fbpx

Crema all’arancia, ricetta facile per tutte le stagioni

Ecco qua la ricetta per preparare una semplice Crema all’arancia avvolgente nel suo sapore e perfetta in qualsiasi periodo dell’anno: fresca d’estate e aromatica in inverno.
Crema all'arancia ciuffi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Perfetta in ogni stagione, la Crema all’arancia è una variante alla classica merenda. Le arance sono gli agrumi per eccellenza capaci di trasportarti con i loro profumi in un’atmosfera calda e mediterranea. Questo frutto contenendo pochissime calorie ed essendo ricco di minerali come magnesio, potassio e selenio, nonché della preziosa vitamina C, resta alla base di numerose bevande ma sempre più spesso lo si vede utilizzato nella realizzazione di ricette dolci e salate. Per rendere più agrumata la vostra crostata, per immergere in note di arancia il pan di spagna o farcire dei piccoli bignè vi suggeriamo di provare a creare con noi questa Crema all’arancia con pochi ingredienti e semplici passaggi!

Ingredienti per 550 gr di Crema all'arancia

  • Latte fresco intero: 500 ml
  • Succo di arancia: 100 ml (circa il succo di 2 arance)
  • Scorza grattugiata di un'arancia non trattata
  • Tuorli: 80 g (circa 4 tuorli)
  • Zucchero semolato: 150 g
  • Amido di mais (Maizena): 35 g
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 25 minuti
  • Calorie: 146 Kcal/100 gr

Preparazione

1

Lavare accuratamente l’arancia sotto acqua fredda e grattugiare con una grattugia in acciaio la sua scorza; vi ricordiamo che per avere un risultato migliore sarebbe meglio essere muniti di un’arancia non trattata.

2

In una ciotola raccogliere il succo di due arance spremute.

3

Unire il latte con la scorza d’arancia grattugiata e versarli in un pentolino; tenere a fuoco basso fino a sfiorare il bollore.

4

Nel frattempo, in due ciotoline separate, dividere i tuorli dagli albumi.

5

Versare in una ciotola capiente i tuorli uniti allo zucchero semolato.

6

Con uno sbattitore elettrico o una frusta a mano iniziare a mescolare gli ingredienti.

7

Aggiungere, in due fasi, l’amido di mais (Maizena) e mescolare delicatamente. Il composto deve risultare perfettamente omogeneo e senza grumi.

8

Infine aggiungere il succo d’arancia e mescolare il composto con la frusta fino ad ottenere una consistenza liscia e cremosa.

9

Non appena il latte inizierà a sfiorare il bollore unire a filo il composto appena ottenuto all’interno del pentolino. Tenere il fuoco sempre al minimo e continuare a sbattere con la frusta. Cuocere la crema pasticcera all’arancia per circa 5 minuti stando attenti a non fare attaccare il composto sul fondo della pentola; spegnere il fuoco quando la crema si sarà addensata.

10

Togliere dal fuoco e versare immediatamente il composto ottenuto in una ciotola. Coprire con della pellicola trasparente da cucina facendo attenzione a farla adagiare a filo crema; questo è necessario per evitare che si formi la crosticina sulla sua superficie. Lasciare raffreddare completamente la crema e riporla in frigorifero.
La vostra crema sarà così pronta per creare torte all’arancia deliziose.

Accessori

  • Grattugia in acciaio
  • Un pentolino
  • Due ciotoline piccole
  • Uno sbattitore elettrico o, in alternativa, una frusta a mano
  • Una ciotola capiente
  • Pellicola trasparente da cucina

Consigli e suggerimenti

  • Per un tocco più deciso è possibile aggiungere alla crema ottenuta 10 g di liquore all’arancia; in alternativa potete usare della grappa secca o del buon rum.
  • Per far scendere velocemente la temperatura della Crema all’arancia versatela in una ciotola immersa in un’altra più grande con del ghiaccio. Mescolate con una frusta fino a quando non si sarà intiepidita, in questo modo rimarrà lucida; riponetela in frigorifero coperta a contatto con della pellicola trasparente.
  • Utilizzate la vostra deliziosa Crema all’arancia per farcire una soffice Torta margherita. Per i più creativi potrebbe essere utile nella realizzazione di varianti alle classiche torte all’arancia come la farcitura dei golosi Muffin arancia e cioccolato e, perché no, arricchiti da zeste di arance candite o briciole di biscotti secchi come gli amaretti.
  • Per riciclare gli albumi che non sono stati impiegati nella ricetta vi suggeriamo di provare i Bocconcini al cocco con albumi: dei dolcetti perfetti da gustare in ogni momento della giornata.

Conservazione

La crema pasticcera all’arancia si conserva in frigorifero in un contenitore ermetico o in una ciotola ricoperta con pellicola trasparente per massimo 3 giorni.

Storia

Originario della Cina e del sud-est asiatico, questo frutto invernale sarebbe stato importato in Europa solo nel XV secolo da marinai portoghesi. Probabilmente l’arancio giunse davvero in Europa per la via della seta, ma la coltivazione prese piede solo nella calda Sicilia, dove la sua diffusione divenne tradizione.

Con l’arancia si possono preparare marmellate e gelatine e polpa e buccia possono essere candite. Dalla scorza si ricava un olio essenziale che, oltre che ad essere utilizzato in cosmetica e profumeria, è utilizzato per aromatizzare sciroppi, tisane e dolci. Così il suo gusto acido e zuccherino, assieme al suo ricco corredo di aromi, dona colore e sapore a torte, budini e biscotti. Non vi resta che provarli tutti, buon appetito!