fbpx

Crema chantilly, ricetta facile e veloce con soli 3 ingredienti

La Crema chantilly è una delle ricette basilari della pasticceria con cui si possono farcire dolci e preparare dessert sfiziosi e tutti da assaporare
Crema chantilly ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Delicata, soffice e versatile, la Crema chantilly è un’istituzione della pasticceria mondiale. Con questa crema si possono farcire numerosi dolci: dai bignè agli strati della millefoglie o del pan di spagna, la Chantilly è la crema perfetta per ogni occasione. La sua composizione è di una semplicità unica: con soli 3 ingredienti si ottiene una soffice nuvola dolce che non stanca mai per la sua delicatezza. Se unita alla Crema pasticcera, la Crema chantilly può dare vita alla crema diplomatica (chiamata anche Chantilly all’italiana), utilizzata per farcire pasticcini, torte e pancake. Ecco come fare la Crema chantilly con la nostra ricetta originale facile e veloce.

Ingredienti

  • Panna fresca (o vegetale): 200 ml
  • Zucchero a velo: 30 g
  • Vaniglia: 1/2 baccello
  • Preparazione: 10 minuti
  • Totale: 10 minuti

Preparazione

1

Per preparare la Crema chantilly, iniziare prelevando i semini del baccello di vaniglia aiutandosi con un coltellino affilato: aprire il baccello nel senso della lunghezza e 'grattare' via i semini raccogliendoli sul dorso del coltello. Inserirli poi in una ciotola capiente con la panna.

2

Avviare lo sbattitore elettrico (o la planetaria) prima a velocità bassa; quando iniziano a formarsi le prime bollicine versare pian piano lo zucchero a velo setacciato, aumentando la velocità delle fruste.

3

Continuare a montare arrivando alla massima velocità delle fruste fino a ottenere una crema densa e corposa ma non dura; deve risultare soffice. La Crema chantilly è così pronta per essere utilizzata nelle vostre ricette di pasticceria.

Accessori

  • Una ciotola capiente
  • Un coltellino affilato
  • Uno sbattitore elettrico (o una planetaria)
  • Un setaccio da cucina

Consigli e suggerimenti

  • Per montare perfettamente la panna, è necessario che sia ben fredda da frigorifero. Inoltre, vi consigliamo di far raffreddare anche la ciotola in cui va montata e le fruste dello sbattitore elettrico (o planetaria). Se avete spazio, inseriteli tutti in frigorifero almeno 20 minuti prima di utilizzarli: sarà più facile ottenere una montata ferma della panna.
  • Per tutti coloro che sono intolleranti al lattosio, è possibile sostituire la classica panna fresca con una panna di origine vegetale.
  • Per infondere l’aroma di vaniglia alla vostra Crema chantilly, è possibile utilizzare anche le bacche di vaniglia già prive dei loro semi. In tal caso potete lasciarle in infusione nella panna da montare per una notte (in frigorifero). In questo modo tutti gli aromi verranno incorporati. Prima di montare la panna, filtratela con un colino.
  • Per montare la panna con le fruste elettriche, vi consigliamo di partire da una velocità bassa delle fruste, per poi aumentarla man mano, solo una volta che iniziano a formarsi delle bollicine in superficie.

Conservazione

La Crema chantilly va consumata appena fatta. Può essere conservata al massimo per un giorno in contenitore ermetico, ma molto probabilmente perderebbe consistenza e inizierebbe a smontarsi.

Storia

La storia della Crema chantilly sarebbe iniziata nel Cinquecento sotto il nome di ‘neve latte‘. Tra leggende e fatti reali, non si sa precisamente di chi sia la paternità di questa crema semplice e delicata. Ci sono racconti che sostengono che il vero inventore della Chantilly fosse stato il cuoco François Vatel che nel XVII secolo era operativo del castello di Chantilly (in Piccardia), alla corte del Re di Francia.

Si narra che Vatel dovesse preparare un banchetto per il sovrano ed essendo a corto di uova si cimentò nella preparazione di una torta utilizzando soltanto panna e zucchero. Il Re e tutti gli invitati rimasero entusiasti di questo dolce e chiesero al cuoco il nome della crema utilizzata. Secondo la leggenda, Vetel le diede il nome del castello in cui si trovavano: Chantilly. Questo aneddoto è stato ripreso anche dal film ‘Vetel’ del 2000 con l’attore Gerard Depardieu.

Nel corso dei secoli successivi la crema è diventata una vera e propria istituzione come preparazione di base della pasticceria mondiale. Versatile e delicata è l’ingrediente fondamentale, insieme alla crema pasticcera, per la realizzazione della crema diplomatica.