fbpx

Cassoeula, una ricetta tradizionale di Milano

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Avete mai sentito parlare della cassoeula milanese? Probabilmente sì perché siamo di fronte a uno dei piatti tipici della Lombardia. Uno dei più conosciuti e che ha varcato i confini della regione per essere apprezzata ovunque per il suo sapore intenso, rustico, semplice e genuino. Non è un caso che sia protagonista di molte sagre regionali dove accorrono turisti curiosi di assaggiare questa prelibatezza e che sia praticamente presente in tutti i menu dei ristoranti tipici.

Ingredienti per 8 persone

  • Piedini di maiale: 2
  • Orecchie di maiale: 2
  • Cotenne di maiale: 250 g
  • Costine di maiale: 1 kg
  • Salamini verzini: 8
  • Luganiga: 400 g
  • Verza: 2 kg
  • Cipolla: 1
  • Coste di sedano: 2
  • Carote medie: 2
  • Burro: q.b.
  • Vino banco: q.b.
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 150 minuti
  • Totale: 180 minuti
  • Calorie: 565 kcal/porzione

Volete imparare a preparare la vostra cassoeula in modo che i vostri commensali si lecchino i baffi? E allora ecco a voi la ricetta della cassoeula, piatto tipico di Milano insieme al Risotto alla Milanese.

Ecco come preparare una gustosa casseoula:

Come possiamo capire dalla lista degli ingredienti, la cassoeula è un piatto robusto, dal sapore intenso, adatto come piatto unico. Ma come vedrete facilissimo da preparare!

1Per prima cosa mettiamo a bollire le parti del maiale in acqua salata. Ci vorrà circa un’ora. In un’altra pentola mettiamo a lessare i salamini e la luganiga tagliati a pezzettoni. Se vi è difficile trovare la luganiga, trattandosi di un salume tipico, potete sostituirla con una salsiccia tipica della vostra regione.

2Laviamo la verza e mettiamola ad appassire in una padella a fuoco basso. Adesso in una casseruola dai bordi alti mettiamo a sciogliere un po’ di burro e facciamo rosolare una cipolla tritata finemente. Poi aggiungiamo sedano e carota tritati. Attenzione a non bruciarli!

3Uniamo i salamini e la luganiga, sfumiamo con il vino, poi aggiungiamo la carne e infine la verza. Facciamo cuocere per almeno un’ora abbondante, eventualmente aggiungendo un po’ d’acqua. Regolare di sale e pepe.

Che ne dite di assaggiare questa meraviglia accompagnandola con un po’ di polenta calda?