Skip to main content

Se da bambini non riuscivate proprio a resistere e consumavate l’intero pacco di Alpenliebe in un solo giorno, allora questa è decisamente la ricetta che fa per voi! Vi sveliamo come preparare in casa, in soli 20 minuti, le caramelle toffee. Il toffee è una caramella preparata con lo zucchero caramellato, il burro e la panna. Il mix di ingredienti viene cotto finché non raggiunge uno stato in cui lo zucchero si sarà completamente sciolto e brunito, ma non indurerà grazie alla presenza dei grassi di panna e burro. Il composto va poi lasciato raffreddare e tagliato in tanti piccoli pezzi. Con un pizzico di sale, le vostre toffee saranno davvero deliziose! La preparazione è semplicissima e l’unica vera sfida sarà non scottarsi con il caramello ustionante. Non comprerete mai più toffee, perché farle in casa è davvero un gioco da ragazzi.

Ingredienti per 40 caramelle toffee

  • Panna: 150 ml
  • Burro: 50 g
  • Zucchero: 200 g
  • Sale: 1 pizzico
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 20 minuti
  • Calorie: 530 Kcal/100 g

Preparazione

1

Versate la panna, il burro, lo zucchero e il pizzico di sale in un pentolino dal fondo spesso e portate sul fornello, a fiamma media. Fate sciogliere il tutto mescolando con una frusta fino all’ebollizione.

2

Continuate a mescolare senza mai alzare la fiamma. In circa 10 minuti la salsa al caramello si sarà addensata e sarà diventata di un colore ramato, leggermente brunito. Spegnete il fuoco.

3

Versate il composto in una teglia di misure 10x16cm foderato di carta forno. Fate attenzione a non scottarvi! In alternativa, potete usare uno stampo in silicone, senza aggiungere la carta forno.

4

Lasciate raffreddare il composto a temperatura ambiente per circa 1 ora. Appena si sarà raffreddato rimuovetelo dallo stampo e appoggiatelo su un tagliere. Con un coltello piuttosto grande ricavate dei rettangoli di circa 2x2 cm. Le vostre toffee sono pronte per essere gustate!

Consigli e suggerimenti

Durante la cottura della salsa al caramello continuate a tenere la fiamma media, senza mai alzarla nel tentativo di accelerare il processo. Alzare la fiamma vorrebbe dire dare al caramello un retrogusto di bruciato. Abbiate pazienza e continuate a mescolare a fiamma media finché non sarà pronto.

Potete aumentare la dose di panna a 200ml se gradite delle caramelle più morbide. In questo caso, attendete circa 2 ore prima di tagliare il caramello raffreddato.

Potete aggiungere della scorzetta d’arancia grattugiata, se vi piace il sapore dell’agrume.

Quando saranno passati circa 30 minuti dal riposo, potete cospargere la superficie delle toffee con mandorle o nocciole in scaglie, oppure con del cioccolato fondente che potete tagliare a scaglie. Lasciate raffreddare ancora e poi tagliate il tutto.

Se vi piace l’effetto caramella potete incartare ogni toffee in un quadrato di carta forno e avvolgerle dando la forma di vere e proprie caramelline. Si conserveranno ancora più a lungo!

Conservazione

Le toffee possono essere conservate in un contenitore di vetro o di latta fino a 1 mese, in un luogo asciutto e fresco. Sconsigliamo di conservare le caramelle in frigorifero. La dispensa andrà benissimo!

Le toffee possono anche essere congelate fino a 3 mesi, all’interno delle bustine apposite, dopo essere state tagliate.

Lascia una risposta