fbpx

Fluffy pancake, ricetta dei dolcetti soffici che vengono dal Giappone

Ecco la ricetta dei soffici dolcetti di origine giapponese: i Fluffy pancake dalla consistenza morbidissima
Fluffy pancake ricetta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Dall’oriente arrivano i Fluffy pancake, la versione soffice come una nuvola dei dolci simbolo della colazione americana. Se avete già gustato i classici pancakes e provato anche le alternative più golose ai mirtilli o ai biscotti Oreo, non vi resta che provare anche la versione soffice dei Fluffy pancake. Chiamati anche soufflè pancake per la consistenza morbidissima e gonfia che li contraddistingue, i pancake Fluffy sono nati in Giappone. Serviteli a colazione accompagnati dal classico sciroppo d’acero, dal miele, dalla Salsa Mou al caramello, dallo zucchero a velo oppure dalla frutta di stagione che più preferite. Ecco la ricetta facile e veloce per prepararli.

Ingredienti per 2 persone

  • Tuorli d'uovo: 2
  • Albumi d'uovo: 2
  • Latte intero (o parzialmente scremato): 30 g
  • Zucchero semolato: 50 g
  • Succo di limone filtrato: 3/4 gocce
  • Olio di semi di girasole: q.b.
  • Acqua a temperatura ambiente: q.b.
  • Lievito in polvere per dolci: 1 cucchiaino raso
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Totale: 35 minuti

Preparazione

1

Per preparare la ricetta dei Fluffy pancake, dividere innanzitutto gli albumi dai tuorli delle uova. All'interno di una ciotola capiente, versare i tuorli e il latte e, con una frusta, mescolarli bene.

2

Una volta che il latte e i tuorli si sono amalgamati, aggiungere la farina setacciata e il lievito.

3

Mescolare gli ingredienti fino a ottenere un composto liscio e omogeneo, senza grumi.

4

In un'altra ciotola, versare le gocce di limone e poi gli albumi.

5

Con uno sbattitore elettrico, iniziare a montare gli albumi alla massima velocità.

6

Una volta che gli albumi iniziano a diventare bianchi, aggiungere anche lo zucchero poco per volta, continuando a sbattere con le fruste elettriche.

7

Continuare a montare per alcuni minuti, fino all'ottenimento di un composto ben fermo e sodo.

8

Riprendere il composto di tuorli e aggiungere una cucchiaiata di albumi montati a neve ferma. Mescolarli con la frusta. Una volta incorporato il primo cucchiaio di albumi, versare, poco per volta, anche i restanti e amalgamarli all'impasto con l'aiuto di una spatola da cucina. È importante fare movimenti circolari dal basso verso l'alto e delicatamente, in modo che l'aria contenuta negli albumi montati non fuoriesca.

9

Mescolare delicatamente fino a ottenere un composto gonfio e omogeneo. Siamo pronti per cuocere i Fluffy pancake.

10

Scaldare una padella antiaderente su fuoco medio (non deve essere troppo calda), ungerla con un goccio di olio di semi e togliere l'eccesso con un pezzo di carta da cucina.

11

Aggiungere due cucchiai di impasto per ogni pancake, uno sopra all'altro, e versare un cucchiaio di acqua sui bordi della pentola.

12

Chiudere subito la padella con il coperchio. In questo modo si formerà il vapore che cuocerà uniformemente i dolcetti. Fare cuocere per circa 5 minuti.

13

Una volta trascorsi i primi 5 minuti, girate delicatamente i Pancake con una paletta e fate proseguire la cottura sull'altro lato, per altri 5 minuti. Infine servirli ancora caldi, accompagnati da succo d'acero, marmellate, miele e frutta!

Accessori

  • Due ciotole capienti
  • Sbattitore elettrico (o planetaria)
  • Frusta a mano
  • Spatola da cucina in silicone
  • Padella con coperchio
  • Un cucchiaio
  • Carta da cucina
  • Paletta da cucina

Consigli e suggerimenti

  • Per realizzare dei Fluffy pancake ancora più alti e soffici noi abbiamo inserito due cucchiaio di impasto per ogni dolcetto. Per assicurarvi che restino gonfi e cuociano in maniera omogenea, potreste procedere anche in questo modo: Versarne un cucchiaio soltanto per ciascun pancake e fateli cuocere per i primi 3 minuti, aprite il coperchio e versate un altro cucchiaio di impasto su ciascun pancake e poi richiudete, facendo cuocere per altri 2/3 minuti. Dopodiché girateli. Risulteranno dei super Fluffy pancake golosissimi.
  • Un’altra modalità per ottenere dei dolcetti ancora più alti è questa: utilizzate dei coppa pasta imburrati da adagiare sulla pentola e nei quali versare l’impasto. Una volta pronti, estraeteli delicatamente dagli stampini.
  • Noi abbiamo realizzato i Fluffy pancake aromatizzati con il succo di limone, ma potete sostituirlo con del succo di arancia o con l’estratto o i semini di vaniglia.
  • Per ottenere degli albumi montati a neve ben ferma ottimi, vi consigliamo di inserire la ciotola con gli albumi in freezer per 10/15 minuti prima di montarli. Se si ha lo spazio, inserire anche le fruste dello sbattitore in freezer, prima di utilizzarle. Sarà molto più facile montarle gli albumi a neve ben ferma.
  • Il goccino di acqua inserito in padella serve per far formare il vapore, che viene trattenuto da coperchio, che aiuta i pancakes a cuocere anche in superficie e non solo sul fondo a contatto con il fuoco. Quando si inserisce il goccino di acqua, fare attenzione a non toccare i pancakes e chiudere subito il coperchio.
  • Per una cottura ottimale dei pancake fluffy, oltre all’acqua da inserire, fate attenzione anche alla temperatura della padella: non deve essere troppo calda, altrimenti rischierete di bruciare la superficie dei dolcetti e di toglierli ancora crudi all’interno.
  • Noi untiamo la padella con dell’olio di semi, ma potete utilizzare anche del burro. In ogni caso, è bene ripetere il procedimento ogni volta che dovete inserire nuovi cucchiai di impasto, eliminando l’eccesso con un pezzo di carta da cucina.

Conservazione

Consumare subito i Fluffy pancake appena vengono preparati. Sconsigliamo di conservarne l’impasto perché si smonterebbe sicuramente l’albume inserito. Sconsigliamo anche la congelazione.

Storia

Le origini dei Fluffy pancake risalgono a tempi piuttosto recenti. Nonostante non si sappia molto riguardo la loro storia, è certo che negli ultimi anni, soprattutto a partire dal 2014 con il vero boom nel 2019, questi dolcetti hanno avuto un boom in tutto il mondo. La paternità di questi soffici dischetti golosi tanto amati appartiene al Giappone, paese che ama reinterpretare le ricette occidentali e farle sue. L’era del digitale ha aiutato questa ricetta a diventare ben presto conosciuta in tutto il mondo, grazie alle numerose fotografie sui Social Network che hanno iniziato ad essere postate diventando letteralmente virali.