Capodanno 2021: 10 menu stellati per un cenone di San Silvestro da vip

10 menu stellati per il cenone di Capodanno 2021, per una sera di San Silvestro da vip
Menu capodanno vip
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Tra fuochi d’artificio, buon cibo e brindisi, il Capodanno è la festa dell’anno per eccellenza. È quel momento in cui tiriamo le somme di un’altra fetta di vita trascorsa e ci lanciamo, con mille buoni propositi, nell’anno che verrà. E come festeggiarlo al meglio se non trattandosi da vip per una notte?

Anche per il saluto definitivo al 2021, come ogni anno, gli chef più quotati propongono il loro raffinato menu della notte di San Silvestro. Tra location da sogno, pietanze stellate e spumeggianti calici di vino…chi non vorrebbe provare una volta tanto a vivere un’esperienza all’insegna del lusso?

I 10 menu stellati per il Capodanno 2021/22

Abbiamo raccolto per voi 10 menu di Capodanno stellati proposti da alcuni tra i migliori ristoranti d’Italia, per passare la notte del 31 dicembre 2021 da re e regine. Partendo dai primi menu di Capodanno con prezzi da capogiro, proseguiamo con quelli più abbordabili ai più. Carta e penna alla mano e lasciatevi ispirare. Eccoli:

  1. Ristorante La Pergola. Partiamo in pompa magna con il menu dal prezzo proibitivo di 1.300 euro a persona, proposto dallo chef 3 Stelle Michelin Heinz Beck del ristorante La Pergola di Roma. Tra le 9 portate troviamo le ostriche con mojito di carciofi, il gambero rosso su avocado con tapioca al lemongrass e lime, i tortellini ripieni di pastinaca con estratto di funghi ossidati, mandorle e tartufo bianco d’Alba e addirittura una portata con capriolo su consistenze di carote e cardamomo. Il tutto accompagnato dai più prestigiosi vini della loro cantina. Ma non è tutto: come ogni Gran Galà di fine anno che si rispetti, i clienti assisteranno anche ai tipici fuochi d’artificio allo scoccare della mezzanotte e saranno deliziati dalla musica dal vivo.
  2. Ristorante Casa vissani. Restando tra i budget da capogiro, spicca la serata di Capodanno proposta dal celebre chef stellato Gianfranco Vissani. Ad un prezzo di ben 1.200 euro a persona, il ristorante Casa Vissani, in provincia di Terni, servirà ai suoi ospiti ricercate prelibatezze. Per citarne alcune: bisonte con uva Moscato di Amburgo, aragosta alle taccole con senape fresca, camomilla fermentata, cacio e uva e infine anatra croisè alla pechinese con panella di ceci, birra, groviera e gamberoni rossi. Per non parlare dei grandi vini serviti come accompagnamento. Non sarebbe un vero Capodanno senza un party: sarà presente un dj e performer con tanto di spettacolo. E per finire, dopo la mezzanotte, verranno serviti zuppa di lenticchie con zampone, lime al mirtillo e dolci natalizi artigianali.
  3. Osteria francescana. Per una notte di San Silvestro da tre Stelle Michelin si può optare per la cucina dello chef Massimo Bottura all’Osteria Francescana di Modena. Anche in questo il caso la cena non è per tutte le tasche. Si parla infatti di 1.000 euro a persona per vivere un’esperienza sensoriale particolare: un’esplosione di colori, sapori, opere d’arte e design che ricreano un ambiente suggestivo e di charme. Così si potrà cenare ammirando le farfalle di Damien Hirst, le poltrone decorate di Gucci ed i fiori di Takashi Murakami. Tra le 10 portate di Capodanno spiccano l’anguilla alla brace con caviale, creme fraîche, brodo acido di shiso, lamponi e rapa rossa e le cosce d’anatra con frutta secca, foie gras e tartufo nero. Ovviamente non mancano grandi vini ad accompagnare questi piatti stellati.
  4. Ristorante Santa Elisabetta. Abbassiamo il budget arrivando a un menu meno proibitivo, quello suggerito dallo chef doppiamente stellato Rocco De Santis, nel ristorante Santa Elisabetta di Firenze. Per il cenone di Capodanno la richiesta è di 539 euro a persona per 9 portate da leccarsi i baffi e due bottiglie di vino a coppia tra alcuni dei più prestigiosi. In un ambiente intimo e minimale, con soli sette tavoli, racchiuso nelle antiche mura della Torre della Pagliazza, gli avventori potranno deliziarsi tra buon cibo e una vista suggestiva sulla Piazza Santa Elisabetta. I piatti più particolari? Ostrica Belon con Gel di Yuzu e Mela Verde, insalata di Astice alla “Rossini” (Mousse di Foie- Gras, Gel al Porto e Spuma di Patata di Cetica) e trancio di Dentice di fondale arrosto con Porcini della Garfagnana e succo di Friarielli.
  5. Ristorante Peter Brunel. Ad Arco, poco distante dalle acque del Lago di Garda e dalle montagne trentine, spicca il ristorante gourmet e di design dello stellato chef Peter Brunel. Non poteva certamente mancare la sua proposta per il cenone di Capodanno 2021, all’interno di un ambiente minimal e intimo. Il prezzo richiesto per accogliere il 2022 in questa location è di 470 euro con un menu che si potrebbe definire artisticamente originale grazie ai richiami a grandi compositori e pittori che lo caratterizzano. Meritano una menzione alcuni stravaganti piatti: uovo centenario (per i tanti che non lo conoscono, si tratta di un uovo di anatra, dall’aspetto molto scuro, che si ottiene facendolo fermentare per 100 giorni in un composto a base di acqua, sale, carbone, e ossido di calcio), vitello alla Rossini con merluzzo, fegato d’oca e tartufo e per finire, dopo la mezzanotte, la sfera di cotechino e lenticchie al cucchiaio. Tutti i piatti sono abbinati a grandi vini.
  6. Ristorante AALTO, cucina libera. Tra gli altri menu dal prezzo medio alto per la cena dell’ultimo dell’anno, troviamo quello proposto dallo chef Takeshi Iwai, anche lui Stella Michelin 2020. Il concept del milanese AALTO è quello di una cucina contemporanea e contaminata dalla cultura giapponese. Per accompagnare gli ospiti alle porte dell’anno nuovo, sono stati inseriti piatti golosi come il tataki di manzo e liquirizia, la soba alla tsukemen con tartufo e la zucca con caco e passion fruit. Con il brindisi di mezzanotte, come da tradizione, verranno serviti lenticchie e cotechino. Il prezzo? 450 euro con l’abbinamento di vini pregiati che meglio si sposano con queste pietanze dai sentori orientali.
  7. Ristorante Il Pagliaccio. Al centro della sala il dipinto di un pagliaccio che strizza l’occhio ai commensali e tutto intorno un ambiente minimale, ricercato, di design. Questo è il ristorante Il Pagliaccio di Roma, dove lo chef Anthony Genovese propone pietanze da due Stelle Michelin. La sua offerta per la notte di passaggio al 2022 è molto allettante e allo stesso tempo dal prezzo non esagerato: 400 euro a persona. Tra gli antipasti troviamo l’ostrica alla diavola con thè bianco e infuso all’aglio per proseguire con i ravioli di mela cotogna con anguilla, salsa al vino rosso e sedano rapa in crosta di alghe; per finire il rombo con broccolo alla griglia e crema alla nocciola. Sul finale Il Pagliaccio propone le sue ‘coccole’, ma prima verranno presentate dolcezze come la ‘Rosa di Macchia’ (yogurt, cardamomo e il bianco del cioccolato) e il Satsumi (frolla con caramello e agrumi).
  8. Ristorante Villa Crespi. Veniamo al menu proposto dal celebre chef Antonino Cannavacciuolo, due Stelle Michelin, nel Ristorante Villa Crespi in provincia di Novara. Anche in questo caso il prezzo è medio, con una richiesta di 350 euro a persona, ma con bevande escluse. Ecco alcuni piatti gourmet offerti per l’ultima serata del 2021: tartare di tonno con lime, acqua di mozzarella e cocco, linguina di Gragnano con calamaretti e salsa al pane di segale e infine suprema di piccione con fegato grasso al gruè di cacao e salsa al Banyuls. Da provare, soprattutto se i piatti sono preparati da uno degli chef più famosi in Italia come Cannavacciuolo.
  9. Ristorante Harry’s Piccolo. Restando su un prezzo di 400 euro a persona c’è anche il menu di Capodanno dell’Harry’s Piccolo: locale dallo stile classico-veneziano affascinante e di classe situato a Trieste. Qui lo chef Matteo Metullio, doppia Stella Michelin, ha inserito tra le portate alcuni piatti davvero invitanti: carpaccio di capasanta con ricci di mare, ‘nduja, finocchietto e nero di seppia; astice affumicato alla griglia con salsa di mela verde, schiuma di cocco e curry e come secondo branzino, carciofi, pompelmo, beurre blanc e spuma allo zafferano.
  10. Ristorante Piano 35. Concludiamo il nostro viaggio tra le cene di Capodanno più prestigiose del nostro Stivale, fermandoci al Piano 35, a Torino. Qui, gli chef stellati Christian Balzo e Marco Sacco delizieranno i propri ospiti con un menu molto più abbordabile rispetto agli altri proposti, pur restando di elevata qualità: si parla infatti di 280 euro (bevande incluse) per un cenone di San Silvestro panoramico e gustoso. A 150 metri di altezza, all’interno del grattacielo progettato da Renzo Piano, il ristorante è circondato da una suggestiva serra bioclimatica che rende unico l’ambiente. Per festeggiare il Capodanno 2021/22, gli chef offrono tra le portate: torrone di fegato d’oca e d’anatra come antipasto, raviolino di lepre con gel di fico d’india, zucca e tartufo come primo, astice con melograno e whisky e altre pietanze che vi invitiamo a scoprire.

Certo, non tutte le idee che vi abbiamo presentato sono alla portata di chiunque. Ma è anche vero che ogni tanto amiamo fare uno strappo alla regola per concederci un’esperienza fuori dall’ordinario, soprattutto per il cenone di San Silvestro. E anche se non andremo in uno di ristoranti di charme, possiamo sempre prendere spunto dai succulenti piatti proposti dai loro menu per improvvisarci chef per una notte.