fbpx

Funghi trifolati pronti in 20 minuti

Come preparare i funghi trifolati, contorno semplice e sfizioso, perfetto per la stagione invernale.
funghi trifolati
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

I funghi trifolati sono un contorno molto semplice da preparare ma, allo stesso tempo, sfizioso e saporito. I funghi sono tipici del periodo tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, quando, dopo le prime piogge, il terreno inizia a inumidirsi e le teste dei funghi fanno capolino tra gli alberi. Per la ricetta dei funghi trifolati potete usare i funghi che preferite: nella nostra preparazione abbiamo usato i classici funghi champignon e una varietà dei carnosi pleurotus, ma voi potete variare a vostro gradimento o aggiungere porcini, finferli, pioppini o ciò che avete a disposizione. Il risultato non cambierà e avrete, in appena 20 minuti, un piatto gustoso, leggermente piccante, da gustare caldo o freddo, servito su una fetta di pane abbrustolito, accompagnato da polenta morbida e ragù o da usare come contorno a secondi di carne bianca e rossa.

Ingredienti per 4 persone

  • Funghi misti: 800 g
  • Aglio: 2 spicchi
  • Peperoncino: q.b.
  • Prezzemolo tritato: q.b.
  • Olio extravergine d’oliva: 25 ml
  • Sale fino: q.b.
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 5 minuti
  • Totale: 20 minuti
  • Calorie: 157 Kcal/porzione

Preparazione

1

Iniziate con il pulire i funghi scelti. Con l’aiuto di un coltellino a punta eliminate la parte terrosa del gambo e raschiate tutto il terreno che potrebbe essersi sedimentato tra gambo e cappello. Con un panno pulito o uno scottex inumidito pulite i funghi, senza bagnarli.

2

Tagliate tutti i funghi puliti a fette sottili della stessa dimensione, di circa 5 mm. Tritate grossolanamente il prezzemolo.

3

In una padella antiaderente versate l’olio extravergine d’oliva, aggiungete i 2 spicchi d’aglio e il peperoncino tritato. Lasciate dorare l’aglio per qualche minuto, poi aggiungete tutti i funghi. Fate saltare per 1 minuto e condite con sale fino e prezzemolo.

4

Lasciate cuocere i funghi per 5 minuti facendoli saltare in padella. Una volta cotti trasferiteli in un piatto da portata e servite.

Consigli e suggerimenti

I funghi non vanno mai bagnati sotto l’acqua corrente, ma puliti con un panno o uno scottex umido.

I funghi si cuociono molto velocemente, ma alcune varietà di funghi cuociono in tempi diversi: se decidete di usare dei funghi porcini, aggiungeteli alla padella 2 minuti prima degli altri.

Usate sempre la fiamma molto alta per cuocere i vostri funghi, avendo cura di spadellarli e mescolarli continuamente. La cottura dei funghi deve essere molto veloce, altrimenti diventeranno mollicci e rilasceranno acqua.

Se decidete di utilizzare dei funghi chiodini ricordatevi che andranno sbollentati per 15 minuti prima di poter essere aggiunti agli altri funghi, perché contengono delle tossine che vanno eliminate solo con la cottura in acqua bollente.

Se decidete di usare i funghi trifolati come base per altre preparazioni, cuoceteli in padella solo 3 minuti e non aggiungete il sale o il prezzemolo, che andranno aggiunti solo alla fine.

Conservazione

I funghi trifolati possono essere conservati in frigorifero per 2 giorni al massimo, coperti da pellicola trasparente o all’interno di un contenitore ermetico. Sconsigliamo di congelarli.