli utili per preparare un perfetto cosciotto di agnello al forno, da servire accompagnato con patate o verdure.
cosciotto di agnello con patate su piatto da portata
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

L’agnello al forno è un delizioso secondo piatto da preparare per una giornata speciale: un pranzo della domenica, un secondo per il menù di Natale o di Pasqua, accompagnato da patate al forno, piselli o qualsiasi altra verdura vogliate. La preparazione del cosciotto di agnello al forno è semplicissima e veloce: vi basteranno 15 minuti per infornare il cosciotto e ottenere poi una carne tenerissima e gustosa. Il cosciotto è uno dei tagli d’agnello che dà il miglior risultato con la cottura al forno, perché resta carnoso e morbido, e l’osso all’interno dà ancora più gusto. Viene aromatizzato con poche e selezionate erbe, salato e pepato, senza aggiunta di altro, per mantenere il gusto caratteristico dell’agnello.

Ingredienti per 4 persone

  • Cosciotto posteriore di agnello: 1 kg
  • Aglio: 1 spicchio
  • Rosmarino: 2 rametti
  • Timo: 2 rametti
  • Salvia: 3 foglie
  • Olio extravergine d'oliva: 4 cucchiai
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 1 ora, 15 minuti
  • Totale: 1 ora, 30 minuti
  • Calorie: 165 Kcal / 100 g

PREPARAZIONE

1

Accendete il forno in modalità statica a 200° per preriscaldarlo.
Lavate e asciugate le erbe aromatiche. Sbucciate l’aglio e tritate tutto finemente con un coltello o una mezzaluna. In una ciotolina, mescolate sale e pepe.

2

Versate tutto nella ciotolina con il sale e il pepe, unite l’olio e mescolate bene.

3

Cospargete l’emulsione sul cosciotto di agnello già pulito e foderate una teglia con carta alluminio, appoggiandoci sopra una griglia da forno.

4

Sistemate l’agnello sulla griglia e infornate a 200°, lasciando cuocere 30 minuti.

5

Passati i 30 minuti, aprite il forno e girate il cosciotto di agnello dall’altro lato, con molta attenzione per evitare di scottarvi. Cuocete altri 45 minuti.

6

Sfornate e servite subito.

Consigli e suggerimenti

Il cosciotto di agnello va consumato preferibilmente subito. Può comunque essere conservato per un massimo di 2 giorni in frigorifero.

Chiedete al vostro macellaio di fiducia di darvi un cosciotto di agnello già pulito. In alternativa, procedete eliminando il grasso superfluo e liberate la parte finale dell’osso, lasciandola nuda, in modo che non si arricci durante la cottura.

Se il peso del vostro cosciotto di agnello non dovesse essere precisamente 1 kg, i tempi di cottura potrebbero variare. Per essere sicuri che sia cotto potete utilizzare una sonda, misurando la temperatura al cuore: è pronto quando raggiunge i 60°.

Se preferite potete marinare il cosciotto di agnello per tutta la notte, lasciandolo in una pentola ricoperto di vino rosso ed erbe aromatiche. In questo modo si attenuerà il sapore rustico mantenendo una carne molto morbida.