Come ottenere una salsa besciamella perfetta

La salsa besciamella è una preparazione di base, usata da sola per arricchire e rendere più gustose tantissime pietanze, ma anche come base per la realizzazione di altre salse complesse
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La salsa besciamella è una preparazione di base, usata da sola per arricchire e rendere più gustose tantissime pietanze, ma anche come base per la realizzazione di altre salse complesse. La sua preparazione non è affatto difficile. Con poche mosse potrete ottenere anche voi una salsa vellutata, cremosa e buonissima. Ma quali sono le origini di questa salsa che viene usata spesso in cucina? L’ipotesi più accreditata è che la besciamella sia nata in Italia, in Toscana e fu Caterina de’ Medici ad esportarla in Francia. Il nome è cambiato nei secoli, passando dall’essere chiamata “salsa colla”, “balsamella”, fino all’attuale besciamella. Il nome attuale fece la sua comparsa nel ricettario italiano del XV secolo conosciuto come La cucina Medicea; il nome aveva lo scopo di onorare il cortigiano Louis de Béchameil, marchese di Nointel. La besciamella è la più versatile delle salse da cucina, facile e veloce da realizzare, che si può usare indifferentemente per i primi piatti così come anche per carne e pesce.

Ingredienti per 8 persone

  • Latte intero: 500 ml
  • Farina 00: 40 g
  • Burro: 50 g
  • Noce moscata: q.b.
  • Sale: q.b.
  • Preparazione: 5 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 15 minuti
  • Calorie: 105 Kcal/100 g

Preparazione

1

In una pentola portate quasi al bollore il latte.

2

In una casseruola - a parte - dai bordi alti, fondete il burro a fiamma dolce

3

Quindi unite la farina setacciata, poco per volta, mescolando con una frusta e facendo attenzione che non si formino grumi.

4

Dovrete ottenere una pastella liscia e omogenea, chiamata roux,

5

Che lascerete cuocere finchè non diventerà color nocciola.

6

A questa versate a filo il latte caldo, sempre mescolando con la frusta.

7

Grattate la noce moscata e aggiustate di sale e, sempre mescolando, fate addensare la vostra besciamella a fiamma moderata.

Conservazione

La besciamella va consumata al momento, tuttavia, se non lo fate  trasferitela in una ciotola, lasciate raffreddare, copritela con pellicola e conservatela in frigo fino a 2-3 giorni.

Consigli Utili

Nel caso in cui la vostra besciamella presenti dei grumi, non allarmatevi: per rimediare basterà filtrarla con un colino oppure frullatela con il mixer ad immersione e il gioco è fatto. Se si vuole una besciamella più liquida si devono diminuire le dosi di burro e farina; al contrario se la volete più densa si devono aumentare le dosi degli stessi ingredienti sopra detti. 

Varianti della besciamella classica

Si può realizzare anche la Besciamella Vegana, sostituendo il burro con olio di Semi e il latte vaccino con latte vegetale.