fbpx

Carciofi fritti impanati e croccanti

La nostra ricetta per friggere alla perfezione i carciofi. Un contorno che non deluderà nessuno dei vostri ospiti.
Carciofi fritti croccanti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

I carciofi fritti sono una ricetta semplicissima da realizzare. Sono un ottimo contorno da abbinare alla carne, in sostituzione o per variare dalle solite patate al forno o dalle classiche patatine fritte. Seguendo tutti i passi della nostra guida, partendo dalla preparazione del carciofo fino alla sua frittura, realizzerete un piatto che verrà molto apprezzato dai vostri ospiti. Per realizzare questa ricetta può essere utilizzato qualsiasi tipo di carciofo ed il risultato non deluderà.

Ingredienti per 4

  • Carciofi: 4
  • Uova: 2 medie
  • Pangrattato: 100 g
  • Limone: 1
  • Olio di arachidi: 1 l
  • Sale: q.b
  • Preparazione: 1 ora
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 1 ora, 10 minuti
  • Calorie: 150 Kcal/porzione

Preparazione

1

Preparare in una ciotola dell’acqua con il succo di limone. Servirà per mettere a bagno i carciofi ed evitare l’ossidazione. In alternativa si può utilizzare dell’acqua fredda frizzante. Per la pulizia e il taglio procedere con un carciofo alla volta, una volta affettato e messo a bagno nell’acqua acidulata procedere con il secondo carciofo.

2

Pulire i carciofi eliminando le foglie più dure e tagliare la punta circa 2-3 cm. Accorciare il gambo lasciandone 5-6 cm e pulirlo con uno spelucchino rimuovendo lo strato esterno fibroso.

3

Dividere i carciofi a metà ed eliminare con un coltellino la peluria interna. Quindi affettare i carciofi in fette sottili, circa 5 mm e metterli immediatamente nell’acqua acidulata.

4

Preparare in due ciotole distinte le uova e il pangrattato.

5

Aggiungere un pizzico di sale nelle uova e sbatterle con una forchetta, quindi asciugare i carciofi con un panno.

6

Salare a piacere i carciofi e mettere qualche fetta di carciofo nell’uovo e bagnarla bene. Spostare le fette nel pangrattato prelevandole con delle pinze. In questo modo evitiamo di sporcarci le mani e il pangrattato. Panare bene i carciofi e sistemarli su un piatto. Procedere allo stesso modo fino a terminare i carciofi.

7

Scaldare l’olio in un tegame ampio fino a 160°C circa, controllando con un termometro da cucina. Immergere delicatamente 1/3 dei carciofi e far cuocere per 5 minuti. Dopo 5 minuti girare i carciofi e lasciar cuocere per altri 5 minuti. Con una schiumarola prelevare i carciofi e metterli a scolare sulla carta assorbente. Procedere allo stesso modo fino a terminare i carciofi.

Accessori

  • 1 Tegame
  • 1 Ciotola capiente
  • 1 Coltello

Conservazione

I carciofi fritti possono essere gustati sia freddi che caldi, il giorno dopo se scaldati in forno sono buoni come appena fritti. Si sconsiglia assolutamente di congelarli.