fbpx

Carote bollite o lesse: i segreti per non sbagliare

I nostri trucchi e i consigli per preparare delle gustosissime patate bollite o lesse alla perfezione.
Carote bollite o lesse
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Le carote lesse o bollite sono uno dei classici contorni della cucina italiana. Ci troviamo davanti ad una ricetta apparentemente semplice, ma senza adottare alcuni accorgimenti si rischia di rovinare inesorabilmente le carote. Come al solito alla base della ricetta c’è la scelta degli ingredienti di qualità, inutile dire che una carota intera e non rovinata aiuterà anche a rendere più bello un piatto che di suo non è poi così invitante. In questa ricetta abbiamo cotto le carote in pentola, le carote lesse si possono comunque cuocere anche al vapore.

Ingredienti per 2

  • Carote: 3 medie
  • Sale grosso: mezzo cucchiaino
  • Olio Evo: 10 ml
  • Prezzemolo: 2 ciuffi
  • Sale fino: q.b
  • Pepe: q.b
  • Preparazione: 5 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 15 minuti
  • Calorie: 45 Kcal/100 g

Preparazione

1

Per prima cosa pelare le carote e tagliare le estremità con un coltello. A questo punto passiamole sotto l'acqua per lavarle.

2

Ora prendiamo le carote e le mettiamo dentro una pentola con abbastanza acqua per ricoprirle e mezzo cucchiaino di sale grosso. Mettiamo la pentola sul fuoco a fiamma alta fino a quando l'acqua non bollirà, una volta raggiunto il bollore abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per 10 minuti.

3

Per essere sicuri siano cotte basta toccarle con una forchetta fino a quando non le sentiamo tenere. Una volta cotte scoliamo l'acqua e lasciamo intiepidire le carote. Appena intiepidite le tagliamo a rondelle di circa mezzo cm.

4

Laviamo ed asciughiamo il prezzemolo e lo tritiamo utilizzando una mezzaluna o anche un semplice coltello.

5

A questo punto non resta che condire le carote con il prezzemolo appena tritato, olio di oliva, sale e pepe a piacimento.

Consigli

  • Molti dopo avere cotto le carote le lasciano raffreddare in un contenitore di acqua e ghiaccio. Si tratta sicuramente di un procedimento giusto, ma vi assicuriamo che otterrete un buon risultato anche evitandolo e seguendo la nostra ricetta.
  • Ci sono diverse teorie sul tagliare le carote a rondelle prima o dopo la cottura, noi preferiamo cuocere le carote intere per evitare che si rovinino.
  • Le carote da noi utilizzate erano di grandezza media, ovviamente i tempi di cottura variano notevolmente a seconda della dimensione. Toccando le carote con una forchetta sentirete quando saranno abbastanza morbide per essere scolate, per quanto grandi siano difficilmente si andrà oltre i 15 minuti di cottura.

Varianti condimento

Nonostante la semplicità del piatto ci sono moltissime varianti per condire le carote a seconda dei gusti personali. Ad esempio aggiungendo alla nostra ricetta dell’aglio tritato finemente, possiamo condirle con della semplice maionese, utilizzando il curry, la curcuma o perfino con una emulsione agli agrumi (arancio e limone).

Conservazione

Consigliamo di consumare le carote al momento, possiamo volendo lasciarle anche in frigorifero per 24 ore.