fbpx

Crostata senza uova, ricetta facile per tutti i gusti

Friabile, profumata e perfetta per ogni occasione, la Crostata senza uova è molto facile da preparare e conquista proprio tutti
Crostata senza uova ricetta facile
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La Crostata senza uova è il dolce ideale per tutti gli intolleranti o allergici all’uovo. Ma questa versione, realizzata con pasta frolla senza uova, è perfetta anche per chiunque voglia realizzare una crostata leggera, in alternativa a quella senza burro, e che può essere conservata più a lungo rispetto alla classica crostata. Noi l’abbiamo farcita con la confettura di albicocche, ma potete variare con il gusto che più vi piace, oppure potete renderla ancor più golosa con della crema al cacao o pasticcera. Ecco la ricetta della Crostata senza uova: è facile e alla portata di tutti.

Ingredienti per Uno stampo da 26 cm

  • Farina 00: 400 g
  • Acqua: 180 g
  • Burro: 150 g
  • Zucchero a velo: 120 g
  • Sale fino: 1 pizzico
  • Confettura di albicocche (o altro frutto a piacere): 300 g
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 30 minuti
  • Totale: 1 ora

Preparazione

1

Per preparare la Crostata senza uova, iniziare dalla pasta frolla: su una spianatoia, sistemare la farina a fontana, formando una conca centrale. Versarvi l'acqua, il sale e lo zucchero a velo.

2

Aggiungere il burro ammorbidito a pezzetti e iniziare ad amalgamare gli ingredienti aiutandosi con una forchetta. Una volta che l'acqua è stata completamente assorbita dalla farina, lavorare velocemente l'impasto con le mani.

3

Quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati si otterrà un impasto liscio e omogeneo. Formare quindi un panetto e avvolgerlo nella pellicola trasparente da cucina. Lasciarlo riposare in frigorifero per almeno un'ora. In questo modo la pasta frolla senza uova si compatterà al meglio e sarà più facile da stendere.

4

Trascorso il tempo di riposo in frigorifero prelevare dal panetto un terzo della pasta frolla e riporlo nuovamente in frigorifero avvolto da pellicola. Servirà per realizzare le tipiche striscioline in superficie della crostata.

5

Con l'aiuto di un mattarello, stendere la restante pasta frolla su una spianatoia infarinata (infarinare anche il mattarello e la pasta in modo tale che non si attacchi). Stendere in maniera omogenea fino a raggiungere uno spessore di circa mezzo centimetro.
Una volta pronta la sfoglia, arrotolarla delicatamente sul mattarello per facilitarne lo spostamento sullo stampo della crostata.

6

Srotolare la sfoglia di pasta frolla sullo stampo della crostata, facendo in modo che i bordi fuoriescano rispetto al diametro dello stampo.

7

Far aderire la pasta a tutta la superficie dello stampo e rifilare i bordi con un coltello, dopodiché versare la confettura all'interno dello stampo rivestito di pasta frolla. Livellare la confettura in modo tale che sia omogenea in tutti i punti.

8

Passare ora alla preparazione delle striscioline e della decorazione finale. Prelevare la pasta frolla lasciata in frigorifero e stenderne metà, raggiungendo sempre uno spessore di circa mezzo centimetro. Con un coltello ben affilato o un tagliapasta, realizzare delle striscioline di circa 2 centimetri di larghezza. Il numero delle strisce può variare in base al risultato che volete ottenere.

9

Sistemare le strisce di pasta frolla sulla superficie della crostata tagliando l'eccesso che avanza dai bordi. Fare una leggera pressione sui bordi della base per unirli. Intersecarle in modo da formare una decorazione a griglia.

10

Passiamo alla realizzazione della decorazione per i bordi della crostata. Stendere la restante pasta frolla fino a raggiungere ancora mezzo centimetro di spessore. Con uno stampino della forma che preferite (noi abbiamo realizzato dei fiorellini) ritagliare la sfoglia.

11

Adagiare tutti i fiorellini sul bordo della crostata, facendoli sormontare leggermente e facendo una leggera pressione per farli aderire al meglio. In alternativa, è possibile realizzare una treccia per definire i bordi della crostata decorandola.

12

Una volta ricoperto tutto il bordo con le decorazioni, cuocere la crostata in forno statico preriscaldato a 180°C per 30/35 minuti. Controllare visivamente la cottura. Una volta pronta, sfornare la crostata, farla raffreddare completamente e infine toglierla dallo stampo e servirla.

Accessori

  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Stampo da crostata da 26 cm di diametro
  • Stampino per la decorazione dei bordi
  • Coltello affilato

Consigli e suggerimenti

  • Il burro da aggiungere all’impasto deve essere ben morbido in modo che sia più facile da impastare. Per questo vi consigliamo di toglierlo dal frigorifero almeno mezz’oretta prima di utilizzarlo.
  • La pasta frolla senza uova può essere anche preparata la sera prima e lasciata in frigorifero a rassodare per tutta la notte.
  • Non è necessario imburrare lo stampo della crostata. Piuttosto, per una questione di praticità, potete foderarlo con carta forno, in modo tale che sia più semplice sformare la Crostata senza uova.
  • Per una Crostata senza uova ancor più digeribile e attenta alla linea, è possibile anche sostituire la farina bianca classica con la farina integrale. Anche la farcia della torta può variare in base ai propri gusti: scegliete la confettura che preferite, come ad esempio una gustosa Marmellata di more, oppure una crema pasticcera o al cioccolato. E se volete arricchirla con della frutta fresca su tutta la superficie, allora cuocete la base della pasta frolla alla cieca (versando al centro dei fagioli secchi) per poi farcirla a piacere. C’è l’imbarazzo della scelta!
  • Volendo, è anche possibile aggiungere del lievito in polvere per dolci all’impasto della pasta frolla. In questo modo la pasta risulterà ancor più friabile e meno compatta e dura.
  • Una versione perfetta per intolleranti al lattosio, oltre che alle uova, è quella che vede la preparazione di una pasta frolla senza burro. Sostituite quindi i 150 g di burro con 120 g di olio di semi. Questa versione vi permetterà anche di poter stendere subito la pasta senza dover attendere che si compatti in frigorifero.

Conservazione

Conservare la Crostata senza uova a temperatura ambiente, coperta da una campana di vetro. Consumarla entro 3 giorni.

È anche possibile conservare la pasta frolla senza uova ancora cruda tenendola avvolta nella pellicola trasparente in frigorifero e utilizzandola entro 3 giorni. In alternativa, può anche essere congelata in freezer e consumata entro 1 mese. Una volta tolta dal freezer, lasciarla scongelare in frigorifero per alcune ore.