fbpx

Dacquoise, ricetta della specialità francese con soli 3 ingredienti

La pasta biscotto più famosa della pasticceria francese: la Dacquoise ci incanta con la sua croccantezza e la sua delicata armonia di sapori
Dacquoise ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La Dacquoise è una base classica della pasticceria francese: un disco a base di albumi montati e farina di frutta secca che danno vita ad un biscotto meringato fragrante fuori e morbido dentro. La Dacquoise può essere coperta da uno strato di mousse o sovrapposta e farcita con ganache montata, Crema pasticciera, al burro o semplice panna montata. La si usa come strato superficiale o intermedio di alcune torte ma risulta interessante anche in un dolce al cucchiaio, per avere una nota croccante a fare da contrasto. Sbizzarritevi e provate a tuffarvi nella pasticceria francese stupendo i vostri ospiti con questo delizioso dolce.

Ingredienti per 4 porzioni

  • Albume: 80 g
  • Zucchero semolato: 50 g
  • Zucchero a velo: 60 g
  • Farina di mandorle: 70 g
  • Farina 00: 20 g
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 7 minuti
  • Totale: 37 minuti
  • Calorie: 257Kcal/100g

Preparazione

1

Prendere le mandorle, versarle in un frullatore e ridurle in farina; unire anche la farina 00 e 60 g di zucchero a velo. Continuare a mescolare.

2

In una ciotola inserire gli albumi e, con uno sbattitore elettrico, montarli a neve a media velocità.

3

Unire anche i 50 g di zucchero semolato quando gli albumi inizieranno a diventare bianchi e spumosi.

4

Proseguire con le fruste elettriche a velocità massima fino ad ottenere un composto omogeneo.

5

Fermare le fruste ed aggiungere il mix di farina di mandorle e zucchero; mescolare con l'aiuto di una spatola, dal basso verso l'alto per evitare che il composto si smonti.

6

A questo punto unire anche la farina 00 e continuare a mescolare.

7

Proseguire fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi.

8

Trasferire la crema ottenuta all'interno di una sac a poche con bocchetta liscia.

9

Posizionare un foglio di carta forno su una teglia: creare due cerchi di circa 1 cm di altezza l'uno (in alternativa versare direttamente il composto sulla teglia e con una spatola livellarlo delicatamente). Cuocere in forno a 180° per circa 7/10 minuti, sfornare e lasciare raffreddare.

Accessori

  • Frullatore
  • Spatola
  • Ciotola
  • Fruste elettriche
  • Sac à poche
  • Carta forno
  • Teglia

Consigli e suggerimenti

  • Esistono numerose varianti a questo dolce, basterà sostituire la farina di mandorle con quella preferita: Dacquoise alla nocciola, al cioccolato, al cocco abbinata sia al cioccolato che con diversi frutti; al pistacchio.
  • Abbinatela a mousse di lamponi o frutti di bosco in generale, non ve ne pentirete!
  • Aggiungete della vaniglia, del caffè macinato oppure la scorza di limone o altri agrumi per un effetto più fresco. Attenzione però: questi aromi andranno messi in superficie appena prima di infornare la Dacquoise e non inseriti nell’impasto perché nella cottura rilasceranno i loro oli, rovinandola.
  • Dal momento che è molto buona anche da sola, è un’ottima soluzione per recuperare gli albumi avanzati da altre preparazioni.

Conservazione

La Dacquoise va consumata appena fatta. In alternativa la si può conservare in frigorifero, all’interno di un contenitore ermetico, per massimo 1 giorno.

Storia

Il nome deriva dalla città di Dax, nel sud della Francia, luogo nel quale si ritiene sia nata.

Impiegata spesso come base per dolci a più livelli, la Dacquoise è perfetta per essere alternata con strati di golose creme al cioccolato o al caramello e panna montata. La consistenza più umida infatti, permette alla farcitura di amalgamarsi meglio con la base, per un risultato di grande qualità. Queste caratteristiche e la sua preparazione semplice fanno si che sia un’ottima soluzione per sostituire il Pan di spagna nella creazione dei dolci classici della tradizione italiana per un effetto fantasioso e molto goloso.