Pan di Spagna di Luca Montersino

Il Pan di Spagna è una delle basi da pasticceria più conosciute che si presta alla preparazione di moltissimi Dolci. Nella nostra ricetta vi presenteremo il metodo di Luca Montersino: sicuramente il più efficace per ottenere un Pan di Spagna sofficissimo e morbidissimo.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Il Pan di Spagna è una delle basi da pasticceria più conosciute che si presta alla preparazione di moltissimi dolci. La sua origine è da ricercarsi nel ‘700 quando ad un pasticcere genovese venne richiesto di preparare un dolce diverso dai soliti. Rielaborando gli ingredienti a sua disposizione, creò un dolce sofficissimo. Questo piacque alla corte spagnola a tal punto da battezzarlo, in suo onore, pate genoise. Col tempo la preparazione si semplificò, pur rimanendo inalterati gli ingredienti, e prese il nome di Pan di Spagna. Il Pan di Spagna è ottimo da solo ma è la base di preparazione di moltissime torte, come lo zuccotto. Il segreto perché risulti ottimo è la sua sofficità che è dovuta all’uso di una farina debole come la 00, così che l’impasto non risulti elastico. Il metodo di Luca Montersino è sicuramente il più efficace per ottenere un Pan di Spagna sofficissimo e morbidissimo.

Ingredienti per 8 persone

  • Uova: 5
  • Zucchero semolato: 175 f
  • Farina 00: 150 g
  • Fecola di patate: 50 g
  • Vaniglia: 1/2 bacca
  • Lievito: 1 cucchiaino
  • Preparazione: 25 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Totale: 65 minuti
  • Calorie: 266 Kcal/porzione

Preparazione

1

Mettere le uova con lo zucchero in un pentolino e far riscaldare mescolando continuamente (fino a raggiungere 40°).

2

Poi versare in una ciotola o in una planetaria e montare con le fruste fino al raffreddamento, quindi aggiungere la vaniglia.

3

Nel frattempo miscelare le farine e setacciarle,

4

Unirle alla montata di uova e zucchero un po’ alla volta

5

Mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il tutto (questa fase è importantissima per la buona riuscita del pan di Spagna).

6

Imburrare e infarinare una teglia di circa 24 cm. o foderare con carta forno, versare il composto e infornare a forno preriscaldato a 180° per circa 35′, fare sempre prova stecchino.

7

Lasciar raffreddare e togliere dalla teglia. Il pan di Spagna è pronto per la preparazione dei nostri dolci preferiti. Potete farcirlo con la nostra crema pasticcera per esempio!

Conservazione, Consigli e Varianti

Il Pan di Spagna si mantiene morbido per un paio di giorni: una volta freddo, si conserva a temperatura ambiente avvolto da una pellicola per un massimo di due o tre giorni. Eventualmente potete anche congelarlo non più di un mese. Inoltre esistono moltissime varianti: il Pan di Spagna al Cacao, oppure senza glutine e infine anche salato per la realizzazione di stuzzichini. Al posto della bacca di vaniglia potere utilizzare altri aromi quali scorza d’arancia o limone. Se il Pan di Spagna si “sgonfia” dopo la cottura significa che non è abbastanza cotto, inoltre è preferibile tagliarlo quando è ben freddo, perchè quando è molto caldo tende a sbriciolarsi.