Spaghetti allo scoglio, un primo della tradizione

Un primo piatto classico della tradizione italiana, gli spaghetti allo scoglio sono semplici da preparare, anche nella versione senza pomodoro.
spaghetti allo scoglio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Gli spaghetti allo scoglio sono un classico della nostra tradizione culinaria per quel che riguarda il pesce. Almeno una volta nella vita a tutti è capitato di mangiare questo gustoso piatto, anche per chi non va matto per il pesce! Sono molto semplici da preparare e il risultato finale è garantito al 100%. Sicuramente è preferibile usare pesce fresco, come vongole, cozze, polipetti, totani, scampi, lupini, cannolicchi, fasolari e via a seguire. Tuttavia, esistono in commercio anche dei preparati di pesce già pronti, in cui tutto il pesce è già pulito e ridotto a cubetti che facilità notevolmente la preparazione del piatto. Per quanto riguarda la ricetta si andrà a soffriggere il pesce con aglio e prezzemolo, per poi aggiungere dei pomodorini creando un sughetto abbastanza leggero ma gustoso che renderanno gli spaghetti allo scoglio irresistibili!

Ingredienti per 2 persone

  • Spaghetti: 180 g
  • Preparato di pesce per la pasta: 150 g
  • Pomodorini ciliegino: 100 g
  • Aglio: 1 spicchio
  • Vino bianco: 1 cucchiaio
  • Prezzemolo: q.b.
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.
  • Preparazione: 35 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Totale: 55 minuti
  • Calorie: 589 kcal/porzione

Preparazione

1

In una padella facciamo scaldare l’olio con uno spicchio d’aglio. Aggiungiamo il nostro mix di pesce e facciamo soffriggere. Sfumiamo poi con il vino bianco.

2

Una volta evaporato il vino, aggiungiamo i pomodorini tagliati a cubetti e lasciamo cuocere a fuoco lento con il coperchio. Non facciamo asciugare troppo il nostro condimento, se necessario aggiungiamo qualche cucchiaio di acqua della pasta. Quando il pesce è cotto insaporiamo con sale e pepe, e una manciata di prezzemolo.

3

Facciamo cuocere gli spaghetti in una pentola di acqua bollente e salata. Quando gli spaghetti saranno pronti, scoliamo direttamente nella pentola del condimento, e facciamo saltare qualche minuto. Serviamo caldi con ulteriore spolverata di prezzemolo e se vogliamo di peperoncino.

Curiosità e Varianti

Esistono diverse varianti di questo piatto, possiamo infatti realizzarlo anche in bianco senza usare i pomodori. Possiamo cambiare formato di pasta (vedi linguine allo scoglio), oppure ricreare gli stessi sapori ma in una lasagna (vedi lasagna di pesce). Nella nostra ricetta noi abbiamo inserito i pomodorini i ciliegini che hanno un sapore più dolce rispetto ai pomodori comunemente usati per sughi e ricette. Esiste anche una versione in bianco, in cui il pesce viene sfumato con vino bianco e poi condito con olio d’oliva e una manciata di prezzemolo. Alcuni aggiungono anche una manciata di parmigiano per mantecare e “risottare” gli spaghetti in padella, ma non è la regola. Al posto del vino potete sfumare con del brandy e alla fine potete aggiungere pepe nero o peperoncino a seconda del vostro gusto.