Skip to main content

Il plumcake al limone è una torta sofficissima, delicata e profumata, perfetta per la merenda o per la colazione, accompagnata da un bicchiere di latte o dal tè pomeridiano. Un dolce leggero e adatto a tutti, che è possibile realizzare in versione più light sostituendo l’olio di semi al burro. Plumcake fa pensare a qualcosa di caldo, confortevole, al caminetto acceso e al profumo di limone che invade tutta la casa: buonissimo da solo, ma anche con un velo di marmellata di more di rovo o una spalmata di crema alle nocciole. Il plumcake è una preparazione che si adatta a tutto: avete mai provato la versione del plumcake alle mele? Variate a piacimento gli agrumi e con la minima spesa otterrete massima resa. Vediamo come preparare insieme un perfetto plumcake al limone!

Ingredienti per 8 persone

  • 120 g di burro
  • 10 ml di succo di limone
  • 5 g di scorza grattugiata di limone
  • 3 uova medie
  • 130 g di zucchero semolato
  • 200 ml di latte
  • 200 g di farina 0
  • 100 g di fecola di patate
  • 6 g di lievito per dolci
  • Preparazione: 25 minuti
  • Cottura: 25 minuti
  • Totale: 50 minuti
  • Calorie: 450 Kcal per porzione

Preparazione

1

Lasciate stemperare il burro fuori dal frigo per 1 ora. Nel frattempo, grattugiate la scorza di limone e spremete il succo.
Quando il burro sarà morbido, montarlo con lo zucchero a velocità media.

2

Aggiungete un uovo alla volta, montando finché ogni uovo non si amalgama perfettamente al composto.

3

Versate la farina setacciata poco per volta, continuando a mescolare con le fruste a bassa velocità.

4

Aggiungete la fecola e versate a filo il latte, sempre mescolando per evitare la formazione di grumi.

5

Unite alla fine il lievito, il succo e la scorza grattugiata del limone.
Accendete il forno in modalità statica, impostandolo a 180°C.

6

Imburrate e infarinate leggermente uno stampo per plumcake. Versateci il composto e battetelo leggermente su un piano per far livellare l’impasto.

7

Cuocete nel forno preriscaldato per 35 minuti. Per essere sicuri sia cotto, fate la prova stecchino: aprite il forno con molta attenzione, infilate uno spaghetto al centro del dolce e tiratelo fuori. Saggiate con le dita lo spaghetto: se l’impasto attorno alla pasta è pronto, procedete a sfornare il dolce.

8

Sfornate a cottura ultimata e lasciate raffreddare prima di toglierlo dalla teglia.

Consigli e suggerimenti

Il plumcake al limone può essere conservato fino a 2-3 giorni, coperto da un canovaccio oppure da una campana di vetro.

Per un risultato ancora più agrumato, sostituite metà del succo e della buccia del limone con metà succo e buccia di lime, oppure con succo e buccia di arancia.

Potete sostituire la fecola di patate con un altro tipo di amido, come la maizena (amido di mais) in uguale dose.

Se non volete o non potete usare il burro, sostituite con olio di semi, in proporzione 95 ml di olio di semi di girasole al posto di 120 g di burro.

Potete aggiungere al vostro impasto anche dei semi di chia o di papavero, oppure dei pinoli o delle noci, per ottenere un plumcake crunchy e sfizioso!

Lascia una risposta