fbpx

Cremino, il famoso cioccolatino a due gusti

La nostra ricette per preparare velocemente ed in modo semplice il Cremino, il famoso cioccolatino di origine piemontese.
Cremini cioccolatini
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Il Cremino è un cioccolatino a forma di cubo, composto da due gusti di cioccolato in 3 strati, originario del Piemonte. Gli strati esterni sono formati da cioccolato gianduia mentre lo strato interno è al gusto nocciola. Questo cioccolatino fu inventato nel 1858 da Ferdinando Baratti, proprietario della famosissima Confetteria di Torino ancora oggi aperta nella Galleria Subalpina.  Anche il marchio FIAT fu legato a questo dolce, in concomitanza dell’uscita nel 1910 dell’auto di lusso Tipo4, venne lanciato un concorso che mise in gara tutti i cioccolotieri italiani legato a questo gioiello di piccola pasticceria. Il cremino è una preparazione semplice e veloce: il tempo di sciogliere i cioccolati, qualche mescolata e riuscirete a prepararlo tranquillamente in casa.

Ingredienti per 30 cioccolatini

  • Cioccolato fondente: 200 g
  • Cioccolato al latte: 200 g
  • Cioccolato bianco: 200 g
  • Crema spalmabile alla nocciola (o Nutella): 2 cucchiaini
  • Burro: 1 pezzettino
  • Preparazione: 5 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 15 minuti
  • Calorie: 62 Kcal/100 g

Preparazione

1

Prendere uno stampo possibilmente rettangolare con lati dritti di dimensione 20 x 15.

2

Spalmare in modo uniforme il burro su tutti i lati.

3

Fare aderire perfettamente la carta da forno.

4

Inserire il cioccolato fondente e quello al latte a pezzi in una ciotola adatta la bagnomaria, quindi immergerla in una pentola con acqua ed accendere la fiamma alta facendo sciogliere il cioccolato.

5

Mescolare fino a quando il cioccolato si sarà sciolto.

6

Inserire un cucchiaino di nutella e mescolare.

7

Dividere il composto in due parti. Versare una parte nello stampo preparato in precedenza e livellare con una spatola perfettamente. Porre lo stampo in freezer per almeno 20 minuti.

8

Nel frattempo preparate il cioccolato bianco, quindi in una ciotola adatta al bagnomaria porre il cioccolato bianco a pezzi, metterla in una pentola con dell'acqua ed accendere il fuoco alto. Lasciare sciogliere il cioccolato continuando a mescolare.

9

Appena anche questo è pronto aggiungere un cucchiaino colmo di crema alla nocciola e mescolare.

10

Amalgamate perfettamente, il colore deve risultare beige ed il gusto leggermente nocciolato. Lasciare intiepidire.

11

Togliere lo stampo con il primo strato di cioccolato dal freezer e versare sopra la parte bianca appena preparata, in seguito livellare perfettamente. Riponete in freezer per 20 minuti finché non si sarà formata una superficie solida.

12

Aggiungete infine l’ultimo strato di gianduia, livellare anche questo perfettamente (se questo si fosse solidificato scaldarlo nuovamente sempre a bagnomaria per 1 minuto). Riponete quindi in freezer per ancora 20 minuti.

13

Appena passato il tempo di solidificazione (non deve congelare) sfoderate la carta da forno. Valutate se è ben solido altrimenti lasciate solidificare ancora.

14

Capovolgete e lasciate a temperatura ambiente per 5 minuti. A questo punto eliminare i bordi circa 0,5 cm

15

Realizzate delle linee che vi serviranno per effettuare un taglio perfetto di circa di 2 / 2,5 cm. Affettate delicatamente con un coltello a lama affilata, se è troppo duro lasciatelo a temperatura ambiente, scaldate leggermente la lama del coltello sul fuoco e intagliate in modo da ottenere un taglio dritto .

Accessori

  • Stampo rettangolare 20 x 15 cm
  • Ciotole adatte al bagnomaria
  • Pentola
  • Cucchiaini
  • Coltello affilato

Consigli e suggerimenti

E’ possibile sciogliere il cioccolato al microonde, ma bisognerà fare molta attenzione. Azionate il forno per 10-15 secondi non di più, altrimenti rischiate di bruciarlo, poi estraete la ciotola e mescolate il cioccolato, quindi mettetela di nuovo nel microonde e azionatelo per altri 10 secondi e fate attenzione ad impostare la minima potenza. Procedete così fino ad ottenere un cioccolato liquido, fluido, cremoso e senza grumi.

Esiste la variante del cremino al cioccolato bianco, quindi due strati di cioccolato bianco e quello centrale cioccolato gianduia.

Se non si riesce a reperire la pasta di nocciola, l’unica possibilità che vi rimane per preparare i cremini è quella di farla da soli. Basterà frullare le nocciole tostate insieme allo zucchero, otterrete una crema densa.

Una alternativa può sicuramente essere quella di utilizzare la mitica Nutella per uno degli strati del cremino.

Conservazione

Il cremino si conserva anche 15 giorni in frigorifero coperto da pellicola.