B 52, la ricetta per il cocktail incendiario

Il B – 52 è uno dei cocktail più famosi  e più bevuti del pianeta. Le sue origini risalgono al 1977, per alcuni nasce in California a Malibù nel ristorante Alice’s, secondo un’altra versione la sua invenzione è avvenuta in Canada a Calgary. Il nome di questo cocktail e probabilmente anche la sua versione “incendiaria” […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 1 persone
  • Calorie: 206 Kcal/15 cl
  • Ingredienti

  • Liquore al caffè (ad esempio il Tia Maria): 1 parte
  • Crema di Whisky: 1 parte
  • Grand Marnier: 1 parte

Il B – 52 è uno dei cocktail più famosi  e più bevuti del pianeta. Le sue origini risalgono al 1977, per alcuni nasce in California a Malibù nel ristorante Alice’s, secondo un’altra versione la sua invenzione è avvenuta in Canada a Calgary.

Il nome di questo cocktail e probabilmente anche la sua versione “incendiaria” prendono spunto dall’aereo B – 52, utilizzato in Vietnam le bombe incendiarie.

Preparazione

1Il B 52 è un cocktail a strati su linee orizzontali, chiamate in inglese layer. Essendo a strati non è possibile utilizzare lo shaker.

2Versare nel bicchiere la crema al caffè.  Successivamente si passa al secondo strato di crema di Whisky versandola con molta attenzione ed aiutandosi con la parte posteriore di un cucchiaio per attenuare la caduta ed evitare che si vada a mescolare con la crema al caffè.

3Per ultimo versare sempre con molta attenzione lo strato di Grand Marnier. L’unica difficoltà di questo cocktail è quella di versare troppo velocemente ed andare a mischiare gli strati.

Versione infiammabile

Per la versione infiammabile basta accendere il Grand Marnier con un accendino e servire con una cannuccia. Il fuoco si andrà a spegnere da solo in breve tempo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.