fbpx

Torta foresta nera, la ricetta del famoso dolce al cioccolato che viene dalla Germania

Uno dei simboli della pasticceria tedesca, la Torta foresta nera è una ricetta golosa ed irresistibile: l'incontro tra la panna montata, la dolcezza del cioccolato e le ciliegie, la renderanno perfetta da presentare nelle vostre occasioni speciali!
Torta foresta nera ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La Torta foresta nera è un dolce sostanzioso ma soffice che, oltre ad essere scenografico e bello da vedere, è anche buonissimo. Le ciliegie fanno da padrone: si tratta di un dessert composto da tre strati di pan di spagna riempiti di cioccolato e guarniti da abbondante panna montata. Questo dolce è perfetto da presentare per compleanni ed eventi speciali ed è in grado di lasciare a bocca aperta tutti gli ospiti grazie al suo sapore inebriante ed elegante. Seguite la nostra ricetta della Torta foresta nera originale.

Ingredienti per 8 persone

  • PER IL PAN DI SPAGNA
  • Uova medie: 5
  • Farina 00: 150 g
  • Zucchero semolato: 150 g
  • Cioccolato fondente al 60%: 150 g
  • Burro: 70 g
  • Sale fino: 1 pizzico
  • PER LA FARCIA
  • Ciliegie: 500 g
  • Kirsch: 100 ml
  • Zucchero semolato: 130 g
  • Panna da montare: 800 ml
  • PER LA DECORAZIONE
  • Ciliegie: 15
  • Codette al cioccolato: 100 g
  • Cioccolato fondente al 50%: 50 g
  • Preparazione: 1 ora, 30 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Totale: 2 ore, 10 minuti
  • Calorie: 240Kcal/100g

Preparazione

1

Iniziare a preparare il pan di spagna mettendo in una ciotola il cioccolato e lasciarlo sciogliere sul fuoco a bagnomaria per qualche minuto; dopodiché aggiungere anche il burro ridotto a pezzi ed amalgamare i due ingredienti. Lasciarli intiepidire un po'.

2

In una ciotola capiente inserire le uova insieme allo zucchero semolato.

3

Avviare la planetaria o lo sbattitore elettrico ad alta velocità per circa 10 minuti.

4

Quando le uova avranno raggiunto una consistenza abbastanza densa, aggiungere il cioccolato tiepido e mescolare, con l'aiuto di una spatola, dal basso verso l'alto facendo attenzione a non smontare le uova.

5

Recuperare la farina e, servendosi di un colino, setacciarla bene prima di aggiungerla in due tempi al composto.

6

A questo punto imburrare ed infarinare leggermente uno stampo da 22 cm e versare al suo interno la crema creata.

7

Infornare e lasciare cuocere a 180° per circa 40 minuti.

8

Trascorso il tempo, estrarre dal forno la tortiera e lasciare raffreddare completamente il pan di spagna prima di estrarlo dallo stampo.

9

Recuperare ora le ciliegie precedentemente lavate e, con l'aiuto di un denocciolatore, estrarre il nocciolo da ognuna di esse.

10

Inserirle all'interno di una pentola antiaderente insieme ad 80 g di zucchero semolato e al Kirsch.

11

Cuocere gli ingredienti a fuoco vivace per 5 minuti in modo da rilasciare tutto lo sciroppo della frutta.

12

Una volta cotte, recuperare un colino e filtrare il succo prodotto all'interno di una ciotolina.

13

Riprendere il pan di spagna e con un coltello suddividerlo in 3 dischi dello stesso spessore.

14

Spennellare il primo strato di pan di spagna al cioccolato con il succo delle ciliegie unito a 100 ml di acqua fredda.

15

Prendere una ciotola e al suo interno inserire la panna con 50 g di zucchero semolato; avviare le fruste elettriche e montare gli ingredienti ad alta velocità. Il risultato sarà un composto liscio e spumoso.

16

A questo punto posizionare il primo strato di pan di spagna su un piatto da portata. Ricoprirlo con alcune ciliegie cotte in precedenza e con metà quantità di panna montata.

17

Ripetere la stessa operazione anche con il secondo disco.

18

Completare la torta con l'ultimo strato di pan di spagna. Rivestirla completamente con la panna montata rimasta (tenerne da parte una tazza che servirà per la guarnizione finale).

19

Spalmarla sia sulla superficie che sui lati con l'aiuto di una spatola liscia.

20

Ricoprire tutti i bordi della torta con le codette di cioccolato.

21

Riempire la sac a poche con la panna montata tenuta da parte e formare delle roselline sui bordi della superficie.

22

Servendosi di un pelapatate, dare vita a tanti piccoli ricciolini di cioccolato fondente.

23

Distribuire i riccioli di cioccolato nella parte centrale della torta.

24

Completare la decorazione della vostra Torta foresta nera posizionando alcune ciliegie intere sulla cima dei ciuffi di panna.

Accessori

  • Ciotola capiente
  • Pentolino
  • Planetaria o sbattitore elettrico
  • Spatola
  • Coltello
  • Colino
  • Stampo da 22 cm di diametro
  • Snocciolatore
  • Padella antiaderente
  • Pennello da cucina
  • Ciotolina
  • Piatto da portata
  • Sac à poche
  • Pelapatate

Consigli e suggerimenti

  • Se doveste preparare la Torta foresta nera fuori stagione potrete servirvi delle ciliegie o delle amarene sciroppate.
  • Per chi ama un sapore deciso, provate a sostituire il Kirsch con il liquore Cherry o con del Maraschino; invece per una versione analcolica impiegate uno sciroppo di amarene sciroppate.
  • All’occorrenza potrete preparare il pan di spagna il giorno prima e tenerlo coperto con della pellicola trasparente, una volta che si sarà raffreddato.
  • Vi suggeriamo di provare ad aromatizzare la vostra torta con della Crema Chantilly in sostituzione alla panna montata.

Conservazione

La Torta foresta nera si può conservare in frigorifero, sotto una campana di vetro, per massimo 3 giorni.

Storia

La Torta foresta nera è originaria della Germania; più precisamente la nascita sarebbe ricollegata proprio alla ‘Foresta Nera’, area montuosa situata nella zona sud-occidentale del paese, nota anche per le sue foreste di pini e abeti ma anche per i suoi ciliegi.

Sulle sue origini esistono diversi racconti. Una delle versioni più note è quella che riconduce la creazione di questo dessert al 1915, da parte di un titolare di un caffè tedesco, il Café Ahrend; si dice inoltre che lo strato superiore del dolce si sia ispirato al copricapo utilizzato dalle donne protestanti a metà del XVIII secolo, formato da tanti pompon di lana rossi e da una tesa bianca.