fbpx

Pasta alla norma

La pasta alla norma è un piatto tipico della tradizione siciliana, per essere più precisi della città di Catania. Pochi e semplici ingredienti per la preparazione di un primo piatto dal sapore unico
pasta alla norma
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La pasta alla Norma è un piatto dai sapori tipicamente mediterranei a base di pasta, solitamente maccheroni – ma vanno bene anche le penne rigate – condita con salsa di pomodoro e con l’aggiunta successiva di melanzane fritte, ricotta salata e basilico. Viene annoverata come un piatto tipicamente estivo perché molto semplice immediato e di facile preparazione, tuttavia si può gustare tranquillamente anche in inverno. La ricetta è attribuita alla città di Catania: il nome Norma, sembra un esplicito riferimento all’omonima opera di Vincenzo Bellini più che a una generica “norma” nel senso di una preparazione fatta “a puntino”. Sono almeno due le versioni della storia di questo piatto ritenute più plausibili ma non esistono testimonianze dirette e univoche. Nella prima versione il nome della ricetta si deve al commediografo siciliano Nino Martoglio che davanti ad un piatto di pasta così condito avrebbe esclamato “È una Norma!”. Altri invece pensano che il nome sia legato alla celebre opera di Vincenzo Bellini, nonostante fossero passati parecchi decenni dalla creazione della stessa. Ad ogni modo, quale sia l’origine una cosa la sappiamo: è veramente ottima!! In Sicilia, è molto diffusa anche la pizza alla Norma, con gli stessi ingredienti del condimento della pasta. A questo piatto della tradizione catanese e siciliana è stata dedicata anche una “Giornata Nazionale della Pasta alla Norma”, che cade il 23 settembre.

Ingredienti per 4 persone

  • Melanzane grandi: 2
  • Pomodori o pelati: 500 g
  • Pennette: 320 g
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.
  • Olio per friggere: q.b.
  • Olio Evo: q.b.
  • Basilico: q.b.
  • Ricotta salata: q.b.
  • Aglio: 2 spicchi
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 60 minuti
  • Totale: 80 minuti
  • Calorie: 569 Kcal/porzione

Preparazione

1

Lavare e spuntare le melanzane, tagliarle a fette di mezzo cm circa, metterle in uno scolapasta e spolverizzare ogni strato con il sale, coprire con un piatto e lasciare almeno 20′.

2

Nel frattempo mettere a dorare l’aglio in una padella e aggiungere i pomodori tagliati, salare, pepare e sminuzzare un po’ di basilico. Far cucinare per circa 15′. Togliere l’aglio.

3

Sciacquare le melanzane, asciugarle bene e cominciare a friggerle. Con carta assorbente togliere l’olio in eccesso, dopodiché tagliare qualche fettina di melanzana fritta e aggiungerla nel sugo.

4

Le altre lasciarle intere per metterle sulla pasta. Aggiungere dell’altro basilico fresco.

5

Cuocere la pasta, scolarla e condirla con il sugo alla norma, spolverizzare con la ricotta salata.

Conservazione

La pasta alla norma va mangiata calda e profumata, non avrebbe lo stesso sapore fredda.

Consigli utili

Le melanzane possono essere tagliate tonde o a cubetti; nella versione “ufficiale” sono a fette. Per rendere la Norma insuperabile, aggiungete un pochino d’olio di frittura delle melanzane alla passata di pomodoro che potete fare con i pomodori freschi oppure con una comune passata. Se usate i pomodori freschi abbiate cura di usare un passa verdure a maglia molto fine per un risultato vellutato. Per la pasta potete usare quella fresca oppure quella secca.