fbpx

Succhi di frutta fatti in casa

Come preparare i succhi di frutta fatti in casa, una alternativa salutare che non deluderà.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

I succhi di frutta in commercio molto spesso contengono frutta in quantità davvero minime. In compenso sono ricchi di zuccheri e stabilizzanti vari, per non parlare dei coloranti. Per questo se siete soliti dare ai vostri bambini i succhi di frutta come merenda, o li consumate voi stessi come spuntino, vi consiglio di prepararli in casa. Il procedimento è davvero molto semplice e una volta pronti è possibile conservarli in vasetti sterilizzati. Approfittatene quando trovate la frutta di stagione in offerta e non smetterete più di prepararli. Inoltre questo vi consentirà di scegliere quale dolcificante usare e in che misura. Tenete presente che se la frutta è molto dolce, non occorrerà aggiungere altro zucchero. In questa ricetta vedremo come preparare in casa uno dei succhi di frutta più diffusi: il succo di pera. Abbiate cura di utilizzare frutta fresca, di stagione, ben lavata e privata delle ammaccature.

Ingredienti per 4

  • Pere: 1 Kg
  • Acqua: 1 l
  • Zucchero: 200 g
  • Succo di limone: 1
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Totale: 30 minuti
  • Calorie: 60 Kcal/100 ml

Preparazione

1

Sbucciare le pere, rimuovere picciolo e torsolo e tagliare a cubetti.

2

Versare l’acqua in una pentola e aggiungere lo zucchero. Mettere a bollire a fuoco medio. Raggiunta l’ebollizione aggiungere le pere e cuocere per altri 10 minuti. Aggiungere il succo di limone, cuocere per un minuto, e spegnere il fuoco.

3

Frullare con il mixer. Filtrare se desiderate una preparazione più liquida con un colino a maglie strette in un bicchiere. Lasciare intiepidire e servire.

Accessori

  • Tagliere
  • Pentola in acciaio Inox
  • Colino a maglie strette
  • Mixer tritatutto
  • Coltello

Consigli e suggerimenti

  • Possiamo conservare i succhi realizzati in barattoli di vetro sterilizzati per conservarli fino ad 1 anno. È sufficiente versare il succo ancora caldo nelle bottiglie o barattoli di vetro sterilizzati, chiudere bene con tappo ermetico e capovolgere. Lasciare a testa in giù fino a quando non si saranno raffreddate. In questo modo si sarà creato il sottovuoto.
  • La dose di zucchero varia in base ai gusti personali e anche al tipo di frutta impiegato (più o meno dolce, più o mano matura). Possiamo anche sostituire con del miele o dolcificante naturale come la stevia.
  • Per avere un succo meno denso possiamo aumentare le quantità di acqua e filtrare con un canovaccio per raccogliere tutta la polpa.