fbpx

Penne al salmone

Le penne al salmone sono uno dei piatti di pesce di più facile realizzazione. Seguite la nostra ricetta e tutti i nostri consigli per preparare questo piatto delizioso.
ricetta penne al salmone
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Le penne al salmone sono uno dei primi piatti che si possono sperimentare con successo, anche quando in cucina si è alle primissime armi. Adatto anche alle persone che non amano il pesce o magari sono scettiche nel cucinarlo perché spaventate dalle spine e dalle laboriose fasi di pulizia. Inoltre le penne al salmone conquistano tutti, grandi e piccini. Oltre alla velocità della ricetta, possiamo utilizzare il salmone affumicato che troviamo già pulito e affettato al supermercato, ormai in ogni periodo dell’anno. Senza sporcarci le mani riusciremo a preparare un piatto dal sapore delicato e gradevole, potremo anche personalizzare in numerose varianti. Se preferite potrete invece usare anche il salmone fresco. Il salmone affumicato conserva le caratteristiche del salmone fresco, con la differenza che viene affumicato per essere conservato più a lungo. Lo troviamo in commercio sottovuoto e possiamo conservarlo nella confezione chiusa per un periodo maggiore rispetto al pesce fresco. Inoltre il processo di affumicatura riduce anche il contenuto calorico, a vantaggio di chi deve contenere l’apporto di calorie nella propria dieta.

Ingredienti per 2

  • Penne rigate: 140 g
  • Salmone: 100 g
  • Panna da cucina: 100 ml
  • Cipolla tritata: 10 g
  • Passata di pomodoro: 20 g
  • Olio: q.b
  • Sale grosso: q.b
  • Preparazione: 5 minuti
  • Cottura: 12 minuti
  • Totale: 17 minuti
  • Calorie: 178 Kcal/100 g

Preparazione

1

Mettere l’acqua in una pentola, portare ad ebollizione a fuoco alto. Quando l’acqua bolle aggiungere una manciata di sale, la pasta e girare con un cucchiaio.

2

In una padella antiaderente scaldare un filo d’olio a fuoco medio, aggiungere la cipolla tritata e far rosolare qualche minuto.

3

Mentre la pasta si cuoce, tagliare le fette di salmone a quadrotti. Aggiungere il salmone. Sfumare con il vino bianco. E’ importante quando si aggiunge il vino (o qualsiasi parte alcolica) che il fuoco sia moderato, in modo che con il calore possa evaporare l’alcol lasciando solo l’aroma. Aggiungendo il vino mentre la cottura è a fuoco lento, rimarrà una nota troppo acidula e alcolica nel sapore finale.

4

Quando il liquido si è ridotto, abbassare il fuoco, aggiungere la panna, la passata di pomodoro e mescolare. Spegnere il fuoco. Quando si lavora con la panna o con i formaggi è importante abbassare la fiamma e cuocere a fuoco basso per evitare che si solidifichi in grumi. Non fare cuocere troppo il condimento.

5

Scolare la pasta al dente nella padella con il condimento e far saltare. Utilizzando la schiumarola per scolare ci si porta dietro ancora un po’ di acqua di cottura della pasta, ammorbidendo in questo modo il condimento. Servire il piatto caldo, guarnendo con prezzemolo o aromi a piacere.

Accessori

  • Pentola in acciaio
  • Padella antiaderente
  • Schiumarola per scolare la pasta o scolapasta
  • Tagliere
  • Coltello

Consigli e suggerimenti

  • Se preferite questo piatto si sposa bene anche con una pasta lunga come le linguine, ma potete anche sperimentare una lasagna al salmone, sostituendo alla panna la besciamella. La lasagna infatti dovrà cuocere insieme al condimento che dovrà essere più morbido e acquoso rispetto alla panna che renderebbe il piatto troppo asciutto.
  • Possiamo sfumare il pesce con del brandy o della vodka. Possiamo anche realizzare una versione total white senza l’aggiunta del pomodoro.
  • L’affumicatura è una delle più antiche tecniche di conservazione degli alimenti, effettuata per mezzo dei fumi sprigionati dalla combustione di legni ed erbe aromatiche.
  • Il salmone è ricco di omega 3, vitamina D, minerali come ferro, calcio e fosforo.

Conservazione

Conservare le penne con il salmone in frigo per massimo 2 giorni, in contenitore chiuso.