fbpx

Torta red velvet: ricetta americana per un dolce pieno di tenerezza

La Torta red velvet deve il suo nome al tessuto a cui si ispira: è una vera e propria dolcezza di velluto rosso!
Torta red velvet pronta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Tenendo presente il variare delle ricette, gli ingredienti della Torta red velvet più usati sono farina, burro, zucchero, latticello, cacao e coloranti alimentari. Il suo gusto è leggermente acidulo per via della farcitura di crema frosting al formaggio: si tratta di una crema al mascarpone a base di panna fresca e zucchero a velo che si sposa perfettamente con la base soffice (che non necessita di alcuna bagna). In alternativa al mascarpone potete farcire questa sontuosa Red velvet cake, di origine americana, con altre preparazioni base della pasticceria, come la deliziosa Crema al burro. Cimentatevi nella preparazione della Torta red velvet insieme a noi per stupire i vostri ospiti e dare quel tocco di dolcezza finale necessario al termine di ogni pasto!

Ingredienti per stampo da 24 cm

  • Yogurt bianco: 125 g
  • Latte: 150 g
  • Limone: 1
  • Burro: 120 g
  • Baccello di vaniglia: 1 (o 1 cucchiaino di estratto)
  • Uova: 2 medie (circa 110 g)
  • Farina: 300 g
  • Cacao amaro: 20 g
  • Bicarbonato: 1 cucchiaino
  • Aceto: 1 cucchiaino
  • Colorante alimentare rosso in gel (o in polvere): 1 cucchiaino
  • Fragole: 200 g
  • PER LA CREMA AL MASCARPONE
  • Panna fresca: 450 g
  • Zucchero a velo: 250 g
  • Mascarpone: 500 g
  • Gelatina in fogli: 6 g
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Totale: 1 ora, 10 minuti
  • Calorie: 410Kcal/100g

Preparazione

1

Prendere una ciotola e diluire lo yogurt e il latte con il succo del limone spremuto. Lasciare riposare così gli ingredienti per circa mezz'ora (questo passaggio servirà per ricreare il latticello).

2

Nel frattempo, in un'altra ciotola più capiente, versare lo zucchero, il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti ed estrarre i semi della bacca di vaniglia con l'aiuto di un coltellino. Azionare le fruste elettriche (o la planetaria) e cominciare a mescolare gli ingredienti.

3

Unire al composto, che nel mentre inizia a diventare cremoso, anche le uova e continuare a sbattere per amalgamare bene il tutto.

4

Riprendere la ciotolina con il latte, lo yogurt e il succo di limone ed aggiungere un cucchiaino di colorante alimentare rosso, facendolo sciogliere al suo interno.

5

Aggiungere all'impasto di burro e zucchero la farina setacciata, il cacao amaro e il latticello con il colorante rosso. Amalgamare bene tutti gli ingredienti.

6

Prendere una tazzina e versare al suo interno l'aceto insieme al bicarbonato: quando sulla loro superficie si formerà una schiuma leggera, incorporarli nella ciotola dell'impasto e mescolare con una spatola. Ora munirsi di uno stampo con cerniera imburrato e infarinato e riempirlo con la crema creata; mettere in forno statico e cuocere per circa 35/40 minuti a 170°.

7

A questo punto inserire in una ciotola piena di acqua fredda il foglio di gelatina e lasciarla ammorbidire per circa 10 minuti; trascorso il tempo necessario, mettere sul fuoco un pentolino con la gelatina ammorbidita e ben strizzata insieme a 4 cucchiai di acqua e bollire a fiamma molto bassa, fino a suo completo scioglimento.

8

Prendere la panna fresca e lo zucchero a velo e collocarli in una ciotola iniziando a montarli con le fruste; una volta che questi ingredienti saranno pronti, aggiungere ad essi anche il mascarpone e continuare a mescolare. Unire ora anche la gelatina sciolta. Dopo avere amalgamato bene tutti gli ingredienti, riporre la ciotola in frigorifero per almeno 2 ore.

9

Estrarre la torta dal forno una volta cotta, lasciarla raffreddare completamente e, con l'aiuto di un coltello, tagliarla in 3 dischi di circa 2 cm di altezza l'uno. Inserire la crema al mascarpone, estratta dal frigorifero, all'interno di una sac a poche con bocchetta liscia. Tagliare un disco di carta forno, grande quanto il diametro della torta e posizionarlo su un piatto da portata: sistemare il primo disco di pan di spagna sopra e, con la sac a poche, iniziare a decorare la superficie.

10

Creare su tutta la base del disco tanti piccoli ciuffetti di crema partendo dall'esterno per arrivare al centro. Nel compiere questa operazione prestare attenzione a tenere la sac a poche perpendicolare rispetto alla torta ed applicare sempre la stessa pressione per ottenere dei ciuffi di crema di uguale misura. Sovrapporre il secondo disco di pan di spagna e ripetere il passaggio con la sac a poche; così poi anche per il terzo e ultimo disco.

11

Ora decorare la superficie della vostra Torta red velvet con fragole precedentemente lavate e tagliate a spicchi o con altri frutti rossi.

Accessori

  • Due ciotole
  • Spremiagrumi
  • Una ciotola capiente
  • Coltello
  • Sbattitore elettrico (o planetaria)
  • Cucchiaio
  • Una tazzina
  • Stampo con cerniera da 24 cm
  • Pentolino
  • Sac a poche
  • Spatola
  • Carta forno

Consigli e suggerimenti

  • In origine il colore rosso scuro della torta era dato dalla reazione chimica tra il cacao in polvere con gli ingredienti acidi, quali il latte acido o latticello. Ora la colorazione viene data con l’aggiunta di uncolorante alimentare (se usate quello in polvere basterà scioglierne 8 g in 30 g di acqua).
  • La ricetta originale della Torta red velvet prevede l’uso del latticello (ossia il sottoprodotto della trasformazione in burro della panna) ma che in Italia è difficile da reperire. Così lo si può sostituire miscelando lo yogurt con il latte e il limone.
  • Se preferite, potete preparare la base con un giorno d’anticipo: lasciarla raffreddare, avvolgerla nella pellicola e conservatela in un luogo fresco. 
  • La Torta red velvet cake non necessita di essere bagnata ma se preferite, per un maggior gusto e per una consistenza più morbida, potrete bagnare gli strati con una purea di lamponi e aggiungere anche dei lamponi freschi tra uno strato e l’altro.
  • Un altro consiglio è quello di non buttare i baccelli di vaniglia che avete utilizzato. Per preparare una Crema inglese, ad esempio, saranno utilissimi; oppure fateli essiccare e frullateli insieme allo zucchero per ottenere uno zucchero vanigliato!

Conservazione

Si può conservare la Torta red velvet in frigorifero per circa 2/3 giorni chiusa all’interno di un contenitore ermetico; un consiglio è di mettere la crema sopra solo il giorno in cui la servirete o rischierete che venga colorata a contatto con la torta rossa.

Storia

La ricetta della Torta red velvet ha origine negli anni 20 del ‘900 ma solo a partire dagli anni 60, complice alcuni film hollywoodiani, è divenuta una delle torte più richieste soprattutto in occasioni particolari. La Red velvet cake ‘velluto rosso‘ è una torta molto in voga negli Stati Uniti: il colore rosso può variare tra rosso scuro, rosso vivo e rosso marrone. Normalmente viene preparata come base per una torta a strati, poi guarnita con crema di vaniglia o con una Crema di formaggio.

Comunque, pur essendo una torta tipica della cucina del Sud degli Stati Uniti la sua popolarità è molto aumentata negli ultimi anni, tanto che la si può trovare più facilmente nelle pasticcerie di tutto il mondo.