Patatine in padella, senza fritto e senza forno

Un contorno facile e gustoso, ma soprattutto molto salutare: ecco come fare delle patatine croccanti senza friggere né infornare
patatine in padella
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Le patate sono uno degli alimenti più amati e consumati al mondo. Un contorno ideale che rende felici sia i grandi che i più piccoli. Le patatine in padella sono una valida alternativa alla classica preparazione al forno. Si sposano bene con carne e pesce, ma vengono largamente consumate come snack da sole, accompagnate magari da qualche stuzzicante salsa.  Anche se le cotture con la frittura sono molto gratificanti, in virtù di quella irresistibile gustosa crosticina croccante e dorata che si crea, al contempo sono anche poco salutari. Prima però di cedere allo sconforto ci sono delle validissime alternative di preparazione alla frittura, come quella in padella e senza forno. Una cottura decisamente più light ma al contempo impeccabile. Vediamo insieme tutti i passaggi per realizzare le vostre patatine in padella senza frittura e senza forno nel migliore dei modi.

Ingredienti per 2 persone

  • patatine: 250 g
  • olio di oliva: 1 cucchiaio
  • origano: 1 cucchiaio
  • paprika dolce: 1 cucchiaino
  • sale fino: q.b
  • Preparazione: 2 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Totale: 17 minuti
  • Calorie: 492 Kcal/100 g

Preparazione

1

Dopo aver lavato, sbucciato e lasciato in immersione in acqua per almeno 30 minuti le patate (per far eliminare l’amido), riscaldare un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva in una padella antiaderente. Una volta che l’olio sarà ben caldo, aggiungere le patate tagliate a bastoncino

2

Subito dopo potrete aggiungere gli aromi, come l’origano in polvere. In questa fase è bene ricordare di non aggiungere il sale, per evitare che questo provochi l’espulsione dell’acqua dalle patate, vanificando quindi l’effetto croccantezza a fine cottura.

3

Altro aroma da aggiungere, se volete, è la paprika. A seconda delle preferenze potrete utilizzare la paprika dolce o più piccante. L’aggiunta di questa spezia conferirà alle vostre patatine un sapore più particolare e stuzzicante.

4

Lasciare cuocere le patatine a fiamma alta per 15 minuti circa, girando di tanto in tanto. Quando diventano ben dorate e croccanti all’esterno allora è il momento di spegnere il fuoco. Le vostre patatine senza frittura e senza forno sono pronte. Ricordate di salare le patatine, prima di impiattare e servire ben caldo. Per esaltarne ancora di più il gusto, si possono accompagnare con delle gustose salse.

Consigli e varianti 

  • Una delle cose a cui prestare attenzione è sicuramente il tipo di patata che si sta utilizzando. 
  • Per un risultato ottimale, sono sconsigliate le patate a polpa farinosa (come le rosse o le bianche), piuttosto optare per quelle gialle dalla polpa più compatta. 
  • Uno degli errori più comuni che si commettono in cucina quando si preparano le patate in padella è quello di salarle prima o durante la cottura. Non tutti sanno, però, che questa operazione provocherà l’espulsione dell’acqua di vegetazione, con il conseguente sgradevole effetto molliccio. 
  • Si raccomanda, inoltre, di tenere le patate a bagno in acqua fredda per almeno 30 minuti prima della cottura. In tal modo si eliminerà l’amido e si manterrà così la croccantezza durante la preparazione. 
  • Altro metodo utilizzato per la frittura non frittura delle patatine in padella è quello della cottura assoluta. Al posto dell’olio si utilizza lo zucchero semplice; quello più adatto alla frittura è il glucosio. 
  • Le regole di cottura con il glucosio seguono quelle della classica frittura con olio. Dopo aver versato il glucosio in una padella e mescolate con frequenza, in modo da non far attaccare lo zucchero alle pareti della padella. 
  • Quando il glucosio incomincerà a liquefarsi e a diventare quasi trasparente immergete le patatine e portate a cottura.  

Conservazione

Vi sono avanzate delle patatine? Anche se strano pensarlo, perchè solitamente vanno a ruba, non gettatele via. Le vostre patatine senza frittura e senza forno possono essere conservate in frigo per due o tre giorni. Riscaldandole nuovamente in padella o in forno ritorneranno croccanti e gustose come appena cotte.