fbpx

Crepes salate ripiene al forno

La ricetta per le crêpes ripiene e gratinate al forno con besciamella, perfette come primo piatto da servire a una cena tra amici.
Crepes ripiene al forno
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Le crêpes o crespelle ripiene sono un’ottima alternativa a un primo piatto completo: sfiziose e saporite, possono essere servite con diversi ripieni e accontentare tutti a tavola. La preparazione di questo piatto è davvero velocissima e facile e vi darà un piatto perfetto da servire, con il minimo sforzo. Le crêpes salate ripiene possono essere preparate con anticipo, messe a riposare in frigorifero coperte da pellicola e infornate al momento di mangiare, in modo da risparmiare tempo da poter dedicare ai vostri commensali! Potete preparare le crêpes con il metodo tradizionale o utilizzare il bimby o un altro robot da cucina. Oltre a questa variante, potete provare molti altri ripieni per le vostre crêpes al forno ricoperte di besciamella: vegetariano con spinaci e feta, zucchine e ricotta, broccoli e caprino, ma anche con carne macinata e pomodoro.

Ingredienti per 12 crepes da 16 cm

  • Farina 00: 200 g
  • Latte fresco: 800 ml
  • Uova medie: 4
  • Sale: 1 pizzico
  • Burro: 60 g
  • Grana padano: q.b
  • Prezzemolo tritato: opzionale
  • Prosciutto cotto: 200 g
  • Groviera: 200 g
  • Sale: 1 pizzico
  • Noce moscata: 1 pizzico
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 55 minuti
  • Totale: 1 ora, 10 minuti
  • Calorie: 250 Kcal/crepe

Preparazione

1

In una ciotola mescolate con una frusta il latte e le uova.

2

Aggiungete un pizzico di sale e la farina setacciata, un cucchiaio alla volta, mescolando per evitare che si formino grumi.

3

Riponete in frigorifero la ciotola, coperta da pellicola trasparente, per circa 30 minuti.

4

Mettete sul fuoco a fiamma bassa una padella antiaderente o una padella per crêpes. Aggiungete un pezzetto di burro e attendete che si sciolga. Nel frattempo prendete l’impasto dal frigo e dategli una vigorosa mescolata.

5

Versate un mestolo di impasto al centro della padella e ruotatela per distribuirlo in modo uniforme.

6

Fate cuocere per due minuti, alzando piano piano i bordi della crêpes con una spatola. Quando si staccherà completamente, giratela e fate cuocere un altro minuto dall’altro lato. Considerate che quando la padella sarà più calda, si ridurranno anche i tempi di cottura. Le crêpes saranno pronte quando assumeranno un colore dorato con venature marroncine.

7

Trasferite le crêpes su un piatto e lasciatele riposare.

8

Preparate la besciamella: in un pentolino su fuoco moderato fondete il burro con il sale. Togliete poi la pentola dal fuoco e aggiungetevi la farina, mescolando continuamente con una frusta.

9

Rimettete il pentolino sul fuoco basso e unite il latte a temperatura ambiente, a filo, mescolando fino a ottenere un composto denso. Cuocete per altri 5 minuti, continuando a mescolare.

10

Solo a fine cottura aggiungete la noce moscata e, se serve, un altro pizzico di sale. Coprite la besciamella con la pellicola a contatto con la salsa e lasciatela raffreddare.

11

Tagliate a dadini il formaggio groviera e a listarelle le fettine di prosciutto.

Composizione delle crêpes

1

Accendete il forno statico a 180°.

2

Stendete una crepe su un tagliere. Spalmate 1 cucchiaio abbondante di besciamella su metà superficie della crepe. Distribuite qualche dadino di formaggio e un po’ di prosciutto.

3

Piegate la crepe in due e posizionatela in una pirofila ricoperta di carta forno. Farcite allo stesso modo tutte le crêpes e disponetele nella pirofila, affiancate e leggermente sovrapposte.

4

Versate la besciamella rimasta sulle crêpes fino a coprirle e spolverate di Grana Padano grattugiato. Infornate fino a quando il formaggio sarà sciolto e la superficie gratinata. Ci vorranno circa 15 minuti.

5

Sfornate, decorate con foglioline di prezzemolo tritato e servite subito.

Consigli e suggerimenti

Potete conservare le crêpes senza ripieno in frigorifero per due giorni, coperte da pellicola. L’impasto può essere chiuso in un contenitore e conservato in frigorifero per 12 ore. In alternativa potete congelarle e scongelarle all’occorrenza, riponendole in freezer impilate alternando crêpes e fogli di carta forno.

Eliminando il pizzico di sale nell’impasto, potete usare queste crêpes anche per preparazioni dolci come le crêpes alla nutella e granella di pistacchi.

Storia

L’origine delle crêpes è francese, ma molte ricette simili o con alcune varianti sono diffuse in molti paesi d’Europa. Si racconta che le prime crêpes furono realizzate per volere di Papa Gelasio I che, nel V secolo, accolse a Roma dei pellegrini Francesi e ordinò ai suoi cuochi di realizzare delle morbide focaccine a base di uova, latte e farina. Gli ospiti del Papa, tornati a casa, diffusero la ricetta nella loro regione. Durante i secoli anche la ricetta base ha subito numerose modifiche: nel Medioevo, per esempio, al posto del latte si utilizzava il vino bianco. In Francia ancora adesso le crêpes si preparano tradizionalmente il 2 febbraio, giorno della Candelora, insieme ad amici e parenti: mangiare crêpes insieme è simbolo di amicizia e alleanza, e conservare una crepe in un angolo nascosto della casa, secondo i Francesi, può portare fortuna e denaro